Centralina fai-da-te per il controllo della temperatura

Scritto da Denethor (editor: Sini) il . Postato in Bricolage

Ecco a voi un tutorial/recensione su una centralina economica per il controllo della temperatura.

Si tratta della Elitech STC-1000, comprata dall'Inghilterra su eBay a poco più di 16 euro spedizioni incluse.
La centralina è made in China ma, a mio parere, davvero ben fatta.

Viene fornita con una sonda per la temperatura ed è dotata di un ampio display che mostra la temperatura rilevata.
È possibile impostare la temperatura: se la temperatura è più bassa viene attivato un riscaldatore, se la temperatura è più alta viene attivato un refrigeratore/ventola.

Elitech STC 1000

Al momento dell'apertura della scatola troviamo la centralina, la sonda per la temperatura e le istruzioni in inglese.

Markaf contenuto

Materiale

Avremo bisogno di una scatola di derivazione simile a questa...

Scatola derivazione

... e di una placca con 2 prese.

placca con 2 prese

Ci servirà inoltre un cavo elettrico con relativa spina.

Costruzione

Eseguiamo due intagli nella scatola di derivazione: uno per la centralina e uno per la placca.
La centralina si incasterà nella scatola e fisseremo la placca con delle viti.

A questo punto passiamo ai collegamenti elettrici.

Markaf collegamenti

Come vediamo da questa immagine, la centralina funge da interruttore sia per il riscaldatore, sia per il refrigeratore/ventola.
Questo vuol dire che una fase dell'alimentazione del riscaldatore e refrigeratore dovrà essere mandata diretta alle prese; l'altra fase, invece, passerà per la centralina per poi uscire e andare alle prese.

Partendo da sinistra abbiamo i primi due morsetti, l'alimentazione della centralina.
Qui arriveranno le due fasi, cioè i due fili che provengono dal cavo della spina di alimentazione.

La seconda coppia di morsetti è per la sonda per la temperatura.

Per la terza coppia di morsetti: quello a sinistra è l'ingresso di una fase; quello a destra è l'uscita che collegheremo a una delle due prese per il riscaldatore.

Per la quarta coppia di morsetti: quello a sinistra è l'ingresso di una fase; quello a sinistra è l'uscita che collegheremo alla presa dedicata al refrigeratore.

Uno schema renderà tutto più semplice:

Schema

Questo è il risultato finale.

Markaf finale 1

Funzionamento

Si possono impostare diverse variabili: la temperatura desiderata, la tolleranza di temperatura prima che la centralina intervenga (impostata dal costruttore a +/- 0,3 °C), il tempo di ritardo del compressore del refrigeratore e la calibrazione.

Ad esempio: se si imposta la temperatura a 25 °C, la centralina accenderà il riscaldatore finché non si è raggiunta tale temperatura.
Una volta raggiunta la temperatura, la centralina staccherà il riscaldatore finché la temperatura non scenderà di 0,3 °C (ovvero a 24,7 °C); a questio punto riaccenderà di nuovo il riscaldatore per poi riportarla a 25 °C.

Il refrigeratore funziona allo stesso modo, ma in maniera inversa.
Una volta impostata la temperatura a 25 °C, la centralina accende le ventole fino a quella temperatura; a quel punto le spegnerà per riaccenderle quando la temperatura salirà a 25,3 °C.

Markaf finale 2

Ho anche verificato la precisione della centralina.

Ho preso un bicchiere pieno di ghiaccio e ci ho messo due dita di acqua; ho atteso 15 minuti perché il ghiaccio fondesse e l'acqua arrivasse alla stessa temperatura.

Markaf prova 1

Dopodiché ho inserito la sonda al centro del bicchiere, facendo attenzione che non toccasse i bordi.

Markaf prova 2

Questo è il risultato.

Markaf prova 3

Sinceramente non mi aspettavo una tale precisione.

Dopo più di un mese di utilizzo devo dire di essere davvero soddisfatto di questo prodotto.

Tag: