Vasca poco impegnativa

Deve funzionare, ma... facciamolo anche bello!

Moderatori: Steinoff, Monica

Avatar utente
Stifen
Top User
Messaggi: 1537
Iscritto il: 02/12/13, 15:53

Vasca poco impegnativa

Messaggio di Stifen » 20/10/2014, 9:26

Vorrei fare per i miei "vecchi", una vasca la meno impegnativa possibile (per non essere sempre la): sono attratti dai pesci, ma pensano possa diventare parecchio impegnativa: quando vengono a casa mia, mi vedono che poto, fertilizzo e prendono paura...

Io pensavo ad una vasca da 100 litri con un paio di carassi eteromorfi alla "walstad": poca luce, fondo di quarzo scuro, anubias e microsorum & co. sul fondo e una galleggiante tipo cerato o salvinia (ma non se le mangiano) per assorbire le sgommate dei pesci rossi.

Esiste qualcosa di meno impegnativo? che manutenzione dovrei aspettarmi da una vasca del genere? se si poi mi spiegate bene l'allestimento ;)
Quello che non c'è, non si rompe! - (Henry Ford)

Avatar utente
Tsar
Ex-moderatore
Messaggi: 1934
Iscritto il: 01/02/14, 15:18

Re: Vasca poco impegnativa

Messaggio di Tsar » 20/10/2014, 9:48

Stifen non esiste l'acquario poco impegnativo per definizione, ci sono molte variabili di cui tener conto...
Ad esempio, dalle mie parti avere dei pesci d'acqua fredda può essere un problema in estate quando le temperature superano i 30°C per diversi mesi.
C'è anche da considerare i valori dell'acqua di rubinetto: meglio "assecondare" quel che si ha piuttosto che stare ad impazzire con i tagli con acqua d'osmosi.

Quindi, per un consiglio ad hoc, meglio iniziare con questi dati:
- valori dell'acqua
- temperature minime e massime
- litri dell'acquario
Immagine
Si dice in giro che io abbia trovato Dio. Lo ritengo improbabile poiché ho già molte difficoltà nel trovare le mie chiavi, ed esiste una prova empirica che loro esistano. Terry Pratchett

Avatar utente
Nijk
Moderatore Globale
Messaggi: 4932
Iscritto il: 07/02/14, 14:35

Re: Vasca poco impegnativa

Messaggio di Nijk » 20/10/2014, 10:54

Stifen ha scritto: Io pensavo ad una vasca da 100 litri...poca luce, fondo di quarzo scuro, anubias e microsorum & co. sul fondo e una galleggiante tipo cerato o salvinia per assorbire le sgommate dei pesci rossi.

Esiste qualcosa di meno impegnativo? che manutenzione dovrei aspettarmi da una vasca del genere? se si poi mi spiegate bene l'allestimento ;)
Io la farei come l'hai descritta tu ma con i guppy la vasca, piu colori, più movimento e facilmente vedranno anche qualche riproduzione, e in 100 litri staranno alla grande.
Io ci metterei dentro anche qualche corydoras aeneus e stop.
Volendo puoi anche evitare il riscaldatore e la fertilizzazione, oppure quando vai a fargli visita un pò di rinverdente e ti togli il pensiero.
I mandarini sono l'essenza della vita...
cit. Christopher Mccandless

Avatar utente
Stifen
Top User
Messaggi: 1537
Iscritto il: 02/12/13, 15:53

Re: Vasca poco impegnativa

Messaggio di Stifen » 20/10/2014, 11:55

Tsar ha scritto:non esiste l'acquario poco impegnativo per definizione, ci sono molte variabili di cui tener conto...
Hai ragione e ho dato troppe cose per scontato...
Tsar ha scritto:state quando le temperature superano i 30°C per diversi mesi
Ok, fa caldo, ma nulla di trascendentale... e poi hanno la A/C; dovrò solo stare attento agli sbalzi di temperatura, quindi quella sarà la funzione del riscaldatore in estate...
Tsar ha scritto: valori dell'acqua di rubinetto: meglio "assecondare"
Per questo ho scelto i "pesci rossi": ho acqua dura ed alcalina.
Nijk ha scritto:i guppy
non li voglio... tanto meno le riproduzioni... tenderei ad evitarli come la peste!!!! ma apprezzo la proposta e li reputo carini, ma non adatti allo scopo ;)

Il mio dubbio principale sono lo smaltimento del carico organico per limitare i cambi d'acqua: vorrei delle galleggianti che non sarebbero limitate come CO2 e luce, ma che allo stesso tempo riescano a smaltire il carico di due eteromorfi...
Tsar ha scritto: litri dell'acquario
Ti rispondo con la vasca: capri 80, che saranno un 100 litri, non di più...

Considera che i miei sono due vecchini e la manutenzione deve essere proprio poca: togliere le galleggianti quando sono troppe e ogni 3-4 mesi gli cambio io un poco d'acqua... stop.
Quello che non c'è, non si rompe! - (Henry Ford)

Avatar utente
Tsar
Ex-moderatore
Messaggi: 1934
Iscritto il: 01/02/14, 15:18

Re: Vasca poco impegnativa

Messaggio di Tsar » 20/10/2014, 12:21

Purtroppo non ho mai avuto pesci rossi, o meglio da piccolo ne ho avuto uno (gran guerriero) in una boccia di vetro ma non conta. ;)
Quindi magari attendiamo il parere di chi ha esperienza in merito.

Però voglio darti un'alternativa: un gruppetto di Tanichthys albonubes, con Caridina multidentata e qualche Neritina per tenere pulito il fondo.
Avresti un carico organico minimo, dei "pulitori" e la possibilità di mettere piante epifite e muschi che, seppur a crescita lenta, aiuterebbero ad assorbire i nutrienti insieme alle galleggianti (una qualsiasi andrà bene), oltre a rendere l'acquario più "accattivante".
Credo che il risultato possa essere più interessante da osservare oltre che meno impegnativo da curare rispetto ai carassi. ;)
Immagine
Si dice in giro che io abbia trovato Dio. Lo ritengo improbabile poiché ho già molte difficoltà nel trovare le mie chiavi, ed esiste una prova empirica che loro esistano. Terry Pratchett

Avatar utente
Stifen
Top User
Messaggi: 1537
Iscritto il: 02/12/13, 15:53

Re: Vasca poco impegnativa

Messaggio di Stifen » 20/10/2014, 12:25

Tsar ha scritto:Però voglio darti un'alternativa: un gruppetto di Tanichthys albonubes
Quelli li tengo a casa mia... :D

Il problema è l'acqua del sindaco di Modena X( ... potresti propormi un Malawi!! =))
Quello che non c'è, non si rompe! - (Henry Ford)

Avatar utente
Tsar
Ex-moderatore
Messaggi: 1934
Iscritto il: 01/02/14, 15:18

Re: Vasca poco impegnativa

Messaggio di Tsar » 20/10/2014, 12:36

Stifen ha scritto:Quelli li tengo a casa mia... :D
Hahah allora cogli l'occasione per darli a loro e tu allestisci la vasca per qualcos'altro :-h
Immagine
Si dice in giro che io abbia trovato Dio. Lo ritengo improbabile poiché ho già molte difficoltà nel trovare le mie chiavi, ed esiste una prova empirica che loro esistano. Terry Pratchett

Avatar utente
Stifen
Top User
Messaggi: 1537
Iscritto il: 02/12/13, 15:53

Re: Vasca poco impegnativa

Messaggio di Stifen » 20/10/2014, 12:41

Tsar ha scritto:Hahah allora cogli l'occasione per darli a loro e tu allestisci la vasca per qualcos'altro :-h
Ma sai che non è una cattiva idea, e che non ci avevo pensato!!!

Ma ipoteticamente, una vasca con sole galleggianti a crescita rapida e qualche anubias sotto potrebbe reggere? la manutenzione sarebbe minima... apro in piante?
Quello che non c'è, non si rompe! - (Henry Ford)

Avatar utente
Nijk
Moderatore Globale
Messaggi: 4932
Iscritto il: 07/02/14, 14:35

Re: Vasca poco impegnativa

Messaggio di Nijk » 20/10/2014, 12:45

I valori della tua acqua sono nella norma per quanto riguarda l'acqua potabile della maggior parte dei nostri rubinetti e buoni per i pesci menzionati nel post, potresti avere anche altre opzioni ma bisogna valutare anche il litraggio della vasca.
Le piante puoi utilizzare tranquillamente quelle che hai a disposizione e che sono elencate nel profilo, anche con i rossi puoi inserirle, male che va qualcuna verrà
mangiata.
I pesci rossi io personalmente li vedo più come pesci da laghetto o in alternativa per vasche molto più grandi, detto questo se tu li metterai in 100 litri non sarai ne il primo e ne nell'ultimo che lo fa.
Io ti consiglio di andare su pesci diversi, più piccoli e adatti allo spazio che hai a disposizione, al di là della gestione che può essere fatta più o meno in modo "rilassato".
I mandarini sono l'essenza della vita...
cit. Christopher Mccandless

Avatar utente
Jovy1985
Ex-moderatore
Messaggi: 16722
Iscritto il: 19/10/13, 12:53

Re: R: Vasca poco impegnativa

Messaggio di Jovy1985 » 20/10/2014, 13:41

Sinceramente non ce li vedo proprio i guppy per 2 vecchietti...quei pesci sono come conigli, passeranno più tempo a cercare di regalarli che a cambiare l acqua :)
Parli di pesci rossi, quindi eccomi qui :D
A mio parere puoi benissimo puntare su una vasca low cost popolata dai carassi.Ti allego un immagine del mio acquario da 90 lt.
Niente riscaldatore, lampada CFL da 25 watt. Ultimo cambio d acqua....uhm....boh! :D (in un anno la conducibilità salita solo di 200 μS ,infatti adesso un cambio dovrei farlo)
Ho del microsorum, anubias, e della vallisneria "nana".fertilizzazione praticamente nulla, a parte 2 tabs per la vallisneria.
Il "segreto" se così vogliamo chiamarlo, è avere pesci molto piccoli, e sicuramente non pesci rossi comuni! Quelli anche io li vedo bene solo in laghetto. Altrimenti 2 eteromorfi ci stanno bene, considerando col tempo però che crescendo, cresceranno anche le deiezioni :D come galleggiante io andrei sull egeria!
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
"Tu non sei il pastore....tu sei la pecora!" Charles Vane ( Black Sails)[/size]

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: BeaFiu, marcello e 10 ospiti