Sintomi simili a quelli del Whirling Disease

Alimentazione, malattie, organismi spontanei

Moderatori: Marah-chan, lauretta, fernando89

Avatar utente
LazarusLong
star3
Messaggi: 53
Iscritto il: 10/04/16, 12:22

Re: Sintomi simili a quelli del Whirling Disease

Messaggio di LazarusLong » 28/07/2016, 17:51

Grazie Jovy1985.
So bene cosa vuol dire trovare un po' di tempo per aiutare qualcuno qui sui forum. Per questo motivo non ho neanche fatto pressioni ripetendo domande ma aspettando qualche post tipo questo tuo.
I bagni di sale li ho fatti della durata di circa 30 minuti a 5 gr/lt fino ad arrivare anche acirca 10 gr litro. Ne facevo uno la mattina e uno la sera. Quando potevo naturalmente. Dalle 6:30 del mattino alle 21:30 la sera non posso. Tranne i fine settimana....ma anche nei we non si scherza con gli impegni.
Il verde malachite è un componente del preparato che contiene prevalentemente blu di metilene. Ho lasciato le precedenti pescioline almeno una settimana. Ma non al buio. Non alla luce diretta, ma neanche al buio. Stesso dicasi dell'Ascarilen. 1 ml per 10 litri per 6 giorni. Poi ripetuta la cura dopo altri 6/7 gg. Ma non è cambiato nulla. Forse avrei potuto provare con il prazyquantel. Ma l'accanimento terapeutico non lo tollero sugli esseri umani, figuriamoci su dei pesciolini. Tu che idea ti sei fatto? Potrei aver introdotto qualcosa con 2 neritine che poi alla fine sono morte? Avevo scritto anche qua un post sulle 2 neritine che avevo acquaistato e che sembravano strane. Ho una black helmet da 2 anni ed è tranquill. Mai dato un problema. Quelle le avevo forse comprate a ridosso di quando si è manifestato per la prima volta il problema. Purtropponon ricordo se prima o dopo. Non rammento proprio. Fatto sta che non sono campate neanche 2 mesi. Una la trovavo sempre fuori dall'acquario. Ha una lastra di vetro come superficie superiore che non chiude tuttoma lascia passare i cavi. Da qualla fessura usciva. Spesso cadevano a pancia in aria entrambe. Una l'ho trovata morta che puzzava dentro la vasca. Non si muoveva da qualche giorno. L'altra una mattina sotto il divano. La black helmet mai una volta che l'abbia trovata capovolta o fuori della vasca. Scrivo questo perchè l'agente patogeno potrebbe essere arrivato con una delle due neritine. Non so se può servire.
Grazie ancora.

Avatar utente
FedericoF
Ex-moderatore
Messaggi: 10820
Iscritto il: 29/03/16, 21:14
Contatta:

Re: Sintomi simili a quelli del Whirling Disease

Messaggio di FedericoF » 28/07/2016, 20:04

LazarusLong ha scritto:Potrei aver introdotto qualcosa con 2 neritine che poi alla fine sono morte? Avevo scritto anche qua un post sulle 2 neritine che avevo acquaistato e che sembravano strane. Ho una black helmet da 2 anni ed è tranquill. Mai dato un problema. Quelle le avevo forse comprate a ridosso di quando si è manifestato per la prima volta il problema. Purtropponon ricordo se prima o dopo. Non rammento proprio. Fatto sta che non sono campate neanche 2 mesi. Una la trovavo sempre fuori dall'acquario. Ha una lastra di vetro come superficie superiore che non chiude tuttoma lascia passare i cavi. Da qualla fessura usciva. Spesso cadevano a pancia in aria entrambe. Una l'ho trovata morta che puzzava dentro la vasca. Non si muoveva da qualche giorno. L'altra una mattina sotto il divano. La black helmet mai una volta che l'abbia trovata capovolta o fuori della vasca. Scrivo questo perchè l'agente patogeno potrebbe essere arrivato con una delle due neritine.
Qua ti posso aiutare io!
Allora, secondo me, l'agente patogeno POTREBBE esser stato portato da loro, nel senso: se prima non c'erano problemi e dopo li hai avuti, probabilmente son state loro.
Invece non credo che sia anche stato il motivo della loro morte. Le neritine son tutte di cattura, quindi il loro ambientamento è molto difficile, ogni qualche ora bisogna controllarle, e girarle nel caso siano cadute. Quindi probabilmente son morte perché non si sono adattate, non tutte lo fanno, in più magari erano già debilitate in negozio.

Per sapere se possono essere portatrici devi aspettare jovy, tuttavia, secondo me, la malattia non è stata la causa della loro morte, anche se magari erano malate :-bd
La perfezione è una strada, non un punto d'arrivo.
cit.

Avatar utente
Jovy1985
Ex-moderatore
Messaggi: 16675
Iscritto il: 19/10/13, 12:53

Re: Sintomi simili a quelli del Whirling Disease

Messaggio di Jovy1985 » 29/07/2016, 10:56

Proprio come dice Federico, quelle lumache sono praticamente tutte di cattura. Ciò viol dire che il rischio che siano ospiti intermedi di alcuni parassiti è abbastanza alto!! Certo...certezza non ne abbiamo...

Tornando a ciò che avete fatto insieme all'allevatore, secondo me avete sbagliato qualcosina.
Il verde malachite si degrada alla luce...ed inoltre sarebbe da evitare in ogni caso. È cancerogeno e per molte specie porta all'infertilità..

Sul levamisolo....boh :-?? Non mi pare proprio si tratti di nematodi :-? Secondo me è stato inutile..

Facciamo una prova con un bagno di sale più pesante..così ci togliamo un dubbio.
Pesca una dei pesci che presenta i sintomi.
Immergilo 10-15 minuti in 25g/l. Dopo mettilo in acqua dolce, ma non insieme agli altri aninali isolati. Dopodiché monitoriamo questo animale....vediamo se la cosa ha effetto oppure no.

In caso negativo, pensiamo ad altre soluzioni ;) partiamo da quella meno costosa in ogni caso..
"Tu non sei il pastore....tu sei la pecora!" Charles Vane ( Black Sails)[/size]

Avatar utente
LazarusLong
star3
Messaggi: 53
Iscritto il: 10/04/16, 12:22

Re: Sintomi simili a quelli del Whirling Disease

Messaggio di LazarusLong » 29/07/2016, 16:04

Ok, grazie. Ho una cosa importante da chiederti. Ho due soggetti separati con quel problema al momento. Uno più grave dell'altro. Inizio con il soggetto più grave. Il bagnetto in acqua con maggiore concentrazione di sale va fatto solo una volta al giorno? Continuo a nutrirlo come al solito? Ancora mangiano regolarmente, ma questo guppyno ha maggiore difficoltà per via del fatto che fa fatica a posizionarsi correttamente per nutrirsi.

Avatar utente
Jovy1985
Ex-moderatore
Messaggi: 16675
Iscritto il: 19/10/13, 12:53

Re: Sintomi simili a quelli del Whirling Disease

Messaggio di Jovy1985 » 29/07/2016, 19:16

Ti consiglio di iniziare da quello che sta meglio...il bagno di sale che farai sarà abbastanza stressante.
Fanne solo 1, e vediamo se fa effetto. Secondo me,all'80% no...però bisogna escludere anche il fatto che i pesci tentino di liberarsi da parassiti cutanei ;)
"Tu non sei il pastore....tu sei la pecora!" Charles Vane ( Black Sails)[/size]

Avatar utente
LazarusLong
star3
Messaggi: 53
Iscritto il: 10/04/16, 12:22

Re: Sintomi simili a quelli del Whirling Disease

Messaggio di LazarusLong » 30/07/2016, 7:47

Ieri sera ho fatto il bagnetto. Questa mattina non noto alcuna variazione della situazione. La cosa peggiore è che ho prelevato un terzo maschio dalla vasca principale. Sono 3 fratelli dello stesso parto, molto simili tra loro. Quello che ho prelevato questa mattina a differenza degli altri due ha il corpo che sembra gonfio. Non può essere il cibo perché non ho ancora dato da mangiare. Non sembra al momento idropisia. Non noto scaglie rialzate.
Tutti hanno difficoltà nel mantenere un corretto assento nel galleggiamento. Questo per me li porta a quegli scatti improvvisi, con avvvitamento su se stessi, per recuperarlo e solo a volte ci riescono. Oggi mi sarei dovuto incontrare per dar via tutti i piccoli in vasca. Volevano soprattutto i maschi. Ora che combino? Tutti gli altri piccoli, maschi e femmine che saranno tra i 15 e i 20, non possono continuare a crescere nel mio piccolo acquario. Era il momento giusto per regalarli. Ma se non so se sono contagiati da qualcosa come posso darli via? Il mio più grande problema attuale non è curare solo i 3 soggetti malati, ma non poter gestire a breve tutti gli altri. Una qualsiasi malattia ben identificata, di quelle più comuni, l'avrei già tenuta sotto controllo e non ci sarebbero stati problemi. In questo caso ho dei forti dubbi. È da quando si sono manifestati i precedenti casi che ho rinunciato a darli via. Ed ora però sono troppi e già grandicelli per tenerli. La situazione si era stabilizzata e avevo preso accordi per regalarli. Poi si è presentato il primo caso. Poteva essere isolato. 2 settimane più tardi e siamo a 3 casi. Come mi devo comportare?

Avatar utente
LazarusLong
star3
Messaggi: 53
Iscritto il: 10/04/16, 12:22

Re: Sintomi simili a quelli del Whirling Disease

Messaggio di LazarusLong » 30/07/2016, 16:01

Aggiornamento. Ho osservato da vicino con lente di ingrandimento il nuovo guppy malato. Ho osservato quelle che potrebbero essere delle scaglie rialzate e quindi propendo per l'idropisia. Ma è secondaria al problema da identificare. Gli altri guppy non presentano nulla di analogo. Sul terzo guppy noto alla lente di ingrandimento dei finissimi filamenti bianchi sulla zona laterale. Potrebbe essere una micosi o altro. All'analisi visiva gli altri non sembrano avere lo stesso problema. Solo che anche lui non mantiene l'assetto. Ora sta in 5cm d'acqua in una piccola vaschetta in posizione verticale a testa in su che si agita vistosamente. Non vortica. Per il momento ho fatto un bagno di sale concentrato come mi ha detto Jovy1985 a tutti e tre. Ho azzardato su tutti i soggetti perché è meglio tentare qualcosa. Nell'acquario i valori erano i soliti con un leggero innalzamento dei nitrati, Ho fatto un nuovo cambio d'acqua per 1/3. NO2- a zero, pH 7.8, GH 10, KH 10 NO3- 25. Potrebbe esserci una carica fungina inaspettatamente alta in vasca o potrebbe trattarsi di qualche parassita cutaneo? E l'idropisia? Come mai non tutti i pesci hanno la medesima manifestazione dei sintomi? Devo fare qualcosa in vasca principale?
Grazie

Avatar utente
Jovy1985
Ex-moderatore
Messaggi: 16675
Iscritto il: 19/10/13, 12:53

Re: Sintomi simili a quelli del Whirling Disease

Messaggio di Jovy1985 » 31/07/2016, 8:46

Buongiorno Lazarus! Scusami ma per risponderti mi serve un pochino di tempo (ovvero la domenica mattina :D)

Allora...direi innanzitutto di non cedere gli animali ammalati, perché non faresti altro che infettare le vasche degli amici...attendi un altro po.

Il sale non ha fatto alcun effetto, ed era prevedibile...

A questo punto, visto che abbiamo danni al cervello e leggeri fenomeni di idropisia, possiamo pensare che la causa sia batterica. Quali batteri?
Steptococco (gram positivo), Flavobacterium (non quello che provoca la "malattia colonnare"...altro ceppo..), Edwardsiella ictaluri (ipotesi un po forzata...).

Tutti hanno in comune il fatto che l'Amoxicillina (nome commerciale Augmentin) è efficace. Allo stesso modo anche l ossitetraciclina dovrebbe avere buon effetto.

Il mio consiglio pertanto è di trattare gli animali isolati con Amoxicillina..riesci a reperirla? :-?
"Tu non sei il pastore....tu sei la pecora!" Charles Vane ( Black Sails)[/size]

Avatar utente
Jovy1985
Ex-moderatore
Messaggi: 16675
Iscritto il: 19/10/13, 12:53

Re: Sintomi simili a quelli del Whirling Disease

Messaggio di Jovy1985 » 31/07/2016, 8:48

I piccoli filamenti che vedi sono causati da un parassita cutaneo che si chiama Chilodonella...ma è una infezione secondaria molto molto probabilmente..questo parassita non riesce certo a fare i danni che vedi nei tuoi guppy :)
"Tu non sei il pastore....tu sei la pecora!" Charles Vane ( Black Sails)[/size]

Avatar utente
LazarusLong
star3
Messaggi: 53
Iscritto il: 10/04/16, 12:22

Re: Sintomi simili a quelli del Whirling Disease

Messaggio di LazarusLong » 31/07/2016, 9:23

Ciao Jovy1985.
Il guppy in cui ho notato l'improvvisa idropisia e qualche filamento è morto questa notte. L'evoluzione della malattia è differente rispetto agli altri soggetti. Uno degli altri due, benché abbia fatto 2 bagnetti concentrati di sale, è stato la notte in 2 cm d'acqua per non farlo stancare in quella posizione verticale in cui era e si agitava. Ora l'ho reinserito nella vaschetta col soggetto che sta un po' meglio e ha riassunto qualla posizone e trema. Non sta proprio bene e non riesco ad immaginare come possa riprendersi.

Veniamo alla cura. L'Amoxicillina nel 2014 l'ho dovuta prendere per cure dentistiche. Erano compresse da mezzo grammo se non ricordo male. Mi serviva la prescrizione del medico. Una volta che non l'ho avuta mi hanno dato l'antibiotico solo su promessa che avrei presentato la prescrizione. Devo vedere se mi è rimasta qualche compressa e che non sia scaduta. Partiamo dal fatto che proviamo con l'antibiotico. Ti pongo alcune domande.

Se non trovo le compresse, esiste l'augmentin per bambini in soluzione che sembra sciroppo. Esiste, se non erro, anche l'Augmentin in bustine solubili.
Mi serve sapere, in base agli mg di principio attivo in quanti litri scioglierli e come somministrarlo. Tempi, modalità, se devo aggiunberlo quotidianamente, se devo somministrarlo preferibilmente la sera col buio...cose di questo tipo.
Nell'unico acquarietto che posso attrezzare con l'aeratore ci sono le 3 femmine. Loro sembrano stare bene, ma se devo usarlo dovrei spostarle nell'acquario principale. Possibile che vengano contaminate? In realtà fino a poco più di un mese fa erano insieme ai piccoli. Questi batteri che mi hai citato colpiscono anche corydoras e cardinali? Ne ho 2 e 2 (vedi profilo). Come mi comporto con tutti i giovani e piccolissimi in vasca. Sono soggetti che vanno da qualche settimana ( pochissimi..devono essere nati da delle giovanissime guppy di appena 2 mesi e mezzo...non ho altre spiegazioni) a soggetti di circa 3 mesi ma di taglia piccola.

Grazie

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti