Allevamento delle Neocaridina davidi

SCHEDA

Scritto da Luca.s il . Postato in Invertebrati

medaglia2 2° classificato al articoli concorso di Acquariofilia Facile

L'acquario delle Neocaridine

L'acquario per la specie davidi si caratterizza per la sua semplicità e facilità di gestione.

La grande adattabilità di questo piccolo amico è un aiuto per l'allevatore.

Ma attenzione: non tutte le varianti cromatiche sono resistenti come le red cherry!

Sarà sufficiente dell'acqua tendenzialmente dura (8-15 dGH; 6-10 dKH) con un pH neutro.

Se l'acqua di rete è idonea, potremo tranquillamente usare quella.

Cucu

Potremo anche usare acqua in bottiglia, magari addizionata ad una «grattuggiata» di osso di seppia desalinizzato. Così facendo, avremo un acqua dalle qualità chimico-fisiche note, alla quale avremo aggiunto del carbonato di calcio proveniente dall'osso polverizzato.

Le dimensioni dell'acquario dovranno essere superiori ai 15/20 litri netti
Litraggi inferiori, oltre ad essere molto meno confortevoli per le Neocaridina, sono associati ad un acquario meno stabile e più difficile da gestire. Considerato che l’equilibrio in vasca è tutto, un buon litraggio permette di avere un «piccolo paracadute» in caso di problemi.

20161013181249

Tradotto in centimetri, l'acquario dovrà avere un lato lungo di almeno 25/30 cm.
Lasciate perdere piccoli cubi o bocce: anche se nuotatrici modeste, amano girare per la vasca in orizzontale, non in verticale! 

Per il fondo potremo usare qualsiasi materiale, da quelli economici (sabbia e ghiaia di fiume) a quelli specifici acquariofili. Un semplice ghiaino inerte andrà benissimo.
Le Neocaridina preferiscono fondi di granulometria piccola, intorno al millimetro, millimetro e mezzo; tuttavia si adattano a qualsiasi cosa metteremo loro sotto le zampe.

20150608 171717Femmina con uova su sabbia edile

Preferiremo fondi scuri (nero o marrone naturale), perché quelli chiari tendono a riflettere la luce stressando gli animali.
A loro interessa pascolare su muschi e arredi: del fondo se ne fregano! 

CameraZOOM 20140720174005541Maschio su palla di Riccia galleggiante, a testa in giu!

L'uso del riscaldatore non è fondamentale.
Sono animali che vivono benissimo in un range di temperatura che va dai 23 ai 26 gradi che, in genere, è la temperatura dei nostri acquari.

Temperature più alte corrispondono cicli di vita più rapidi; inversamente, temperature più basse permettono una vita più longeva.
A temperature inferiori, però, la riproduzione è quasi del tutto inibita. 

Piante

Questi animali amano pascolare su superfici che permettano la formazione di micro alghe.
Tra tutte le piante quindi... quale meglio del muschio?

FissidensTaxiphyllum ma anche Cladophora e Pellia, sono tra le specie vegetali che più frequentemente vengono associate a questi gamberi. Infatti, tra le piccolissime foglioline, si crea proprio quella microflora tanto ambita dalle Neocaridina!

20150125 194124 2Maschio su Fissidens fontanus

E' anche consigliata l'aggiunta di altre piante, sia lente, sia rapide e «antialgali».
Tra queste citiamo Egeria o Ceratophillum, ma anche Hydrocotyle leucocephalaLimnobium laevigatumAnubias e Microsorum.
Insomma, possiamo mettere quasi tutte le piante che vogliamo! 

DSC 0066Maschietto su radice

Quasi tutte perché sconsigliamo le piante rosse a causa della loro forte richiesta di luce e di nutrienti; condizioni che potrebbero arrecare danno ai nostri piccoli ospiti.

Alcuni metalli, specialmente il rame, possono essere molto tossici - se non mortali - per questi animali.

Filtraggio  

Alcuni tra i nostri moderatori e utenti del forum sono in grado di allevare questi animali senza bisogno di alcun filtro.
Come prima esperienza potremo utilizzarne uno ad aria, o comunque quello dotazione con l'acquario.

Per non risucchiare le piccole Neocaridina appena nate, consigliamo di schermare il bocchettone di ingresso con un collant.

Una volta trovato il fondo adatto, l’acqua corretta e le piante idonee, non serve altro che allestire il tutto; una volta giunti alla maturazione del filtro e alla ripresa vegetativa delle piante, potremo inserire i nostri nuovi compagni di vasca.

IMG 20150412 WA0008Possibile allestimento per Neocaridina

A nostro piacimento, potremo inserire radici e legni naturali che diverranno presto ottimi pascoli per le Neocaridina.

Tag: