Utilizzo in acquario dei legni raccolti in natura

Scritto da roby70 il . Postato in Allestimento acquario ed Aquascaping

medaglia1 1° classificato al articoli concorso di Acquariofilia Facile

Appendice: la lettura del «Wood Database»

Nel capitolo sulla scelta del legno abbiamo parlato del «Wood Database» disponibile in rete. Il sito contiene una lista di moltissime essenze e riporta le caratteristiche principali di ognuna.

Nella schermata iniziale troviamo, in ordine alfabetico, tutti i legni censiti; i nomi sono in inglese quindi vanno ricercati in quella lingua.

Image11 WD Home

Possiamo selezionare il legno che ci interessa e visualizzare le sue caratteristiche. Ma quali ci interessano veramente?

Facciamo un esempio. Se cerchiamo il castagno, ecco cosa appare. Ho evidenziato le informazioni che ci interessano maggiornamente.

Image12 WD chestnut

Specific Gravity: indica la densità del legno. La tabella riporta due valori perché esistono diversi metodi di misura. A noi interessa che questo valore si avvicini a 1, la densità dell'acqua; infatti un legno denso e pesante affonda più facilmente.

Rot Resistance: è la resistenza del legno al deterioramento dovuto all'esposizione agli elementi naturali. Più il legno è resistente, più potrà stare in acquario senza deteriorarsi. La resistenza è valutata secondo questa scala:

  • Very Durable: più di 25 anni
  • Durable: tra 15-25 anni
  • Moderately Durable: tra 10 e 15 anni
  • Non-Durable: tra 5 e 10 anni
  • Perishable: meno di 5 anni

Nel nostro esempio, il castagno è indicato come «Very Durable». Non a caso è noto per essere tra i legni più resistenti.

Allergies/Toxicity: questa voce indica se il legno può provocare allergie e se contiene agenti tossici. Ad esempio il castagno non è nocivo, ma alcune varietà provocano irritazione cutanea.

Ripetiamo lo stesso esercizio con un legno sconsigliato, il pioppo (black poplar). Osserviamo la sua scheda:

Image13 WD poplar

È classificato come «Non-Durable», come ci aspettavamo; infatti l’esperienza degli acquariofili insegna che marcisce.

I consigli di questo articolo sono frutto dell'esperienza di numerosi acquariofili; ci potrebbero dunque essere delle discordanze rispetto a quanto riporta il Wood Database. 
Consultare questo strumento è utile per conoscere le caratteristiche dei legni di cui non abbiamo parlato e per verificare se sono tossici.

Tag: