Lazzaretto

Alimentazione, malattie, organismi spontanei

Moderatori: Marah-chan, lauretta, fernando89

Rispondi
Avatar utente
enkuz
Ex-moderatore
Messaggi: 4736
Iscritto il: 20/10/13, 13:42

Re: Lazzaretto

Messaggio di enkuz » 07/10/2014, 16:23

Per lo scalare anche secondo me è ictio... poichè i puntini sono sporgenti (se fossero stati allo stesso livello delle squame si trattava invece di oodinium).

L'altro pescetto ha i flagellati al mille per mille... ergo infiammazione intestinale... devi curarlo in quarantena... è l'unico modo!
Ci sono passato con alcuni titteya in passato... ma ho iniziato a curarli troppo tardi...

Controlla in rete quale cura devi utilizzare per i flagellati (non lo ricordo a memoria).

Avatar utente
Tsar
Ex-moderatore
Messaggi: 1934
Iscritto il: 01/02/14, 15:18

Re: Lazzaretto

Messaggio di Tsar » 16/10/2014, 12:52

Piccolo update:
Il P.scalare è guarito!!! :-bd

Purtroppo l'alta temperatura e il buio hanno fatto danni alle piante, spero di non perderne nessuna ma temo per il peggio... terrò la situazione sotto controllo nei prossimi giorni.
Per i flagellati dell'A.cacatuoides vedrò come fare... a breve dovrei concludere il ciclo di maturazione della vasca da 45 litri e lo potrei curare lì. ;)
Immagine
Si dice in giro che io abbia trovato Dio. Lo ritengo improbabile poiché ho già molte difficoltà nel trovare le mie chiavi, ed esiste una prova empirica che loro esistano. Terry Pratchett

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Lazzaretto

Messaggio di Rox » 17/10/2014, 1:16

Tsar ha scritto:Piccolo update:
Il P.scalare è guarito!!! :-bd
:ymapplause:
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Jovy1985
Ex-moderatore
Messaggi: 16663
Iscritto il: 19/10/13, 12:53

Re: R: Lazzaretto

Messaggio di Jovy1985 » 17/10/2014, 11:15

enkuz ha scritto: Controlla in rete quale cura devi utilizzare per i flagellati (non lo ricordo a memoria).
Deve usare il metronidazolo, che commercialmente è venduto sotto nome di "Flagyl" :)
In ogni caso probabilmente dovrai trattare tutti i ciclidi che hai. Dipende dal tipo di flagellati (e non possiamo sapere quali siano quelli che colpiscono il tuo animale) ,Ma alcuni sopravvivono anche fuori dall ospite per brevi periodi e possono "nuotare" .quindi non per forza gli altri animali devono entrare a contatto con feci infette per beccarsi i parassiti.
L' esplosione dei flagellati, secondo alcuni studi universitari, non dipende da una dieta fortemente proteica, ma bensì dalla defezione della flora batterica provocata da una brusca variazione della dieta verso alimenti proteici
"Tu non sei il pastore....tu sei la pecora!" Charles Vane ( Black Sails)[/size]

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 4 ospiti