CO2 da lieviti per acquario (metodo a gel)

Scritto da Rox il . Postato in Bricolage

Principio di funzionamento

Quell'organismo chiamato "lievito", il Saccharomyces cerevisiae, scompone le molecole di zucchero in alcool etilico e CO2.
Mentre la CO2 finisce in vasca, l'alcool rimane nella bottiglia e si accumula.
Ad un certo punto la saturazione inibisce l'attività dei lieviti, bloccando la fermentazione.

Paragonando la nostra bottiglia ad un automobile:

  • Il lievito è il motore.
  • Lo zucchero è il carburante
  • La gelatina è il freno
  • L'acqua è... la strada da percorrere
  • Il bicarbonato lo vediamo dopo...

Se l'acqua è satura di alcool, non importa quanto zucchero c'è ancora da consumare.
La macchina si ferma perché è finita la strada, anche se c'è ancora carburante in abbondanza (inutilizzato).

Un aumento di zucchero, nel nostro caso, ridurrebbe la durata.
La capienza della bottiglia è sempre quella, dovremmo quindi introdurre meno acqua, saturandola prima.
Nel nostro esempio, sarebbe come se mettessimo più carburante, ma la strada diventa ancora più breve.
Questi dosaggi sono frutto di parecchi mesi di prove, perché la benzina finisca, pressappoco, alla fine del percorso.

Il bicarbonato aumenta l'alcalinità, tamponando l'acidità dell'alcool; questo consente all'acqua di durare di più.
Nel nostro esempio, è come introdurre dei cantieri sul percorso, che ci costringono a deviare allungando la strada.

Forse vi capiterà di sentire: "Mi dura lo stesso tempo, con bicarbonato o senza!"
Probabilissimo, lo confermo.
Se la vostra acqua di rubinetto ha KH 10-12, o anche di più, quel bicarbonato è inutile.
La vostra strada presenta già parecchi ostacoli e deviazioni.

L'erogazione è sufficientemente stabile, ovviamente non come una bombola, ma le piante sembrano accontentarsi.
La temperatura ambiente, invece, incide in modo significativo. Per questo nell'elenco degli ingredienti c'è scritto di aumentare la colla in Estate.
La reazione è lievemente esogena (produce calore), quindi la stabilità migliora sensibilmente alloggiando la bottiglia in una borsa termica come questa:


E' disponibile a 3-4 Euro in qualsiasi ipermercato.
Usandola, avrete anche un certo vantaggio estetico. Quell'intruglio torbido non è bellissimo, da vedere.

Buona CO2!

 

Tag: