Primo acquario: geografico sud americano 250l

Deve funzionare, ma... facciamolo anche bello!

Moderatori: Monica, Steinoff

Bloccato
Avatar utente
Specy
Ex-moderatore
Messaggi: 3869
Iscritto il: 20/10/13, 12:34

Re: R: Primo acquario: geografico sud americano 250l

Messaggio di Specy » 02/02/2014, 22:54

Scusami, hai ragione a non capire, quasi quasi non ci capivo neanche io che l'ho scritto :-) maledettissimo correttore.
Lo riscrivo :

Si sti smartphone con il correttore li odio :-)
I pesciotti starebbero sicuramente meglio senza polvere che fluttua costantemente in vasca :-)



Inviato dal mio LT22i utilizzando Tapatalk
Inviato dal mio ZenFone 2 64gb :-h Giuseppe

Avatar utente
Tsar
Ex-moderatore
Messaggi: 1934
Iscritto il: 01/02/14, 15:18

Re: Primo acquario: geografico sud americano 250l

Messaggio di Tsar » 02/02/2014, 23:35

Ahhhhhh ecco!
Boh ormai quel fondo c'è e ci posso far poco a riguardo. Tu cosa consiglieresti di metterci come pesce da fondo?
Si dice in giro che io abbia trovato Dio. Lo ritengo improbabile poiché ho già molte difficoltà nel trovare le mie chiavi, ed esiste una prova empirica che loro esistano. Terry Pratchett

Avatar utente
Saxmax
Amministratore
Messaggi: 7088
Iscritto il: 06/10/13, 16:39

Re: Primo acquario: geografico sud americano 250l

Messaggio di Saxmax » 03/02/2014, 9:54

Io ti consiglio caldamente di rivedere la popolazione da fondo.
A parte il discorso dell' akadama e dell'eventuale polverone, che non credo sia un problema, io non metterei più di una specie da fondo. Ma io non metterei neanche Caracidi insieme ai Manacapuru.. Vuoi riprodurre i Manacapuru o no? :-?
"Con le palanche son buoni tutti.." Motto di famiglia

Per alcune persone nemmeno mi siedo sulla riva del fiume.
Probabilmente passerà il loro cadavere mentre sono a farmi una birra.

Avatar utente
Tsar
Ex-moderatore
Messaggi: 1934
Iscritto il: 01/02/14, 15:18

Re: Primo acquario: geografico sud americano 250l

Messaggio di Tsar » 03/02/2014, 10:20

Saxmax ha scritto:Io ti consiglio caldamente di rivedere la popolazione da fondo.
A parte il discorso dell' akadama e dell'eventuale polverone, che non credo sia un problema, io non metterei più di una specie da fondo. Ma io non metterei neanche Caracidi insieme ai Manacapuru.. Vuoi riprodurre i Manacapuru o no? :-?
Beh sì, l'idea era quella ma pensavo di allestire una seconda vasca tra qualche mese, da utilizzare come quarantena/riproduzione/accrescimento avannotti. E poi un bel banco di pesci che nuota compatto lo vorrei proprio... gli P. scalare sono stupendi ma un pò troppo statici :(
Quindi per fondo cosa consigli? L'akadama fine messa come ultimo strato ha granulometria 2-4 mm, quindi forse meglio rinunciare ai Corydoras che dovrebbero star meglio con la sabbia, giusto? Oppure tengo i Corydoras e sostituisco gli Ancistrus con gli Otocinclus?
Però sarebbe un peccato, in questo secondo caso, aver intagliato il tronco per farci una tana quando poi non sarà utilizzata :(
Si dice in giro che io abbia trovato Dio. Lo ritengo improbabile poiché ho già molte difficoltà nel trovare le mie chiavi, ed esiste una prova empirica che loro esistano. Terry Pratchett

Avatar utente
Saxmax
Amministratore
Messaggi: 7088
Iscritto il: 06/10/13, 16:39

Re: Primo acquario: geografico sud americano 250l

Messaggio di Saxmax » 03/02/2014, 11:10

Si consiglia, per evitare affollamento in uno spazio limitato, di non mettere più di una specie da fondo. Visto il fondo, direi a questo punto di puntare sugli Ancistrus, e di lasciar perdere tutti gli altri. Però se vuoi riprodurre gli scalare, la soluzione migliore é di lasciare solo solo loro.
Sia gli Ancistrus che i caracidi saranno grossi ostacoli alla riproduzione. Sarai costretto a levare le uova ai genitori, e ti perderai le cure parentali. Sempre che si decidano a deporre, con tutto quel via vai in vasca.. :-?
"Con le palanche son buoni tutti.." Motto di famiglia

Per alcune persone nemmeno mi siedo sulla riva del fiume.
Probabilmente passerà il loro cadavere mentre sono a farmi una birra.

Avatar utente
Tsar
Ex-moderatore
Messaggi: 1934
Iscritto il: 01/02/14, 15:18

Re: Primo acquario: geografico sud americano 250l

Messaggio di Tsar » 03/02/2014, 11:27

Saxmax ha scritto:Si consiglia, per evitare affollamento in uno spazio limitato, di non mettere più di una specie da fondo. Visto il fondo, direi a questo punto di puntare sugli Ancistrus, e di lasciar perdere tutti gli altri. Però se vuoi riprodurre gli scalare, la soluzione migliore é di lasciare solo solo loro.
Sia gli Ancistrus che i caracidi saranno grossi ostacoli alla riproduzione. Sarai costretto a levare le uova ai genitori, e ti perderai le cure parentali. Sempre che si decidano a deporre, con tutto quel via vai in vasca.. :-?
Ok vada di Ancistrus! Quanti in 250l? Oppure va bene una coppia e un gruppetto di 6-8 Otocinclus?
Per la riproduzione hai perfettamente ragione, ma cerca di capirmi... come primo acquario vorrei qualcosa con un pò di movimento e di colore. Certo non un fritto misto, ma l'acquario monospecifico credo sia un passo per cui non sono ancora pronto :)
Si dice in giro che io abbia trovato Dio. Lo ritengo improbabile poiché ho già molte difficoltà nel trovare le mie chiavi, ed esiste una prova empirica che loro esistano. Terry Pratchett

Avatar utente
Saxmax
Amministratore
Messaggi: 7088
Iscritto il: 06/10/13, 16:39

Re: Primo acquario: geografico sud americano 250l

Messaggio di Saxmax » 03/02/2014, 12:46

Fidati che un gruppetto di Manacapuru giovani sarebbe tutt'altro che statico, ma capisco..
Gli Ancistrus andrebbero bene una coppia, ma non si possono sessare con sicurezza da piccoli. O trovi una coppia adulta, o dovrai fare come coi scalare e prendere un piccolo gruppo da sfoltire non appena si sarà formata la coppia. :)
"Con le palanche son buoni tutti.." Motto di famiglia

Per alcune persone nemmeno mi siedo sulla riva del fiume.
Probabilmente passerà il loro cadavere mentre sono a farmi una birra.

Avatar utente
Tsar
Ex-moderatore
Messaggi: 1934
Iscritto il: 01/02/14, 15:18

Re: Primo acquario: geografico sud americano 250l

Messaggio di Tsar » 03/02/2014, 14:35

Saxmax ha scritto:Gli Ancistrus andrebbero bene una coppia, ma non si possono sessare con sicurezza da piccoli. O trovi una coppia adulta, o dovrai fare come coi scalare e prendere un piccolo gruppo da sfoltire non appena si sarà formata la coppia. :)
Penso che sarà proprio quel che farò :)
Magari parto con 4 Ancistrus e dopo un annetto, quando la coppia sarà formata, riporto indietro gli altri due e prendo un gruppetto di Otocinclus. Che ne pensi?
Si dice in giro che io abbia trovato Dio. Lo ritengo improbabile poiché ho già molte difficoltà nel trovare le mie chiavi, ed esiste una prova empirica che loro esistano. Terry Pratchett

Avatar utente
Saxmax
Amministratore
Messaggi: 7088
Iscritto il: 06/10/13, 16:39

Re: Primo acquario: geografico sud americano 250l

Messaggio di Saxmax » 03/02/2014, 15:05

Quando si sarà formata la coppia, avrai ben altro a cui pensare! Altro che Otocinclus! Quelli fanno uova a tutto spiano, ci vogliono due mesi perché i pesci da avannotto diventino di dimensioni "adolescenziali", e nel frattempo dovrai occuparti di dar loro da mangiare tre-quattro volte al giorno.. Vedrai che Gli "Oto" non ti sfioreranno manco l'anticamera del cervello.. =))
Comunque di sicuro non adesso, sono pesci da vasca stabile gli Otocinclus, quindi mai a vasca appena avviata. [-x
"Con le palanche son buoni tutti.." Motto di famiglia

Per alcune persone nemmeno mi siedo sulla riva del fiume.
Probabilmente passerà il loro cadavere mentre sono a farmi una birra.

Avatar utente
Tsar
Ex-moderatore
Messaggi: 1934
Iscritto il: 01/02/14, 15:18

Re: Primo acquario: geografico sud americano 250l

Messaggio di Tsar » 03/02/2014, 15:27

Saxmax ha scritto:Quando si sarà formata la coppia, avrai ben altro a cui pensare! Altro che Otocinclus! Quelli fanno uova a tutto spiano, ci vogliono due mesi perché i pesci da avannotto diventino di dimensioni "adolescenziali", e nel frattempo dovrai occuparti di dar loro da mangiare tre-quattro volte al giorno.. Vedrai che Gli "Oto" non ti sfioreranno manco l'anticamera del cervello.. =))
Comunque di sicuro non adesso, sono pesci da vasca stabile gli Otocinclus, quindi mai a vasca appena avviata. [-x
Hahah speriamo bene! A proposito, quanto tempo ci vuole per distinguere il sesso degli Ancistrus? Tra l'altro sono orientato verso il Ranunculus in cui anche la femmina ha le escrescenze sul muso, rendendo il tutto più semplice =))
Si dice in giro che io abbia trovato Dio. Lo ritengo improbabile poiché ho già molte difficoltà nel trovare le mie chiavi, ed esiste una prova empirica che loro esistano. Terry Pratchett

Bloccato

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Meme e 5 ospiti