Le piante galleggianti

Scritto da Tsar il . Postato in Piante per acquario ed alghe

medaglia1 1° classificato al articoli concorso di Acquariofilia Facile

Stratiotes aloides


L'erba coltella dei fossi

Detta anche scargia, ananas acquatica o soldato d'acqua, è una pianta perenne della famiglia delle Hydrocharitaceae.

Stratiotes aloides

E' originaria dell'Europa e dell'Asia nord occidentale. Non teme il freddo, essendosi adattata perfettamente ai climi rigidi. Pensate che la si può trovare anche in Siberia!

Purtroppo, a causa dell'inquinamento e della bonifica di molte aree paludose, si è quasi estinta in Italia.

Sembra che i pochi esemplari autoctoni siano stati salvati da alcuni vivaisti ed appassionati. E' stata rinvenuta in Lombardia, Friuli Venezia-Giulia ed Emilia Romagna, ma non è chiaro se sia stata introdotta artificialmente oppure no. 

E' possibile comunque trovarla piuttosto facilmente in commercio, spesso proveniente dalla Germania.

Le ampie rosette sono formate da foglie lunghe e rigide, lanceolate, di colore verde scuro e ricoperte da aculei sui margini.

Stratiotes aloides foglie

In realtà galleggia solo durante i mesi caldi, dalla primavera all'estate, mentre ha sviluppato una tecnica peculiare per resistere al periodo freddo: le foglie si ricoprono di una secrezione limacciosa di carbonato di calcio e la pianta, appesantita, sprofonda in acqua.

Durante questo periodo produrrà nuove piante per getti laterali.

Stratiotes aloides inverno

Nel frattempo le vecchie foglie muoiono e ne crescono di nuove, prive di quella patina superficiale.
Finalmente, quando arriva la Primavera, è ormai alleggerita. Può tornare a galleggiare in superficie ed è pronta alla riproduzione sessuata.

Si tratta infatti di una pianta dioica; sarà necessario disporre di un maschio ed una femmina per la produzione di semi.

I fiori, piccoli e di colore bianco, crescono ai lati della rosetta.

Stratiotes aloides fiore

Le foglie hanno proprietà antisettiche ed erano utilizzate in antichità per sanare le ferite da arma bianca, il "fuoco di Sant'Antonio" e i disturbi renali.

Non a caso, uno dei suoi tanti soprannomi è proprio "aloe d'acqua".

Dimensioni

  • Larghezza massima: 60 cm
  • Altezza emersa massima: 40-50 cm
  • Lunghezza delle radici: 30 cm

Coltivazione

Le dimensioni, di tutto rispetto la redono inadatta ad acquari sotto i 300 litri, ovviamente aperti.
Adatta anche a laghetti ed ambienti esterni, con acqua alcalina (pH 7,0 o più) e temperature fredde.
Ottimo abbinamento con i carassi e le carpe koi.

Tag: