Differenziare gli Endler dai Guppy

Scritto da Luca.s (editor: Sini) il . Postato in Poecilidi

Conclusioni

Gli Endler, o Poecilia wingei, potrebbero essere una semi-specie nell'attesa di divenire una specie a tutti gli effetti (salvo ibridazioni naturali e non).

È anche possibile che regrediscano in una variante geografica di Guppy, specialmente se il loro habitat continuerà ad essere esposto all'incuria umana.

Oppure potrebbero essere uno «sciame ibrido», cioè una popolazione in fase di ibridazione. Alcuni, in effettti, pensano che la popolazione di Endler della Laguna de los Patos sia uno «sciamo ibrido».

Facciamola breve: il P. wingei potrebbe essere considerata una semispecie, piuttosto che una specie.

Ok, ma... mentre la Natura dipana questa matassa, se volessimo proprio degli «Endler puri» (sempre ammesso che questa definizione abbia senso)?

Il mio consiglio è questo: cercate di acquistare esclusivamente da allevatori «specializzati» con pesci «locati», cioè con una certificazione del luogo e della data della pesca.

Poiché le truffe sono frequenti, è bene chiedere consiglio ad esperti o ad altri allevatori, in modo da avere un riscontro da terzi.

Un esempio

Ecco un esempio di quanto sia complessa la distinzione tra Endler e Guppy...

Il Blue Japan era considerato, fino a pochi anni fa, una variante del Guppy; erano inseriti addirittura nei concorsi di Guppy Show. Solo dopo alcuni studi scientifici è stata definita la provenienza «mista» di questo pesce.

Eppure, a causa delle dimensioni ridotte (difficilmente riscontrabili in un ibrido) è stato (impropriamente) ridenominato Endler

Alcuni studiosi ritengono invece che questa variante possa derivare non da un incrocio, bensì da un ceppo di Guppy della Guyana Francese, presso il Lac du Rodota.

guppy sauvage bleu du rorota 4Guppy selvaggio Bleu du Rodota

La storia, tuttavia, sembra ancora più complessa perché pare che, a sua volta, il Guppy Bleu du Rodota sia l'incrocio tra i Guppy autoctoni e dei Blue Japan inseriti per la lotta contro le zanzare.
Accoppiandosi e ibridandosi con i Guppy presenti, grazie anche al fenomeno dell'atavismo (la comparsa di caratteristiche somatiche non presenti nelle generazioni attuali ma negli antenati), il Blue Japan avrebbe dato origine a questa particolare colonia, unica nel suo genere.

A questo punto occorre però differenziare il Guppy Blue Japan dal morfotipo del Poecilia wingei «Blue Star», un autentico Endler selvatico.

Campoma 2011 Blue starPoecilia wingei Blue Star (Campoma 2011) (foto di Philderodez)

Che ne dite? Non è un intrigo degno di Le Carrè?

Ringraziamenti

Ringrazio Pablo, un esperto allevatore, per avermi concesso l'opportunità di usare alcune sue foto e alcune sue osservazioni.

Ringrazio inoltre tutte le persone che mi hanno concesso di utilizzare le loro foto.
Vi invito a fare un salto sul forum per condividere le vostre esperienze di allevatori di Guppy ed Endler.

Tag: