Alghe in acquario: rimedi contro le specie più comuni

Scritto da Rox il . Postato in Piante per acquario ed alghe

medaglia2 2° classificato al articoli concorso di Acquariofilia Facile

Alghe verdi puntiformi


Il nome scientifico è Chlorococcum.
Si formano quasi sempre sui vetri dell'acquario, ma più raramente attecchiscono sulle rocce.
Talvolta, anche sullle foglie delle piante più lente.

In genere vengono rimosse nello stadio iniziale, quando sono nella forma di puntini verdi, ma un loro eventuale sviluppo produce una crosta piuttosto consistente.
Ne vediamo un esempio nella prossima immagine.

Consiglio di non arrivare mai a tale situazione estrema, perché poi è difficile rimuoverle senza graffiare il vetro.
Sono infatti piuttosto durette, tant'è che anche Gasteropodi e Loricaridi hanno grosse difficoltà a nutrirsene; in genere rimuovono solo quelle più giovani, appena formate.

Cause più probabili:

  • Carenza di fosfati. Caso rarissimo in Natura, riesce a sopravvivere anche in apparente assenza di fosforo... Per meglio dire, riesce a trovarlo per strade differenti.
    Tutte le altre specie si bloccano, senza fosfati, sia piante che alghe; il Chlorococcum si trova ad avere un enorme vantaggio competitivo, che gli permette di accaparrarsi tutti i nutrienti disponibili.

  • Eccesso di ferro. Parecchie esperienze di acquariofili, in tutto il Mondo, portano a credere che il ferro favorisca lo sviluppo di Chlorococcum. Spesso, tale prezioso elemento viene introdotto in quantità considerevoli, per alimentare piante rosse.
    Sarebbe preferibile nutrirle dal terreno.

Alghe verdi puntiformiAlghe verdi puntiformi

Rimedi consigliati:

  • Vecchia tessera plastificata scaduta (Bancomat, carte di credito, certe schede di supermercati, tessere sanitarie, ecc.), utilizzabili come raschietto. La spazzola magnetica di solito non basta, contro le puntiformi.
  • Apposito raschietto con lametta. Disponibile a pochi Euro nei negozi di aquaristica.
    Talvolta può capitare che non si stacchino nemmeno con la tessera plastificata.
  • Incremento di fosfati. Salire ad almeno 0.5 mg/litro; ci si riesce facilmente usando mangimi a base di cereali, reperibili anche nei supermercati.
    Altrimenti esistono integratori specifici, sia per acquaristica che per giardinaggio.
Tag: