Asiatico work in progress!

Deve funzionare, ma... facciamolo anche bello!

Moderatori: Steinoff, Monica

Avatar utente
SilvioD
star3
Messaggi: 671
Iscritto il: 12/03/16, 15:03

Re: Asiatico work in progress!

Messaggio di SilvioD » 17/04/2016, 22:46

Il problema dell'acqua biancastra sembra stia rientrando. E' molto meno torbida di ieri.
Manca di mentalità matematica tanto chi non sa riconoscere rapidamente ciò che è evidente, quanto chi si attarda nei calcoli con una precisione superiore alla necessità. (Carl Friederich Gauss)

Avatar utente
alessio0504
star3
Messaggi: 4823
Iscritto il: 14/12/15, 1:50

Re: Asiatico work in progress!

Messaggio di alessio0504 » 18/04/2016, 1:01

:-bd
Si viaggia non per cambiare luogo, ma idea.
(Hippolyte Adolphe Taine 1828-1893)

Avatar utente
SilvioD
star3
Messaggi: 671
Iscritto il: 12/03/16, 15:03

Re: Asiatico work in progress!

Messaggio di SilvioD » 18/04/2016, 20:20

Oggi la nebbia biancastra è totalmente sparita e la situazione è tornata come al day one :-bd Probabilmente erano batteri in sospensione nell'acqua, anche perchè il fondo, qualora rilasci qualcosa, rilascia sali minerali (calcio, magnesio, carbonato, solfato, sodio, potassio, ecc...) che di certo non intorbidiscono l'acqua. Quella sospensione colloidale bianca era quasi sicuramente dovuta ai batteri sparati via dal filtro.

Detto questo, il famoso "picco dei nitriti" quando si dovrebbe verificare e come faccio a monitorarlo?
Mi spiego meglio: visto che le striscette di test se le fanno pagare care, è necessario misurare ogni giorno nitriti e nitrati, oppure basta farlo più sporadicamente? Magari ogni 3-4 giorni, oppure 1 volta alla settimana?
Manca di mentalità matematica tanto chi non sa riconoscere rapidamente ciò che è evidente, quanto chi si attarda nei calcoli con una precisione superiore alla necessità. (Carl Friederich Gauss)

Avatar utente
alessio0504
star3
Messaggi: 4823
Iscritto il: 14/12/15, 1:50

Re: Asiatico work in progress!

Messaggio di alessio0504 » 18/04/2016, 23:38

Direi 3 o 4 giorni è un buon compromesso e non te lo dovresti perdere! ;)
Si viaggia non per cambiare luogo, ma idea.
(Hippolyte Adolphe Taine 1828-1893)

Avatar utente
SilvioD
star3
Messaggi: 671
Iscritto il: 12/03/16, 15:03

Re: Asiatico work in progress!

Messaggio di SilvioD » 19/04/2016, 12:37

Test fatto stamattina:
nitrati 0
nitriti 0
forse ancora è troppo presto per osservare il picco.

Andando la problema pH, la torba come dovrei usarla? Pensavo di eliminare i cannolicchi dal 3°stadio del filtro (il mio filtro ha 3 contenitori separati), metterci il sacchettino con la torba e lasciarlo lì almeno fin quando il pH non scende a 6.5.

Così avrei:
1° stadio: filtrazione meccanica
2° stadio: depurazione biologica con batteri
3° stadio: acidificazione con torba

poi quando il pH diventa quello corretto, tolgo la torba e metto dei cannolicchi nuovi, senza aggiungere biostarter. Tanto i batteri dal 2° stadio colonizzeranno spontaneamente i nuovi cannolicchi del 3° stadio...
Manca di mentalità matematica tanto chi non sa riconoscere rapidamente ciò che è evidente, quanto chi si attarda nei calcoli con una precisione superiore alla necessità. (Carl Friederich Gauss)

Avatar utente
alessio0504
star3
Messaggi: 4823
Iscritto il: 14/12/15, 1:50

Re: Asiatico work in progress!

Messaggio di alessio0504 » 19/04/2016, 12:44

Perdonami ma ho un paio di perplessità. Puoi postare di nuovo tutti i valori?
Poi ti consiglio di inserirli (e aggiornali spesso) nel profilo. Altrimenti diventa difficile ricordarsi esattamente a quanto hai il pH, e andarlo a ricercare ogni volta nel mezzo ai post è molto scomodo.
Se hai la CO2 se non hai usato un acqua troppo dura con quella dovresti riuscire ad acidificare senza torba...
Comunque fino al picco dei nitriti meglio stare a 7! Ad abbassarlo ci penserai dopo! ;)
Si viaggia non per cambiare luogo, ma idea.
(Hippolyte Adolphe Taine 1828-1893)

Avatar utente
SilvioD
star3
Messaggi: 671
Iscritto il: 12/03/16, 15:03

Re: Asiatico work in progress!

Messaggio di SilvioD » 19/04/2016, 13:12

Perdonami. Attualmente il pH oscilla intorno a 8-8.1, quindi leggermente basico.

Ho le tabs di CO2 Aquili, potrei acidificare con quelle. Il GH è 8 e ho un bel pò di bicarbonato (KH15-20). Con le tabs di CO2 aumento il bicarbonato, ma questo può dar noia ai pesci e alle piante?
Manca di mentalità matematica tanto chi non sa riconoscere rapidamente ciò che è evidente, quanto chi si attarda nei calcoli con una precisione superiore alla necessità. (Carl Friederich Gauss)

Avatar utente
alessio0504
star3
Messaggi: 4823
Iscritto il: 14/12/15, 1:50

Re: Asiatico work in progress!

Messaggio di alessio0504 » 19/04/2016, 13:28

Può dar noia al pH.
Non so cosa sia una tabs di CO2 esattamente quindi il mio consiglio è limitato. Ma se mi dici che ti aumentano i bicarbonati e hai già KH 15 direi di evitare.
CO2, pH e KH: spiegazione semplice dell'effetto-tampone

Scusa ma... La tua vasca è 100litri quindi non è immensa.
Leggi qui, facile veloce ed economico:
CO2 da lieviti per acquario (SENZA gel)
CO2 da lieviti per acquario (metodo a gel)
Così acidifichi l'acqua, dai CO2 alle piante e non alteri le durezze! ;)
Si viaggia non per cambiare luogo, ma idea.
(Hippolyte Adolphe Taine 1828-1893)

Avatar utente
alessio0504
star3
Messaggi: 4823
Iscritto il: 14/12/15, 1:50

Re: Asiatico work in progress!

Messaggio di alessio0504 » 19/04/2016, 13:29

Mi sono sbagliato, volevo inserirti anche questo!
Da bombola usa e getta alla CO2 fai da te
Si viaggia non per cambiare luogo, ma idea.
(Hippolyte Adolphe Taine 1828-1893)

Avatar utente
SilvioD
star3
Messaggi: 671
Iscritto il: 12/03/16, 15:03

Re: Asiatico work in progress!

Messaggio di SilvioD » 19/04/2016, 14:43

Alessio, la CO2, in qualunque modo la produci (lieviti e zucchero, acido citrico e bicarbonato di sodio, tabs di CO2, bombola di CO2 usa e getta), fa aumentare i livelli di bicarbonato

CO2+H2O -> H2CO3
H2CO3 -> H+ + HCO3-

l'effetto acidificante deriva proprio dal fatto che l'acido carbonico in acqua si dissocia, liberando protoni (H+) e ione bicarbonato (HCO3-)
Manca di mentalità matematica tanto chi non sa riconoscere rapidamente ciò che è evidente, quanto chi si attarda nei calcoli con una precisione superiore alla necessità. (Carl Friederich Gauss)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 9 ospiti