Le piante galleggianti

Scritto da Tsar il . Postato in Piante per acquario ed alghe

medaglia1 1° classificato al articoli concorso di Acquariofilia Facile

Aeschynomene fluitans


La felce galleggiante

Conosciuta anche come meraviglia del Botswana, pisello d'acqua e felce sensibile gigante, questa magnifica pianta dal nome impronunciabile appartiene alla famiglia delle Fabaceae.

Aeschynomene fluitans

E' originaria dell'Africa meridionale dove colonizza le pozze stagnanti e i corsi d'acqua poco profondi.

Le foglie, di un bel verde brillante, con l'invecchiamento tendono a perdere colore, fino a diventare bianche.

Si propagano lungo lo stelo a coppie (da 16 a 26 paia); se vengono toccate, reagiscono richiudendosi lentamente.

A causa di questo curioso fenomeno, dovuto ad un semplice sistema nervoso, le è stato dato il nome di "felce sensibile".

L'aggettivo "gigante" invece serve a differenziarla da un'altra pianta, più piccola, con la stessa caratteristica: la Neptunia aquatica.

Rimane piuttosto bassa e le radici si propagano a partire dal fusto spugnoso, color rosso mattone, spesso fino ad 1cm e lungo fino a 5 metri, che striscia orizzontale lungo la superficie dell'acqua.

Aeschynomene fluitans radici

La crescita è piuttosto veloce a patto che le venga garantita una certa umidità sulle foglie. Si adatta a tutti i tipi di luce, dall'ombra parziale all'illuminazione diretta.

I fiori sono di un giallo intenso ed appaiono, in condizoni normali, a fine estate/inizio autunno.

Aeschynomene fluitans fiore

Dimensioni

  • Larghezza massima: 25 cm (ma andrà potata in lunghezza!)
  • Altezza emersa massima: 15 cm
  • Lunghezza delle radici: 2-3 cm

Coltivazione

Adatta agli acquari aperti, dai 100 litri in su, riscaldati dai 20° ai 30 °C.
Lo sviluppo, lungo l'asse longitudinale, la rende perfetta per decorare il lato lungo della vasca.

Tag: