Dubbi di acquascaping

Deve funzionare, ma... facciamolo anche bello!

Moderatori: Steinoff, Monica

Avatar utente
Diego
star3
Messaggi: 16794
Iscritto il: 14/12/15, 17:39

Dubbi di acquascaping

Messaggio di Diego » 12/06/2017, 23:45

In realtà si punta anche abbastanza ad una crescita rallentata delle piante, tenendo i macroelementi molto bassi (nitrati intorno ai 5 mg/l, per dire).
Così facendo le piante crescono un po' più piano e si ha anche l'effetto secondario, peraltro gradito, di ridurre le necessità di microelementi, che spesso sono difficili da misurare e dosare per avere tutte le foglie di tutte le piante perfette. Con le piante rallentate, basta meno per accontentarle.
Piante rallentate, meno potature. Anche se comunque serve molta cura nel seguire un aquascape.
Qualsiasi progresso scientifico deriva da sfida intellettuale, da compensazione di limitazioni. Niente limitazioni, niente progresso. Niente progresso, stagnazione culturale! Valido anche opposto. Progresso prima di cultura è vero disastro. (ME2)

Avatar utente
trotasalmonata
Moderatore Globale
Messaggi: 9066
Iscritto il: 09/01/17, 22:24

Dubbi di acquascaping

Messaggio di trotasalmonata » 12/06/2017, 23:52

Puoi fare aquascaping anche senza potare tutte le settimane!

Per me impostando bene l'acquario si può fare un bel aquascape, curarlo poco ed avere un acquario bilanciato....

Diego ha sempre delle grandi idee...
''L'acquario funziona meglio senza di me! E può andare bene nonostante me! ''
trotasalmonata

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 35112
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Dubbi di acquascaping

Messaggio di cicerchia80 » 13/06/2017, 19:38

trotasalmonata ha scritto: Spero di essere stato utile.
come no....ma stò ben lontano da capirci qualcosa,ma sò che è colpa mia :ymblushing:

Si può avere qualche altro esempio?

Se possibile con questa regola aurea?

Trota...l'hai applicata?

Il prossimo topic sistemiamo la mia vasca però :D
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
trotasalmonata
Moderatore Globale
Messaggi: 9066
Iscritto il: 09/01/17, 22:24

Dubbi di acquascaping

Messaggio di trotasalmonata » 14/06/2017, 2:21

Io l'ho più o meno applicata. Ma il mio acquario non ha le dimensioni adatte per un uno aquascaping. È troppo lunga e poco profonda.


(Licenza Creative Commons)
Spero di non aver fatto una cavolata con l'immagine, dovrebbe essere libera.

In questo acquario si vede, almeno spero, l'applicazione della sezione aurea. Quello che attira lo sguardo è l'arco ed è situato più o meno secondo la sezione aurea, cioè situato a un po meno di 2/3 dell'acquario.
Sotto l'arco la vegetazione sul fondo si abbassa vistosamente, lasciando un punto vuoto.
Quello è il punto di fuga.

Inoltre i rami sono disposto in modo da guidare lo sguardo verso il centro, infatti sui lati c'è poca roba che distrae lo sguardo. Una rossa in un angolo avrebbe distratto lo sguardo attirando troppo l'attenzione e confondendo il cervello che si sarebbe chiesto '' ma cosa devo guardare per primo?''.

Questo acquario è tutto verde, eppure è pieno di particolari diversi da guardare.
Inoltre non sempre ogni specie di pianta è diposta in gruppo come si fa negli olandesi.

L'olandese è paragonabile ad un aiuola, l'acquario così detto naturale imita la natura.

Ma chi conosce come è fatto il mondo sommerso sa che sono ben lontani dall'essere una copia di un pezzo di mondo sommerso.

Poi questo aquascaping ha anche dei difetti.

Il più evidente sono i rami incrociati. Danno un'idea di tensione, attrito. Guardate quello sotto l'arco, nel centro dell'acquario. C'è un ramo orizzontale che ne incrocia un'altro. Quello orizzontale non si capisce da dove arriva, se è attaccato a quello che incrocia, se si attacca a quello dopo.

Poi secondo me, questo è una sensazione personale, ha un problema di alternanza tra spazi pieni e vuoti. Nel senso che è troppo uniforme. Secondo me serviva una parte più piena.

Spero di essere stato chiaro. Ma fare un acquario non è come fare una foto, dove il soggetto lo cerchi, è più come dipingere. L'immagine te la crei. Poi c'è a chi piace di più il pittore che quasi non ci vedeva più e a chi quello senza orecchio...
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Questi utenti hanno ringraziato trotasalmonata per il messaggio:
cicerchia80 (14/06/2017, 13:41)
''L'acquario funziona meglio senza di me! E può andare bene nonostante me! ''
trotasalmonata

Avatar utente
GiuelimMorrison
Moderatore Globale
Messaggi: 11728
Iscritto il: 21/01/17, 22:27

Dubbi di acquascaping

Messaggio di GiuelimMorrison » 14/06/2017, 11:14

trotasalmonata ha scritto: Io l'ho più o meno applicata. Ma il mio acquario non ha le dimensioni adatte per un uno aquascaping. È troppo lunga e poco profonda.





(Licenza Creative Commons)

Spero di non aver fatto una cavolata con l'immagine, dovrebbe essere libera.

In questo acquario si vede, almeno spero, l'applicazione della sezione aurea. Quello che attira lo sguardo è l'arco ed è situato più o meno secondo la sezione aurea, cioè situato a un po meno di 2/3 dell'acquario.
Sotto l'arco la vegetazione sul fondo si abbassa vistosamente, lasciando un punto vuoto.
Quello è il punto di fuga.

Inoltre i rami sono disposto in modo da guidare lo sguardo verso il centro, infatti sui lati c'è poca roba che distrae lo sguardo. Una rossa in un angolo avrebbe distratto lo sguardo attirando troppo l'attenzione e confondendo il cervello che si sarebbe chiesto '' ma cosa devo guardare per primo?''.

Questo acquario è tutto verde, eppure è pieno di particolari diversi da guardare.
Inoltre non sempre ogni specie di pianta è diposta in gruppo come si fa negli olandesi.

L'olandese è paragonabile ad un aiuola, l'acquario così detto naturale imita la natura.

Ma chi conosce come è fatto il mondo sommerso sa che sono ben lontani dall'essere una copia di un pezzo di mondo sommerso.

Poi questo aquascaping ha anche dei difetti.

Il più evidente sono i rami incrociati. Danno un'idea di tensione, attrito. Guardate quello sotto l'arco, nel centro dell'acquario. C'è un ramo orizzontale che ne incrocia un'altro. Quello orizzontale non si capisce da dove arriva, se è attaccato a quello che incrocia, se si attacca a quello dopo.

Poi secondo me, questo è una sensazione personale, ha un problema di alternanza tra spazi pieni e vuoti. Nel senso che è troppo uniforme. Secondo me serviva una parte più piena.

Spero di essere stato chiaro. Ma fare un acquario non è come fare una foto, dove il soggetto lo cerchi, è più come dipingere. L'immagine te la crei. Poi c'è a chi piace di più il pittore che quasi non ci vedeva più e a chi quello senza orecchio...
:-o :ymapplause:
Il Dao di cui si può parlare non è l'eterno Dao...
Daodejing.

Seguo...😎

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 35112
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Dubbi di acquascaping

Messaggio di cicerchia80 » 14/06/2017, 13:41

trotasalmonata ha scritto: Io l'ho più o meno applicata.
facce vede nò?!? \:D/
trotasalmonata ha scritto: In questo acquario si vede, almeno spero, l'applicazione della sezione aurea. Quello che attira lo sguardo è l'arco ed è situato più o meno secondo la sezione aurea, cioè situato a un po meno di 2/3 dell'acquario.
ma quindi si basa su una misura da un altro punto? :-?
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
Diego
star3
Messaggi: 16794
Iscritto il: 14/12/15, 17:39

Dubbi di acquascaping

Messaggio di Diego » 14/06/2017, 14:01

Il rapporto aureo è circa 0.6...., quindi vicino a 2/3 e 1/3 (per chi non vuole/può misurare il rapporto aureo, va abbastanza bene dividere in tre parti le dimensioni dell'acquario).
Qualsiasi progresso scientifico deriva da sfida intellettuale, da compensazione di limitazioni. Niente limitazioni, niente progresso. Niente progresso, stagnazione culturale! Valido anche opposto. Progresso prima di cultura è vero disastro. (ME2)

Avatar utente
trotasalmonata
Moderatore Globale
Messaggi: 9066
Iscritto il: 09/01/17, 22:24

Dubbi di acquascaping

Messaggio di trotasalmonata » 14/06/2017, 14:22

cicerchia80 ha scritto:
trotasalmonata ha scritto: Io l'ho più o meno applicata.
facce vede nò?!? \:D/
trotasalmonata ha scritto: In questo acquario si vede, almeno spero, l'applicazione della sezione aurea. Quello che attira lo sguardo è l'arco ed è situato più o meno secondo la sezione aurea, cioè situato a un po meno di 2/3 dell'acquario.
ma quindi si basa su una misura da un altro punto? :-?
L'acquario ve lo farò vedere quando sarò soddisfatto, cioè mai...

Più che un problema di misura da un'altro punto è un problema di proporzioni.

Si consiglia di mettere il punto focale a 1/3-2/3 come da notare giustamente Diego. Non c'è bisogno di essere troppo precisi.

Il punto focale che può essere una grossa pietra, una pianta rossa, una radice o il vuoto ( cioè il famoso sentierino) divide l'acquario in due parti.
Il punto giusto per dare la corretta proporzionalità alle due parti è la sezione aurea. Almeno in linea teorica...

Fai un esperimento. Fai la foto all'orizzonte. Sopra cielo, magari il tramonto, è sotto mare mare o colline o montagne o città. La tipica foto del panorama.

Dai tre foto. Una con la linea dell'orizzonte ad un terzo della foto, una a metà e una a 2/3. Poi le guardo e cerchi di capire quale sfrutta meglio lo spazio, perché e se ti danno sensazioni diverse.
Oppure se preferisci fai le foto a tre gnocche con proporzioni seno ,fianchi,cosce diverse e non dirmi che sensazioni ti danno, però posta le foto che ne parliamo...
''L'acquario funziona meglio senza di me! E può andare bene nonostante me! ''
trotasalmonata

Avatar utente
Steinoff
Moderatore Globale
Messaggi: 9845
Iscritto il: 21/02/17, 0:28

Dubbi di acquascaping

Messaggio di Steinoff » 14/06/2017, 14:42

per rendere piu' semplice l'idea ti metto alcune immagini prese da Wikipedia, che quindi sono common license
Regolaterzi.jpg
Third-Rule.jpg
La sezione aurea, ovvero il rapporto aureo, e' uguale a 1,618 ed esprime il rapporto tra due parti dello stesso segmento
La formula:
Formule_de_la_section_d'or.JPG
Un acquario visto frontalmente, diviso secondo la sezione aurea
Golden_Ratio_2.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Sed quis custodiet ipsos custodes?

Avatar utente
Steinoff
Moderatore Globale
Messaggi: 9845
Iscritto il: 21/02/17, 0:28

Dubbi di acquascaping

Messaggio di Steinoff » 14/06/2017, 22:47

M'avete fatto veni' la curiosita' e cosi' me so' messo a giocare con una foto della mia vasca. Volevo vedere se tutto quel che avevo cercato di capire l'avevo poi messo in pratica.
La cosa e' un po' spannometrica, ma rende l'idea.
Intanto l'ho ritagliata per lasciare esclusivamente quello che e' la parte frontale della vasca, raddrizzando l'immagine quel che era necessario.
Poi sopra ci ho tracciato i terzi in rosso e la sezione aurea in viola.
Eccola qua
20170612_142956 con terzi.jpg
La vasca non e' ovviamente un rettangolo aureo perfetto, date le dimensioni della vasca devo considerare solo la sezione aurea per la lunghezza
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Questi utenti hanno ringraziato Steinoff per il messaggio:
sa.piddu (15/06/2017, 14:53)
Sed quis custodiet ipsos custodes?

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti