Trigonostigma

SCHEDA

Scritto da Sini il . Postato in Caracidi e Ciprinidi

Trigonostigma somphongsi

Questo ciprinide ha il dorso bianco-argentato; il resto del corpo è giallo nelle femmine e ramato nei maschi.

La macchia nera tipica della specie consiste in una riga.

Le pinne sono trasparenti, sfumate con lo stesso colore del corpo.

Gli esemplari adulti raggiungono le dimensioni di 2,5-3 centimetri.

Trigonostigma somphongsi foto di Eakapan UbonrachTrigonostigma somphongsi (foto di Eakapan Ubonrach)

Oltre alla differente colorazione, il dimorfismo sessuale si mostra anche con le dimensioni, maggiori nella femmina che nel maschio.

Diffusione e habitat

Questa specie è stata classificata nel 1958 dall'ittiologo tedesco, Hermann Meinken; gli fu inviata dal commerciante di pesci ornamentali Somphong Lekaree (in onore del quale fu chiamata somphongsi).
Il luogo del ritrovamento non è certo; Kottelat e Witte (gli ittiologi proposero il genere Trigonostigma) affermano che i pesci inviati a Meinken furono catturati nel delta del fiume Mae Klong (che scorre a ovest di Bangkok, in Tailandia).

Mouth of the Mae Klong River aerial viewLa foce del fiume Mae Klong

Negli anni Settanta del secolo scorso comparvero, sulle riviste di ittiologia e acquariofilia, alcune foto del Trigonostigma somphongsi, ma non venne segnalato alcun nuovo ritrovamento tanto che si pensava fosse estinto.
Nel 2006 tre esemplari, catturati con una partita di Boraras urophthalmoides, vennero inviati per errore all'acquariofilo tedesco Uta Hanel; essendo un maschio e due femmine, vennero fatti riprodurre e la prole fu inviata ad altri acquariofili in Germania, Regno Unito e Tailandia.
Nel 2014 furono scoperti altri esemplari in una risaia vicino al fiume Bang Pakong (a est di Bangkok).

Panoramic Photo of Rice Paddy Field Workers Planting Rice in Rice Paddies Surrounding Chiang Rai Thailand DSC 5488Risaia tailandese

Gli ittiologi responsabili della scoperta hanno ipotizzato che il Trigonostigma somphongsi sia un pesce migratore: tra luglio e novembre (la stagione delle piogge) si sposterebbe nella pianura alluvionale per riprodursi; nella stagione secca si trasferirebbe nuovamente nell'alveo principale del fiume.

talat baanmai market 15 july 2011 10Mae Klong

Sia il Mae Klong che il Bang Pakong sono due fiumi limacciosi, con l'acqua quasi ferma (in questo simile alle risaie dell'ultimo ritrovamento).
Sono entrambi fiumi molto inquinati, al punto che negli ultimi anni si è verificata una morìa di razze giganti nel Mae Klong; inoltre, le foci dei due fiumi sono fortemente eutrofizzate.

Diffusione Trigonostigma somphongsiDiffusione Trigonostigma somphongsi

Valori dell'acqua

Essendo un pesce molto raro, le informazioni circa il suo accudimento sono scarse e puramente indicative.

Queste sono i valori dell'acqua del Bang Pakong

  • Temperatura: 27 - 30 °C
  • Acidità: pH 7 - 7,5

La torbidità arriva fino a oltre 160 NTU nella stagione delle piogge (in Italia, il valore massimo per l'acqua potabile è 4).

La conducibilità va da 800 μS/cm nella stagione delle piogge a 30.000 μS/cm nella stagione secca.

Come è evidente, si tratta di valori impossibili da raggiungere nei nostri acquari.

Trigonostigma somphongsi photo Nonn PanitvongTrigonostigma somphongsi (foto di Nonn Panitvong)

Quello che è chiaro è che si tratta di un pesce in grado di sopravvivere in situazioni biochimiche estreme.
Probabilmente, quindi, i valori adatti agli altri Trigonostigma andranno benissimo anche per il Somphongsi.

Note

La IUCN (International Union for Conservation of Nature) ha inserito il Trigonostigma heteromorpha nella lista rossa con questo commento: «È necessario sorvegliare l'habitat e la popolazione. La conservazione sul posto in cattività rappresenta una possibilità di mantenere le rimanenti popolazioni selvatiche. Bisogna identificare e proteggere il luogo originario da cui provengono gli esemplari rimanenti».
Attualmente è considerata una specie a grave rischio d'estinzione.

Chi ne possiede almeno una coppia dovrebbe pertanto favorire in tutti i modi la riproduzione.

Tag: