Filtri Juwel BioFlow

SCHEDA

Scritto da Bolla&paciuli il . Postato in Tecnica in acquario

 Juwel BioFlow 3.0

Presentazione

BioFlow 3.0Juwel BioFlow 3.0

Il filtro BioFlow 3.0 della Juwel è adatto ad acquari sino a: 

  • 240 litri (M);
  • 300 litri (L);
  • 450 litri (XL).

Il filtro fornito in abbinamento alle serie Lido, Rio, Vision e Trigon ha il riscaldatore integrato (100 W/300 W in base alle dimensioni dell'acquario) ma asportabile.

Termoriscaldatore Custom CustomTermoriscaldatore

All’interno del filtro sono presenti due cestelli, asportabili verso l’alto, con la seguente disposizione:

schema JuwelSchema del flusso dell'acqua

Cestello superiore

Lana di perlon (bianca);

Perlon fine bianco Custom Custom

Spugna carboni attivi (nera);

Spugna ai carboni attivi Custom Custom

Spugna anti-nitrati (verde);

Spugna antinitrati Custom

Spugna grana grossa (blu).

Grana grossa copia

Cestello inferiore

Due spugne a grana fine (blu).

Spugna blu media Custom

La portata della pompa va da 500 a 1000 l/h in base alle dimensioni dell'acquario.

In uscita è presente un beccuccio orientabile al quale, in alcune versioni, è associato un secondo beccuccio con venturi.

Blocco di chiusura rotante CustomBlocco di chiusura rotante

Per approfondire il funzionamento del filtro Bioflow vi rimandiamo all'apposito articolo.

Approfondimento sull'uso del Venturi in dotazione per l'erogazione di CO2

venturi1

Le bolle di CO2, anche se vengono rotte dalla forza del flusso d'acqua, rimangono comunque grandi e risalgono facilmente in superficie.
Inclinando leggermente i diffusori è possibile far scontrare parte del flusso d'acqua con il vetro; in questo modo molte bolle vengono dirette verso il fondo e rimangono in acqua molto più tempo!

Consigliamo comunque una piccola modifica per migliorare l'efficenza dell'erogazione della CO2.
Inserendo lana di perlon compressa all'imbocco del tubo dell'anidride carbonica si crea un flusso con bolle molto piccole; in questo modo esse risalgono meno facilmente in superficie e permangono più tempo in acquario.

venturi2

Commenti

La spugna carboni attivi non va inserita se non in caso di necessità.

La spugna anti-nitrati è utile in acquari scarsamente o per nulla piantumati (non è il caso degli acquari in stile Acquariofilia Facile).

Per quanto riguarda il cestello superiore, possiamo scegliere tra due configurazioni.

Partendo dall'alto avremo:

A) Lana di perlon - spugna a grana grossa - spugna a grana fine.
Permette una buona filtrazione meccanica ed un accesso per la pulizia (o sostituzione) della lana di perlon.

B) Spugna a grana grossa - spugna a grana fine - lana di perlon.
Permette di avere in successione filtraggi meccanici sempre più fini. 
La manutenzione e pulizia delle spugne va fatta solo quando è assolutamente necessario; le spugne, infatti, oltre a filtrare i detriti presenti nell'acqua, ospitano importantissime colonie batteriche.

Nel cestello inferiore possiamo sostituire le spugne con Cirax Juwel o cannolicchi in genere; in ogni caso non va mai toccato (salvo intasamenti che impediscano il flusso dell’acqua).

Se siete interessati a modificare il filtro per migliorare i flussi potete leggere questo articolo.

Tag: