Nuovo acquario per betta - Allestimento e maturazione

Deve funzionare, ma... facciamolo anche bello!

Moderatori: Steinoff, Monica

Rispondi
Avatar utente
Eagle
Ex-moderatore
Messaggi: 2534
Iscritto il: 03/02/15, 21:24

Re: Nuovo acquario per betta - Allestimento e maturazione

Messaggio di Eagle » 17/02/2015, 0:28

Ho i test ma sono le striscette, non so quanto siano affidabili.
Per questo volevo passare in negozio...
Se gettassi su di un piatto della bilancia tutto ciò che ho imparato a comprendere in quelle ore di meditazione di fronte all’acquario, e sull’altro tutto ciò che ho ricavato dai libri, come rimarrebbe leggero il secondo! (Konrad Lorenz)

Avatar utente
projo
Top User
Messaggi: 1694
Iscritto il: 31/07/14, 0:29

Re: Nuovo acquario per betta - Allestimento e maturazione

Messaggio di projo » 17/02/2015, 1:07

Io ad oggi vado ancora discretamente con striscette, phmetro e conducimetro... Un domani magari...

Inviato dal mio Nexus 4

Avatar utente
Eagle
Ex-moderatore
Messaggi: 2534
Iscritto il: 03/02/15, 21:24

Re: Nuovo acquario per betta - Allestimento e maturazione

Messaggio di Eagle » 17/02/2015, 16:57

Scusate, sono di nuovo qui a rompervi...

Oggi ho notato una cosa per me strana nel filtro.

Dove c'è il bocchettone di uscita dell'acqua c'è una fessura. In pratica il tubo è leggermente più piccolo del buco circolare della parete del filtro (due millimetri circa). Ho timore che in questo modo si crei ricircolo nella sezione dov'è alloggiato il motorino e di conseguenza non peschi bene l'acqua dalla parte inferiore collegata alla zona cannolicchi e spugne.
Ho provato ad eliminare questo gioco con due piccole guarnizioni e la cosa sembrerebbe funzionare.
Che ne pensate? Ho fatto bene a chiudere o era meglio se lasciavo come prima?

Nel Riviera 40 il tubo chiude bene a differenza di questo...
Se gettassi su di un piatto della bilancia tutto ciò che ho imparato a comprendere in quelle ore di meditazione di fronte all’acquario, e sull’altro tutto ciò che ho ricavato dai libri, come rimarrebbe leggero il secondo! (Konrad Lorenz)

Avatar utente
Rob75
Ex-moderatore
Messaggi: 3216
Iscritto il: 22/10/13, 22:35

Re: Nuovo acquario per betta - Allestimento e maturazione

Messaggio di Rob75 » 17/02/2015, 18:52

Secondo me ti stai allarmando per niente, ma se l'hai chiuso ermeticamente male non gli fa ;)
- Mi dica, lei sente delle voci?
- Dì di no!
- No dottore.

Tutti dicono che sono una persona orribile! ma non è vero, io ho il cuore di un ragazzino...in un vaso, sulla scrivania!!

Avatar utente
raffaella150
star3
Messaggi: 3416
Iscritto il: 04/10/14, 12:35

Re: Nuovo acquario per betta - Allestimento e maturazione

Messaggio di raffaella150 » 18/02/2015, 9:40

Discussione interessante, ma il mangime va messo anche quando il substrato è composto di terriccio da giardino e l'acqua di ricambio viene da vasca avviata?
quando avrö trovato Cleopatra, la Strangolatrice Africana, la mia growlist sarà COMPLETA :D

il mio sito sulle carnivore, http://www.fleischfressendepflanzen.ch/

Avatar utente
Eagle
Ex-moderatore
Messaggi: 2534
Iscritto il: 03/02/15, 21:24

Re: Nuovo acquario per betta - Allestimento e maturazione

Messaggio di Eagle » 18/02/2015, 19:53

Sinceramente non lo so, aspettiamo gli esperti ;)

A proposito, l'acquario gira da 8 giorni, NO3- e NO2- sono ancora a 0... :-?
Se gettassi su di un piatto della bilancia tutto ciò che ho imparato a comprendere in quelle ore di meditazione di fronte all’acquario, e sull’altro tutto ciò che ho ricavato dai libri, come rimarrebbe leggero il secondo! (Konrad Lorenz)

Avatar utente
projo
Top User
Messaggi: 1694
Iscritto il: 31/07/14, 0:29

Re: Nuovo acquario per betta - Allestimento e maturazione

Messaggio di projo » 19/02/2015, 0:13

Io nel dubbio lo metto, male non fa!

Avatar utente
Rob75
Ex-moderatore
Messaggi: 3216
Iscritto il: 22/10/13, 22:35

Re: Nuovo acquario per betta - Allestimento e maturazione

Messaggio di Rob75 » 19/02/2015, 1:02

Il mangime nel filtro in fase di maturazione serve per sviluppare la flora batterica, secondo quanto spiegato nell'articolo del ciclo dell'azoto.
L'aspetto secondario non è tuttavia da sottovalutare: in una vasca piantumata appena avviata, quindi senza pesci, avremo una carenza di azoto e fosforo, elementi che vengono appunto rilasciati dalla decomposizione delle sostanze organiche, nel nostro caso il mangime stesso.
Dando per scontato che, in una vasca appena avviata, le piante dovranno adattarsi al nuovo ambiente e che consumeranno prima le loro stesse riserve, bobbiamo comunque tenere sempre presente due dati fondamentali:
1) le piante prediliggeranno assorbire azoto sotto forma ammoniacale (e lo assorbono anche a luci spente, al contrario dei nitrati)
2) le cosiddette piante rapide sono sostanzialmente più "precoci" (mi si passi il termine) nell'adattarsi e ripartire, oltre al fatto che consumeranno di più e più in fretta!
Detto questo si capisce il perchè si consiglia, in fase di allestimento di una nuova vasca, di non esagerare con il numero di piante rapide (alcuni tipi, come la Hygrophila difformis, vengono addirittira sconsigliati in assenza di pesci) e perchè in molti casi, con una consistente presenza di questo tipo di pianta, molte volte non si riesca ad apprezzare il picco dei nitriti: le rapide si mangiano tutto l'azoto prima che questo possa trasformarsi in nitriti prima e nitrati successivamente. Paradossalmente, questo ci può portare un rallentamento della maturazione del filtro che, in caso di un successivo blocco vegetativo, produrrà una considerevole proliferazione algale. Le alghe infatti sono incapaci di assimilare azoto presente sotto forma di nitrati!
raffaella150 ha scritto:Discussione interessante, ma il mangime va messo anche quando il substrato è composto di terriccio da giardino e l'acqua di ricambio viene da vasca avviata?
Cosa intendi per terriccio da giardino? Di solito si sconsiglia di usatlo per eventuale presenza di torba e/o altre sostanze potenzialmente dannose.
Usare acqua di una vasca già avviata porta pochi vantaggi alla formazione della flora batterica. Più che altro, molti usano spremere le spugne di un filtro già avviato nel cestello di quello nuovo. I batteri a
hanno bisogno di supporti fisici per attecchire, siano essi cannolicchi, spugne, fondo o foglie delle piante.
Eagle ha scritto:A proposito, l'acquario gira da 8 giorni, NO3- e NO2- sono ancora a 0... :-?
Il picco dei nitriti, solitamente, è rilevabile dopo una ventina di giorgiorni dall'avviamento, ma per i motivi sopra citati, non si può essere precisi, potrebbe addirittura non esserci o avvenire una volta messi in vasca i pesci. Per questo motivo si consiglia sempre di popolare gli acquari in maniera graduale, eccetto casi rari ed eccezionali ;)
- Mi dica, lei sente delle voci?
- Dì di no!
- No dottore.

Tutti dicono che sono una persona orribile! ma non è vero, io ho il cuore di un ragazzino...in un vaso, sulla scrivania!!

Avatar utente
Eagle
Ex-moderatore
Messaggi: 2534
Iscritto il: 03/02/15, 21:24

Re: Nuovo acquario per betta - Allestimento e maturazione

Messaggio di Eagle » 19/02/2015, 14:21

Grazie mille Rob! Sei sempre disponibilissimo!
Spero che maturi in fretta così potrò iniziare ad inserire qualcosa...
Ho messo un pizzico di mangime... ;) Siamo all'ottavo giorno.
Tengo i LED accesi sei ore al giorno per il momento.

Piccolo aggiornamento...

Flora:
Ho tolto l'Egeria Densa e inserito sullo sfondo la Limnophila, come mi avete suggerito. Ho messo solo uno stelo, preso dal "nanetto".
Aggiunto una Cladophora. Carina!
Il Crinum è uno spettacolo! :)

Fauna:
Ho provato ad inserire due Neritine. Mi hanno detto che non patiscono.
Se invece possono sorgere dei problemi le sposto temporaneamente nal "nanetto"...
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Se gettassi su di un piatto della bilancia tutto ciò che ho imparato a comprendere in quelle ore di meditazione di fronte all’acquario, e sull’altro tutto ciò che ho ricavato dai libri, come rimarrebbe leggero il secondo! (Konrad Lorenz)

Avatar utente
raffaella150
star3
Messaggi: 3416
Iscritto il: 04/10/14, 12:35

Re: Nuovo acquario per betta - Allestimento e maturazione

Messaggio di raffaella150 » 19/02/2015, 15:06

il paludarietto ha substrato composto da terriccio universale, fibra di cocco, truciolato, torba, akadama e ghiaia superficiale....
devo aggiungere nitrati col mangime o basta l'acqua della vasca grande (che è fertilizzata e azotata) per i rabbocchi del piccolo?
quando avrö trovato Cleopatra, la Strangolatrice Africana, la mia growlist sarà COMPLETA :D

il mio sito sulle carnivore, http://www.fleischfressendepflanzen.ch/

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti