Coprifiltro 3D per Bluwave

Scritto da roby70 il . Postato in Bricolage

Prima fase: taglio dei pannelli

Passiamo ora alla prima fase di tutto il procedimento: il taglio dei pannelli.

Consigliamo, in questa e nelle successive fasi, di lavorare in totale sicurezza per sè e per gli altri. Cerchiamo quindi di utilizzare un piano sgombro e ben accessibile; di tenere utensili taglienti o comunque pericolosi fuori dalla portata dei bambini; e di indossare guanti e mascherine al momento di utilizzare vernici e similari.

Osserviamo il filtro che vogliamo coprire. È posizionato sul lato corto dell'acquario e, considerata la disposizione della vasca, è visibile solo su due lati: quello frontale e uno laterale. Saranno quindi necessari solo due pannelli.

Questo è il filtro da coprire:

Filtro Bluwave 05

Dopo aver preso le misure, con il cutter  ho tagliato due pezzi di polistirolo per realizzare i pannelli frontale e laterale:

Polistirolo tagliato

Come si può vedere dall'immagine precedente, sul pannello frontale ho ricavato due aperture. Una in alto a sinistra, per far passare il tubo di uscita del filtro; ed un'altra, più ampia, a destra, per permettere all'acqua di entrare nel filtro.
Forse questa seconda apertura è più larga del necessario, ma volevo che l'acqua potesse entrareagevolmente nel filtro.
Questi orifizi non devono necessariamente essere regolari. La funzione del coprifiltro, infatti, è mimetica: dovrebbe assomigliare a delle rocce, e le rocce sono tutt'altro che regolari...

Con la matita ho quindi iniziato a disegnare sui pannelli delle forme a caso. Ho staccato dei pezzi di polistirolo usando il cutter, un cacciavite ed una pinza a becco. Per avere delle sporgenze ulteriori e dare al tutto un aspetto più realistico ho incollato al pannello alcuni pezzi di polistirolo. Possiamo usare sia il silicone che l'Attack, ma mi raccomando: non risparmiate con il collante! Eventuali successivi distacchi potrebbero essere molto spiacevoli!

Al termine dell'intaglio potete vedere come si presentano i due pannelli:

Polistirolo sagomato

Nella parte inferiore potete vedere due grosse aperture che hanno sostanzialmente due funzioni:
- agevolare ulteriormente lo scambio d'acqua tra la zona acquario e la zona filtro;
- permettere che il ghiaietto del fondo e alcuni sassi si posino sulla base del coprifiltro contribuendo a tenerlo in posizione.

Con l'accendigas da cucina ho bruciacchiato i pannelli in modo da eliminare le parti lisce e rendere il tutto più irregolare e «roccioso». Consiglio di utilizzare questo utensile, e non un normale accendino, solo per evitare di scottarsi le dita.

Polistirolo sagomato e bruciato

Si potrebbe anche provare ad invertire queste due operazioni: prima «modellare» il pannello usando solo l'accendigas; in seguito, eventualmente, procedere con l'intaglio. In questo modo la superficie del pannello dovrebbe risultare più omogenea, e agevolare così la fase successiva.

Tag: