CO2 fai da te con acido citrico e bicarbonato

Scritto da Jovy1985 il . Postato in Bricolage

medaglia2 2° classificato al articoli concorso di Acquariofilia Facile

Costruzione dell'impianto: prima parte

Vediamo come realizzare il nostro impianto, in un tempo che probabilmente sarà inferiore...
...alla lettura di questo articolo.

Per prima cosa, tagliamo 3 tasselli da 5 mm, usando il taglierino come mostrato in figura:

20150312 153445 resize 20150314 233013

è importante che il taglio venga effettuato nel medesimo punto illustrato in foto, ovvero appena sopra le due alette laterali del tassello.
A questo punto, prendiamo un tappo da una delle due bottiglie; poi, con il trapano, facciamo un foro utilizzando la punta da 6 mm.
Prendiamo quindi 20-25 cm di tubo per aeratori (o in alternativa per microirrigazione) e facciamolo passare attraverso il foro appena praticato.

Noterete che per far passare il tubicino attraverso il tappo dovrete applicare una leggera forza.
Usiamo quindi uno dei tasselli appena tagliati e spingiamolo con forza dentro l'estremità del tubo che ha attraversato il tappo:

20150312 154319 resize 20150314 233011

Le alette del tassello devono entrare dentro il tubicino. A questo punto tiriamo con molta forza il tubo in direzione del tappo, ecco ciò che otteniamo alla fine della nostra operazione:

20150312 152948 resize 20150314 232843

Siamo a buon punto nella realizzazione del primo tappo! Cambiamo la punta al trapano, montando quella da 2 mm.

Spingiamo la punta dentro il tubicino...noterete che si bloccherà, a causa della minuta apertura del tassello. Avviate quindi il trapano, praticando un foro che ci consentirà un agevole passaggio dell'acqua e del gas.

20150314 152224 resize 20150314 233007

In alternativa, se non avete disponibile la punta da 2 mm, potete pensare di utilizzare una piccola punta in ferro arroventata e allargare l'apertura del tassello prima di inserirlo nel tubicino (non ho mai usato questa tecnica costruttiva quindi non vi garantisco un risultato altrettanto soddisfacente).
Fate quindi una piccola prova, soffiando attraverso il tassello per verificare il passaggio dell'aria.

Tagliamo quindi uno spezzone di tubicino, abbastanza lungo da arrivare dal tappo fino al fondo della bottiglia (non serve essere precisi!), e "avvitiamolo" sulla parte di tassello scoperta. Ecco il risultato:

20150312 153202 resize 20150314 232841

E' possibile usare un'altra tecnica per la costruzione dei tappi, usando dei bastoncini per lecca lecca innestati uno dentro l'altro.

Si potrebbe pensare anche di usare dei raccordi per microirrigazione, come quelli già visti nell'articolo sulla "CO2 in damigiana"...

...ma ve li sconsiglio! Sia perché sarebbe difficile usarli per la seconda parte del nostro impianto, sia perché per trovarli dovete recarvi in un centro giardinaggio, mentre i tasselli da 5 li abbiamo quasi tutti già in casa, per appendere specchi, orologi, ecc.

Abbiamo quindi ottenuto un tubo passante per il tappo con una giunzione ermetica. La nostra prima bottiglia si presenterà cosi:

20150312 153246 resize 20150314 232840

Lo spezzone di tubo che fuoriesce dal tappo va quindi tagliato per raggiungere una lunghezza di circa 15-20 cm, in modo che possa arrivare all'altra bottiglia che sarà contigua alla prima.
Per fare in modo che il nostro tubo rimanga perfettamente in posizione sul fondo della bottiglia, ci serviremo del tubicino che possiamo ricavare da una bottiglia di detergente spray:

bottigliaspray

Tagliamo quindi uno spezzone di una decina centimetri, e spingiamolo in profondità dentro l'estremità del tubo. Il risultato finale è mostrato in figura:

bottigliafondo

Si nota chiaramente dall'immagine come il tubicino tocca in maniera perfetta il fondo, consentendoci di non perdere neanche una goccia di liquido.

Perfetto, la nostra prima bottiglia è pronta!

Tag: