Impianto fai-da-te per tubi fluorescenti

Scritto da FrancescoFabbri il . Postato in Bricolage

Collegamento del tubo fluorescente

Nel caso di un tubo T8 è tutto molto più facile.

È sufficiente avere dei mammut con una distanza di mezzo pollice (circa 12,5 mm) tra foro e foro. Collegheremo i cavi in uscita da un lato dalla scatola di derivazione alla coppia di mammut; e uniremo i cavi in uscita dall'altro lato con il neon. Dopodiché stringeremo le viti di serraggio e il gioco sarà fatto.

Per il neon T5 occorre spendere qualche parola in più, ma sarà altrettanto semplice.

Prima di tutto rimuoveremo l'involucro di plastica dei quattro mammut; otterremo i connettori «nudi».

Mammut nudiMammut nudi

Ricopriremo quindi i connettori con del nastro isolante procedendo in questo modo:

  • rimuovere le viti;
  • avvolgere i connettori con più strati di nastro isolante (tagliando il nastro che sporge dai lati);
  • bucare il nastro in modo da permettere l'applicazione delle viti originarie.

Mammut nudi isolatiMammut nudi isolati

Il nastro isolante, oltre ad isolare i connettori, bloccherà le viti impedendo eventuali allentamenti.

Collegheremo poi la coppia dei cavi in uscita dalla scatola di derivazione ai pin del neon tramite i connettori.

Collegamento finale non isolatoCollegamento finale non isolato

I mammut smontati sono praticamente appoggiati l’uno accanto all’altro.
Ecco perché abbiamo bisogno di mammut più piccoli possibile in relazione al diametro dello spinotto del neon.

Le viti dei mammut sono posizionate il più possibile lontane per evitare un possibile cortocircuito. Le copriremo comunque con del nastro isolante.

A questo punto potremo fare una prima prova per verificare che il neon si accenda.

Se la prova andrà a buon fine potremo complimentarci con noi stessi e poi passare alla fase successiva.

Tag: