Pogostemon stellatus o Eusteralis stellata?

Scritto da Rox il . Postato in Piante per acquario ed alghe

L'aspetto

Cercando immagini in rete, o su libri e riviste, abbiamo già capito che i Pogostemon stellatus ci appariranno molto diversi tra loro.

  • Si possono avere foglie molto fitte, oppure internodi lunghissimi.

  • Il colore va dal verde scuro fino toni variabili di rosso.

  • Le foglie possono essere lunghe e strette (var. "Octopus"), oppure più corte (var. "Narrow") o più larghe (var. "Broad-Leaf").
    Le varietà citate tra parentesi sono state isolate e coltivate, e si trovano abitualmente nei negozi di acquaristica.

  • Perfino l'altezza della pianta è diversa. Si può fermare a 30 cm o arrivare fino a 70. Alcuni sostengono di aver raggiunto il metro.

Questo sarebbe già sufficiente per non capirci più nulla... ma le cose sono ben più complicate quando andiamo a leggere articoli, schede o discussioni sui forum, in cui si danno consigli di coltivazione.

  • Luce forte?... Boh?... A me cresce anche con 30 W...
  • Ma come?... È impossibile...
  • E il pH?... Le durezze?... Il fondo?... il ferro?... il potassio?...
  • E cosa mi dici della CO2?

La verità è che il Pogostemon stellatus vive dappertutto, ma l'acquariofilia è fatta anche di estetica.
Se ci accontentiamo della semplice sopravvivenza, è forse la pianta più facile.
Le cose si complicano se lo vogliamo anche bellissimo, e vi assicuro che può diventarlo.
Per ottenere un capolavoro, come quello visto all'inizio...

...dobbiamo trattarlo come se fosse esigentissimo, perché occorre tutta una serie di condizioni che difficilmente si trovano in un acquario tutte insieme.
D'ora in avanti, quindi, cercheremo di dare indicazioni precise, rivolte a coloro che volessero ottenere risultati di particolare effetto.

Tag: