Alghe in acquario: rimedi contro le specie più comuni

Scritto da Rox il . Postato in Piante per acquario ed alghe

medaglia2 2° classificato al articoli concorso di Acquariofilia Facile

Diatomee


Le diatomee si presentano spesso come una fanghiglia marrone, che copre foglie di piante ed elementi di arredo.
Si formano anche sui vetri, ma in misura minore.

Sono tipiche del periodo iniziale, è difficile trovarle in acquari stabilizzati.
Può capitare se si fanno cambi d'acqua piuttosto frequenti, con acqua di rubinetto ricca di silicati.
Sono infatti costituite prevalentemente da silicio.

Si tratta di una presenza innocua, temporanea e facilmente rimovibile.
Non devono destare alcuna preoccupazione.

DiatomeeDiatomee

Cause più probabili:

  • Abbondanza di silicati. In molte zone d'Italia, l'acqua di rete è ricca di silicio, il loro principale nutrimento.
  • Allestimento recente. Gli acquari allestiti da poco sono molto soggetti alle diatomee, perché appena riempiti con un'alta percentuale di acqua di rete (spesso il 100%).
  • Cambi d'acqua. Se i cambi vengono fatti con acqua di rubinetto, ogni volta si introducono silicati. Dove ce n'è una quantità significativa, è importante allestire sistemi molto equilibrati, riducendo la frequenza e la quantità di acqua da cambiare.

Rimedi consigliati:

  • Attendere pazientemente. Quando avranno consumato tutti i silicati disponibili, le diatomee spariranno da sole.
  • Rimozione manuale. Si staccano semplicemente passandoci un dito. Poi lasciatele aspirare dal filtro.
  • Organismi antagonisti. Quasi tutte le lumache. in misura minore, gli Otocinclus.
Tag: