Nuovo allestimento

Deve funzionare, ma... facciamolo anche bello!

Moderatori: Steinoff, Monica

Bloccato
Avatar utente
taita
star3
Messaggi: 560
Iscritto il: 05/09/15, 14:33

Re: Nuovo allestimento

Messaggio di taita » 10/09/2015, 12:57

nella tabella dove viene evidenziato il CSC l'Akadama è al centro come capacità di scambio. Sopra ci sono Zeolite e Humus. I vantaggi sembrano essere il costo e la capacità di assorbire i carbonati abbassando nel contempo il pH, è corretto?
Tralasciando il metodo ADA (di cui prenderò almeno il diffusore CO2, è troppo bello!) devo seguire un metodo specifico?, per esempio Dennerle?
Volendo quindi seguire quest'ultimo: Deponit (5-6cm?) + Akadama/Humus o altro + batteri attivazione fondo (non mi ricordo su quale strato vanno messi ma comunque c'è scritto) + sabbia. Ci siamo o dimentico qualcosa?

Avatar utente
projo
Top User
Messaggi: 1694
Iscritto il: 31/07/14, 0:29

Re: Nuovo allestimento

Messaggio di projo » 10/09/2015, 13:14

Secondo me ti viene fuori una bella torta, ma dubito duri più di 6 mesi!

Avatar utente
exacting
Ex-moderatore
Messaggi: 2585
Iscritto il: 11/12/13, 23:20

Re: Nuovo allestimento

Messaggio di exacting » 10/09/2015, 13:14

taita ha scritto:nella tabella dove viene evidenziato il CSC l'Akadama è al centro come capacità di scambio. Sopra ci sono Zeolite e Humus. I vantaggi sembrano essere il costo e la capacità di assorbire i carbonati abbassando nel contempo il pH, è corretto?
Tralasciando il metodo ADA (di cui prenderò almeno il diffusore CO2, è troppo bello!) devo seguire un metodo specifico?, per esempio Dennerle?
Volendo quindi seguire quest'ultimo: Deponit (5-6cm?) + Akadama/Humus o altro + batteri attivazione fondo (non mi ricordo su quale strato vanno messi ma comunque c'è scritto) + sabbia. Ci siamo o dimentico qualcosa?
:D diciamo che non ci siamo?
le idee che hai sono corrette per un protocollo di marca: attivatore batterico, biocondizionatori ecc...

quando ti parlavo di vasche con solo fondo inerte intendevo fondo inerte messo sul fondo, e riempita la vasca con acqua di rubinetto, punto :)

l'akadama è molto leggero come materiale e potrebbe mischiarsi con il deponit e ritrovarcelo in vasca (con i relativi casini)

a questo punto visto che hai capito come funziona e quali sono i vantaggi dell'akadama, possiamo passare allo step successivo: il nostro protocollo di fertilizzazione, così ti chiarirai anche come riusciamo a far crescere un' Alternanthera reineckii su un fondo inerte. dopo di questo quindi, potrai scegliere come allestire il tuo acquario ;)

eccoti i link che penso tu debba leggere in questo ordine ;)

termini scientifici
Acquario di biotopo... Ma cos'è un biòtopo?
il protocollo di fertilizzazione di af

ripeto questi sono punti che ritengo necessari per comprendere come allestire e come avverrà la conduzione del tuo acquario :-bd
juwel lido120 white
dennerle 30lt minireef

Avatar utente
taita
star3
Messaggi: 560
Iscritto il: 05/09/15, 14:33

Re: Nuovo allestimento

Messaggio di taita » 10/09/2015, 14:42

ok, leggo e metabolizzo. Certo piante su fondo inerte...l'avevo sentito ma non pensavo.... vado

Avatar utente
Uthopya
Ex-moderatore
Messaggi: 4885
Iscritto il: 19/10/13, 9:20

Re: Nuovo allestimento

Messaggio di Uthopya » 10/09/2015, 18:13

taita ha scritto:ok, leggo e metabolizzo. Certo piante su fondo inerte...l'avevo sentito ma non pensavo.... vado
Rimarrai sicuramente "colpito": dal tuo curriculum acquariologo mi par di capire che hai le conoscenze e le tecniche utilizzate un po' di anni fa (e che molti di noi, me compreso, seguivano)
Vedrai che ti si aprirà un Nuovo Mondo (senza dover romper le scatole ai Nativi :)) )
Sono responsabile di quel che dico, non di quel che ne fai tu delle mie parole!
“Non è la materia che genera il pensiero, è il
pensiero che genera la materia”
(G. Bruno)
(i∂̸-m)ψ=0

Avatar utente
taita
star3
Messaggi: 560
Iscritto il: 05/09/15, 14:33

Re: Nuovo allestimento

Messaggio di taita » 11/09/2015, 8:25

ciao uthopya, sì, è vero, ho seguito il Dennerle per molti anni e ha sempre funzionato, poche alghe, le piante crescono anche senza diventare foreste ma comunque andava. Adesso, dopo tanti anni e in seguito al deperimento del tutto ho deciso di riallestirlo chiedendo un aiuto. Devo dire anche dopo essere capitato per caso sull'articolo sull'allopatia. Sono fiducioso

Avatar utente
taita
star3
Messaggi: 560
Iscritto il: 05/09/15, 14:33

Re: Nuovo allestimento

Messaggio di taita » 11/09/2015, 8:25

...le piante crescevano....

Avatar utente
taita
star3
Messaggi: 560
Iscritto il: 05/09/15, 14:33

Re: Nuovo allestimento

Messaggio di taita » 11/09/2015, 8:26

maledetta fretta...

Avatar utente
taita
star3
Messaggi: 560
Iscritto il: 05/09/15, 14:33

Re: Nuovo allestimento

Messaggio di taita » 11/09/2015, 13:32

ciao exacting, ho letto i 3 documenti. Ovviamente non ricorderò le convenzioni chimiche di scrittura dei simboli degli elementi ma comunque.... molto interessante il documento sulla fertilizzazione. Ho spesso pensato che certi fertilizzanti che mia moglie comprava per le sue piante fossero adatti all'acquario ma non mi sono mai azzardato ad usarli. Ricominciamo dal fondo:

cavetto riscaldante?
Akadama
ghiaietto fine?

grazie ancora perché comincio a intravedere qualcosa di diverso che sicuramente arricchirà le mie (poche) conoscenze

Avatar utente
taita
star3
Messaggi: 560
Iscritto il: 05/09/15, 14:33

Re: Nuovo allestimento

Messaggio di taita » 11/09/2015, 13:35

ho dimenticato una domanda, quando si fa notare la possibilità di un aumento delle alghe in una fase iniziale si consiglia di ridurre gli oligoelementi, presume sia il rinverdente, giusto?

Bloccato

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti