Le interviste di AF: Diana Walstad

Scritto da cicerchia80 (trad. roby70) il . Postato in Acquariologia generale

Gli acquari

D. Prima di concludere, ringraziarla e salutarla, vorremmo chiederle un’ultima cosa.

Abbiamo parlato della sua filosofia e delle sue ricerche, ma ci piacerebbe vedere i suoi acquari e conoscerne la gestione. Sarebbe possibile avere qualche foto delle sue vasche con una breve descrizione di come sono allestite e mantenute?

Sarebbe molto interessante e ci aiuterebbe molto; in Italia si dice: «Vale più un'immagine di cento parole...».

 

Tank1

Vasca da 190 litri allestita 2008. Per il fondo ho usato 19 litri di terriccio per orto biologico mescolato con 2/3 di tazza di farina d'ossa (fertilizzante organico ricco di fosfati). Oltre a questo, ho aggiunto 3 tazze di terra argillosa per fornire ferro. Dopo 3-4 settimane dall'avvio i pesci hanno cominciato a mostrare sofferenza. Come risposta ho fatto dei grandi cambi d'acqua del’80% ogni 2 settimane per le successive 6 settimane e ho messo dei carboni attivi nuovi nel filtro [il problema erano gli olii inibitori (allelochimici?) rilasciati dalla materia legnosa del terreno]. Ho descritto l'allestimeno in modo più approfondito in un articolo del 2009 su «The Aquatic Gardener» (volume 21, numero 4).

Tank2

Lo Stesso acquario da 190 litri con pesci arcobaleno (Rainbowfish).

 

Tank3

Lo stesso acquario da 190 litri nel 2017. La vasca contiene il mio ultimo pesce arcobaleno sopravvissuto che ha almeno 12 anni. Nel 2018 ho dismesso l'acquario perché ero preoccupata che potesse improvvisamente rompersi, avendo circa 30 anni (le piante e il substrato andavano ancora bene 10 anni dopo l'avviamento).

 

Tank4

75 litri con Guppy (2018). Per catturare i pesci più facilmente metto le piante in vaso e non utilizzo nessun fondo (lascio il vetro nudo).

 

Tank5

Vasche dall'allevamento (2018). Utilizzo le piante per purificare l'acqua per i pesci.

 

Tank6

Vaschette per l'estate (2018). Ogni vasca di plastica contiene circa 40 litri e fino a 50 guppy appena nati. Copro le vasche di notte. Nessun filtro, nessuna luce, nessun aeratore (uso i riscaldatori quando la temperatura notturna scende sotto i 18°C).

 

La ringraziamo molto per il tempo che ci ha dedicato.

Tag: