Filtro ad aria auto-costruito

Scritto da Diego e Gianni86 il . Postato in Bricolage

Costruzione del filtro

- Prendiamo la spugna e tagliamola, sagomando un parallelepipedo di 10x4x4 cm.
Con un po' di abilità, da una sola spugna riusciremo a ricavarne due della misura voluta.

- Tagliamo due pezzi di tubo da circa 6 cm, che inseriremo nella spugna. Con il trapano e la punta da 6 mm pratichiamo diversi fori per aumentare la portata di aspirazione.

- Con le forbici tagliuzziamo l'interno della spugna per la lunghezza, in modo da creare l'alloggio per il tubo.

- Inseriamo un gomito nel tubicino.

- Ripetiamo questa operazione due volte, in modo da ottenere due spugne di aspirazione e due gomiti inseriti nei tubicini.

- Ora uniamo i due gomiti con i tubicini forati al giunto a T.
Per farlo agevolmente prendiamo l'accendino e riscaldiamo un'estremità dei gomiti facendo attenzione a non bruciarli; una volta ammorbiditi inseriamo il giunto a T ed aspettiamo che si raffreddino.

-  Prendiamo il terzo gomito e lo foriamo all'estremità con la punta da 2,5 mm; quindi innestiamo la cannuccia.

- Tagliamo il tubo di mandata principale, per poi introdurlo nell'uscita rimasta libera del giunto a T (utilizzando ancora l'accendino).
Poi inseriamo il gomito nel tubo di mandata e regoliamo la cannuccia in modo che arrivi all'imboccatura della T. In questo modo l'aria dell'aspiratore risalendo risucchierà l'acqua verso l'alto.

- Una volta prese le misure, introduciamo il gomito e la struttura del filtro sarà terminata.

- Infiliamo quindi le due spugne preparate in precedenza e mettiamo il tutto in acquario.

- Colleghiamo quindi il tubicino dell'aereatore all'imboccatura della cannuccia rimasta libera; una volta azionato l'aeratore il nostro filtro ad aria inizierà a gorgogliare filtrando l'acqua.

Facile, no?

Tag: