Boraras brigittae, rosso in acquario.

Scritto da Darioc il . Postato in Caracidi e Ciprinidi

medaglia2 2° classificato al articoli concorso di Acquariofilia Facile

Una scoperta recente

Fose non vi stupirete, sapendo che gli scienziati hanno discusso a lungo sulla classificazione delle Boraras brigittae, senza aver ancora raggiunto un accordo.
Già innumerevoli volte, la classificazione di una specie ha dato vita a lunghi  dibattiti nel mondo accademico.

La Boraras brigittae furono descritte e classificate, per la prima volta, in un periodo piuttosto recente, nel 1978.
L'autore fu Dieter Vogt, un ittiologo tedesco poco conosciuto.
All'epoca la inserì nel genere Rasbora, che includeva molte specie con caratteristiche piuttosto differenti.
Nello scegliere il nome di specie, decise di dedicare la scoperta alla moglie Brigitta.

Spendiamo qualche parola per gli autori della successiva revisione: Maurice Kottelat e Chavalit Vidthayanon.

Kottelat è un vero luminare sui pesci asiatici.
Giunse per la prima volta in Thailandia giovanissimo,  nel 1980. In tutto il sud-est asiatico classificò oltre 450 specie, tra cui la Paedocypris progenetica, il più piccolo pesce al mondo. Pensare che misura al massimo 10 mm. Altro che i nostri "nanofish"...!

Paedocypris progeneticaPaedocypris progenetica

Nel 1993, assieme a Vidthayanon, ha lavorato alla revisione del genere Rasbora.
Nacque così il nuovo genere Boraras, in cui venne inserita anche la specie descritta da Vogt.
Il nome di specie rimase invariato, ovviamente, quindi il pesce venne riclassificato come lo conosciamo oggi: Boraras brigittae.
Durante le sue ricerche, Kottelat ha anche scoperto e descritto, per la prima volta, altre tre delle cinque specie di Boraras attualmente classificate.

La vicenda non è ancora conclusa.
Anche se la tassonomia ufficiale, alla data di questo articolo, riconosce la classificazione di Kottelat, le discussioni continuano.
Alcuni scienziati ritengono corretto tenere le brigittae nel genere Rasbora.

Boraras brigittae 4

Altri sostengono che Boraras brigittae e Boraras merah siano in realtà varianti naturali della stessa specie.
In futuro la situazione potrebbe nuovamente cambiare.

Vidthayanon è un poliedrico scienziato thailandese: ha compiuto studi in numerosi campi tra cui ittologia, paleontologia e zoologia.
Sono numerosi i suoi scritti riguardo le specie d'acqua dolce. È notevole anche il suo impegno ambientalistico, concretizzato nella collaborazione con il WWF. 

Tag: