Realizzare un acquario artigianale

Scritto da MicMenca il . Postato in Bricolage

FASE 5:
coperchio e gruppo luci


Materiali

  • Lastra in Plexiglass sp.3 mm delle misure adeguate

  • Vernice nera spray

  • Profilo angolare in alluminio 40x15 (rif. 1 nella foto sotto)

  • Policarbonato compatto trasparente

  • Strip di LED

Come “modello” di coperchio ho scelto quello a pannelli asportabili (in stile Juwel, per intederci) più facile da realizzare e più pratico.

Innanzi tutto il materiale: ho scelto il plexiglass di 3 mm di spessore, colore bianco (verniciato nero sulla faccia inferiore per non fare passare la luce (rif. 2).

Coperchio

Non mi sono orientato sul policarbonato compatto, perché troppo morbido e difficile da tagliare. Il plexiglass, invece, si rompe in maniera netta e piuttosto facilmente una volta intaccato.

Stabilite le misure, ho segnato con righello e matita dove tagliare (senza rimuovere la pellicola protettiva).
In seguito, con un taglierino ed un tubolare metallico, ho solcato ripetutamente in corrispondenza del segno.
Soddisfatto della profondità del solco, poggiando la lastra su uno scalino, con il segno poco fuori dal bordo e rivolto verso l’alto, l’ho troncata in maniera netta e precisa, semplicemente con un po’ di pressione regolare.

Per poter contenere le luci (a LED, semplicemente per questioni di spazio e semplicità di realizzazione) ho pensato di costruire una scatola stagna, con degli angolari in alluminio ed una lastra di policarbonato.
Il tutto, posizionato sotto ad uno dei tre pannelli del coperchio. Questo, sia per irrobustirlo che per creare una base di appoggio per gli altri due.

I profili in alluminio li avevo a disposizione (L da 40x15 mm), di seguito li ho tagliati a misura, incollati con silicone e fissati anche con viti inox (come sicurezza).
Ho posizionato poi le le strip di LED all’interno del vano, chiudendolo poi con la lastra in policarbonato siliconata a dovere.
Bisogna prestare particolare attenzione alle scantonature, da praticare per la fuoriuscita dei cavi di alimentazione, ed alla loro sigillatura.

Plafoniera vista interna

Per sostenere il coperchio, ho pensato a dei listelli in PVC rettangolari, da 5x10mm, incollati con il silicone circa mezzo centimetro sotto il bordo del vetro (tranne che sopra al filtro dove non ho messo nulla per facilitare la manutenzione).
Ho realizzato anche alcuni forellini sul PVC per permettere alla condensa di ricadere in vasca.

Listelli di appoggio rifiniti al coperchio

Come per i listelli in plastica, ho forato anche i profili in alluminio, sempre per consentire lo scarico della condensa (rif.2). Ho realizzato anche dei fori di areazione per evitare il surriscaldamento eventuale dei LED (rif.1).

Plafoniera vista esterna

Tag: