Plafoniera LED facile

Scritto da Silver21100 (editor: Sini) il . Postato in Bricolage

Essendo per natura più affine a chiodi e martello che a elettronica e saldatore, ho sempre guardato l'illuminazione a LED  con diffidenza e timore: non ne conosco la resa nè l'effetto sulla flora; mi spaventano i costi delle plafoniere commerciali e l’apparente complessità di assemblaggio nel fai da te.

Per anni ci siamo affidati a tubi NEON o a lampadine CFL; ma ultimamente i LED di serie negli acquari commerciali sono diventati la norma.
Così, mentre gli impianti NEON stanno sparendo e le lampadine CFL sono diventate una rarità, in seguito ad un guasto alla mia plafoniera mi sono ritrovato ad affrontare questa nuova realtà.

Markaf 15 vecchio neon

Poiché la cronica mancanza di tempo ha ridotto il mio acquario in condizioni pietose, con piante sofferenti e relativa invasione di alghe, ho deciso di sfruttare questa opportunità per rifare totalmente il layout dell'acquario e cimentarmi nel campo dei LED.

Non sapendo esattamente come muovermi e per facilitare al massimo la realizzazione, ho deciso di non usare sistemi LED dimmerabili con effetto alba-tramonto, di evitare trasformatori e alimentatori esterni con sistemi alimentati direttamente con la tensione di rete, di orientarmi su una gradazione di 6500K° e di utilizzare, per quanto possibile, prodotti che garantiscano un’adeguata resistenza all’acqua.

La scelta è caduta su alcune plafoniere LED provviste, praticamente, di tutto.

Markaf 01 tubo led

Si tratta di mini plafoniere LED da 8 W nelle quali la parte elettronica è protetta da un guscio scorrevole.

Markaf 02 tubo led

Sulla confezione e nel sito non ho trovato la sigla identificativa relativa al grado di impermeabilità, tuttavia... nella presentazione delle plafoniere si cita esplicitamente la possibilità di utilizzo in acquario.

Ero dubbioso, ma... considerato che il prezzo è veramente basso ho deciso di procedere ugualmente all’acquisto.

Markaf 03 tubo led

Eseguito l’ordine, nel giro di pochi giorni ho ricevuto il tutto e ne ho verificato il funzionamento.

Markaf 04 tubo led

Quindi sono passato alla fase di assemblaggio (molto semplice).

Markaf 05 tubo led

Per dissipare il calore delle plafoniere ho recuperato una piastra di alluminio da 3 mm tra gli scarti di lavorazione di una vicina azienda; dopodiché ho tracciato la posizione per fissare le piastre di aggancio (comprese nella confezione) delle plafoniere LED.

Markaf 06 tubo led

Una volte fissate le piastre di aggancio con dei rivetti in alluminio, è bastata una semplice pressione per posizionare le plafoniere.

Markaf 07 tubo led

Fissati i supporti LED alla base, non è rimasto altro da fare che procedere al cablaggio dell’impianto, anche questo semplificato dalla presenza dei cavetti elettrici nelle confezioni.

Markaf 08 tubo led

Terminato il cablaggio ho protetto i contatti con del silicone.
Avrei preferito usare della colla a caldo ma, visto che la parte elettrica non è direttamente esposta all’umidità, ho usato il sistema più semplice e a portata di mano.

Markaf 09 tubo led

Verificato il corretto funzionamento del tutto…

Markaf 10 tubo led

….ho posizionato la plafoniera LED in acquario.

Il risultato è stato notevole.

Markaf 11 tubo led

Dopo aver regolato il fotoperiodo ho lasciato il tutto in funzione per quattro settimane, in modo da verificare eventuali problemi.
Fortunatamente non ce ne sono stati: la condensa si accumula all’esterno del guscio di protezione delle plafoniere, il calore sviluppato è veramente minimo, la scarsa vegetazione sembra aver ritrovato vigore e le BBA sono in netto regresso.

A questo punto, con un foglio di polionda nero, ho ricostruito le parti del coperchio restituendo alla vasca un aspetto più gradevole.

Markaf 14 coperchio led

Per una migliore resa estetica avrei potuto verniciare in nero la parte in allumino esterna; ma anche così l’aspetto non è male...

Markaf 12 tubo led

A questo punto attendiamo quello che potrebbe eventualmente accadere nei prossimi mesi.
In teoria i LED sono garantiti a vita, ma la durata delle componenti elettroniche costate pochissimo è tutta da verificare...

Il costo complessivo dell’impianto LED e del pannello di polionda non ha superato i 20 € e qualche ora di lavoro.
Si tratta di un prezzo veramente irrisorio, se paragonato alle plafoniere in vendita nei siti specializzati.
Ovviamente ho rinunciato alla possibilità di riprodurre l’effetto alba-tramonto e le prestazioni ottenute non basteranno per piante molto esigenti.
Aggiungendo altri LED si potrebbe ottenere una maggiore prestazione ma, se decidete in tal senso, consiglio di acquistare fin da subito tutto il materiale occorrente perché questo tipo di prodotti viene venduta fino ad esaurimento delle scorte; dopodiché rischiereste di non trovare più lo stesso articolo.

Tag: