Allelopatia: Pedersen vs. Walstad

Scritto da Rox il . Postato in Piante per acquario ed alghe

medaglia2 2° classificato al articoli concorso di Acquariofilia Facile

Argomenti e personaggi

Come molti già sanno, l'allelopatia è una forma di competizione tra vegetali.
Riguarda la produzione di alcune sostanze (gli allelochimici), che risultano intollerabili per altre specie.
Con questo "trucco", certe piante cercano di ostacolare lo sviluppo di antagonisti, che potrebbero entrare in competizione per le risorse disponibili.

Ne abbiamo già parlato in un articolo dedicato ("Allelopatia tra le piante d'acquario"), e non vi annoierò con inutili ripetizioni.
In questa sede c'interessa soltanto il confronto tra due trattazioni apparentemente discordanti, scritte dai due autori già citati.

Diana Walstad è senz'altro già nota, ai lettori di Acquariofilia Facile.
È stata citata in diversi articoli ed in parecchie discussioni sul nostro forum; pertanto, scrivo solo qualche riga riassuntiva.
Microbiologa della North Carolina University, negli anni '90 condusse studi ed esperimenti sui 40 acquari di cui disponeva.
Per chi ancora non lo sapesse, ne uscì un libro piuttosto famoso...

...Ecologia dell'Acquario di Piante, in cui propose di sfruttare l'allelopatia per contrastare lo sviluppo delle alghe.
Non ci risultano sue collaborazioni con aziende commerciali, quantomeno in acquaristica.

Ole Pedersen non è così noto, qui da noi, ma il suo curriculum non è certo inferiore a quello della Walstad. Non sto ad elencarne tutte le voci, mi limito a riassumere quello che ci interessa come acquariofili.
Si tratta di un botanico dell'Università di Copenaghen, collaboratore di diverse aziende tra cui Tropica (famoso produttore di piante e prodotti per acquario), nonchè autore di varie pubblicazioni sulle piante acquatiche, sulle quali è considerato particolarmente competente.
Il suo nome divenne famoso per un articolo di 12 anni fa...

...in cui contestò i risultati della Walstad; di conseguenza, i metodi che ne derivano.
In particolare, sostenne che l'allelopatia può forse creare problemi tra pianta e pianta, ma è del tutto inefficace nel contrastare le alghe.

Entrambi sono collaboratori di AGA (Aquatic Gardener Association).
Sulla rivista ci sono 22 articoli della Walstad e 13 di Pedersen (8 da solo e 5 in collaborazione).

Ora che li abbiamo presentati, cerchiamo di capire cos'è accaduto...

Tag: