É esplosa la damigiana

Non solo per risparmiare, ma anche per divertirsi

Moderatori: Steinoff, merk

Avatar utente
GiuseppeA
Moderatore Globale
Messaggi: 9616
Iscritto il: 15/09/14, 15:48
Contatta:

Re: É esplosa la damigiana

Messaggio di GiuseppeA » 14/11/2014, 16:51

Ma fare qualche giro di scotch da pacchi? una sicurezza in più per non fare andare vetro ovunque no?
La mia non è proprio pigrizia, è più voglia di risparmio energetico. :-

Avatar utente
Jovy1985
Ex-moderatore
Messaggi: 16696
Iscritto il: 19/10/13, 12:53

Re: É esplosa la damigiana

Messaggio di Jovy1985 » 14/11/2014, 16:56

Basta semplicemente usare delle precauzioni...non è mica una granata. Ad ogni modo, un caso su centinaia non fa neanche testo...io non sono affatto convinto che i bidoni in plastica reggano meglio la pressione...
Io uso quelli per il mosto, bidoni da 30 litri, con un grosso tappo a vite....beh se ti dimentichi di aprire lo sfiato, scoppiano letteralmente.
Bisognerebbe vedere quei bidoni per acido che pressioni sopportano...perché se deve saltare il tappo ogni 2 giorni...o il contabolle..credo sia sempre meglio la damigiana
"Tu non sei il pastore....tu sei la pecora!" Charles Vane ( Black Sails)[/size]

Avatar utente
Rob75
Ex-moderatore
Messaggi: 3207
Iscritto il: 22/10/13, 22:35

Re: É esplosa la damigiana

Messaggio di Rob75 » 15/11/2014, 1:23

Ciao amici :D scusate il ritardo ma gli impegni di questo periodo mi tengono molto occupato e riesco a postare solo a tarda ora!
La buona notizia è che credo di aver capito quale sia stato il problema :-bd
Come si può vedere dalla foto nel primo post, la damigiana è verde perchè non riuscivo a reperire quella consigliata nell'articolo e questa era disponibile.
Damigiana esplosa.jpg
É una vecchia damigiana con tappo a scatto di questo tipo
damigiana1.JPG
una volta tolta la protezione la damigiana si presenta così
damigiana2.JPG
La forma sferica mi aveva fatto propendere per il suo utilizzo in quanto avrebbe ripartito la pressione sulle pareti interne in maniera più omogenea.
Inoltre, siccome l'acquario è poggiato su un mobile della sala piuttosto profondo, mi sono autocostruito un contenitore in legno con coperchio, da mettere dietro la vasca, che contenesse tutte le attrezzature, compreso l'impianto CO2 artigianale. Purtroppo le cattive abitudini non pagano e avevo preso il brutto vizio di tenerlo sempre aperto per facilitare le operazioni, chiudendolo all'occorrenza solo quando necessario #-o
Se al momento del botto il coperchio fosse stato chiuso, non avrei avuto vetri per la sala, rischiando anche che mia figlia si facesse male.
La damigiana esplosa era più bassa di quelle che consiglia Rox nell'articolo e mi aveva permesso di costruire il mobile/contenitore in maniera tale che, con il coperchio chiuso, riuscissi comunque ad aprire completamente quello dell'acquario...nella prima foto si può notare anche che uso diversi attacchi rapidi, inadatti ad essere utilizzati con il normale tubo in silicone morbido (che sarebbe stato un'ottima valvola di sfogo) e, per ovviare a questo inconveniente, ho usato il tubo rigido per impianti idropneumatici, che sopportano pressioni ben maggiori #-o #-o
Eppure l'impianto ha funzionato per più di quattro mesi: qual'è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso??
Stanco dei continui insuccessi per cercare di prolungare la durata della carica (ho provato anche con la doppia guarnizione, ma anche così non è esplosa :ymdevil: ) ho fatto questo #-o #-o #-o
tappo a scatto 2.JPG
Inarcando il metallo che passa all'interno del tappo in silicone, ho creato una seconda molla, che si è rivelata essere una leva estremamente svantaggiosa da contrastare per la pressione all'interno a causa della leva troppo corta. La pressione avrebbe dovuto vincere la forza di questa molla prima di riuscire ad agire sulla gabbietta e fare sfiatare il tappo!!!
Eppure secondo quanto dice Rox nell'articolo la damigiana avrebbe dovuto reggere comunque: e allora?
Esaminando meglio i resti, credo di avere scoperto l'arcano, le misure sono state effettuate con il calibro
spessore2.JPG
La damigiana, al contrario di quanto avviene con quelle di recente produzione, deve essere stata formata con una sorta di "soffiatura" che ha impedito al materiale di distribuirsi uniformemente! addirittura in prossimità del collo arriva a dodici millimetri lo spessore del vetro!

Ora sto usando la damigiana nuova, con il manico e il cestello giallo come quella che si vede nell'articolo, ho eliminato la bottiglia di coca e i rubinetti e ho sostituito il tubo con quello morbido in silicone, lasciando quello rigido solo in prossimità degli attacchei del riduttore di pressione con due spezzoni di pochi centimetri, raccordandolo con gli attacchi per microirrigazione, che in caso di forte pressione dovrebbero essere un ulteriore anello debole. Ovviamente mi toccherà modificare il mobile se lo voglio rimettere dietro l'acquario, ma questo è il meno, l'importante è che nessuno si sia fatto male. Immaginate cosa sarebbe successo se fosse esplosa mentre prendevo le pinze o il mangime? #:-s
Diciamo che stavolta mi è andata bene :D ;)
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Questi utenti hanno ringraziato Rob75 per il messaggio (totale 2):
Rox (15/11/2014, 3:53) • Stifen (15/11/2014, 19:44)
- Mi dica, lei sente delle voci?
- Dì di no!
- No dottore.

Tutti dicono che sono una persona orribile! ma non è vero, io ho il cuore di un ragazzino...in un vaso, sulla scrivania!!

Avatar utente
Forcellone
star3
Messaggi: 1724
Iscritto il: 10/10/14, 13:18

Re: É esplosa la damigiana

Messaggio di Forcellone » 15/11/2014, 10:31

Ragazzi che la cosa sia per vari aspetti "pericolosa" è scontato, non sono un tecnico in queste cose, ma se proviamo a registrare il brevetto ci mandano a casa a calcioni ovvio.

I rischi ci sono, è sempre un oggetto di vetro con all'interno una certa pressione, se prende una botta o altro (anche se è nuova, non sappiamo prima come è stata tenuta, la proti a casa la "carichi, per rimanere in tema :D " e scoppia al primo tentativo).

Cercate di custodirla molte bene, io uso una borsa termica "magari c'è di meglio" per evitare anche sbalzi di temperatura, ho visto che influisce sulla pressione. Con il caldo aumenta e con il fresco si riduce, molti già lo sapranno ;) . Ora che ci penso... dovevo mettere anche una busta di plastica esterna..... ora vado metterla. :))

Ciao.
La calma salva l'acquario, anzi... quello che c'è dentro. Mani in tasca e zero panico :-bd

Avatar utente
roberto
Ex-moderatore
Messaggi: 2407
Iscritto il: 25/11/14, 15:19

Re: É esplosa la damigiana

Messaggio di roberto » 16/12/2014, 19:33

avevo pensato anch'io al classico fustino in plastica da 5 litri..
roberto righetti
http://restauroarredo.webnode.it/
https://www.youtube.com/channel/UCKojBAhwHaAtQPvoGj1Kd_Q/feed

Avatar utente
cristianoroma
Ex-moderatore
Messaggi: 1103
Iscritto il: 11/09/14, 15:22

Re: É esplosa la damigiana

Messaggio di cristianoroma » 16/12/2014, 19:38

roberto ha scritto:avevo pensato anch'io al classico fustino in plastica da 5 litri..
il classico fustino in plastica si romperebbe comunque.
serve la plastica in grado di sopportare la pressione, ovvero le bottiglie delle gassose...
sicuramente con le dovute precauzioni il vetro non esplode, ma è innegabile che è più rischioso della plastica.
Francamente io non sarei sicuro ad usare del vetro quando ci sono pressioni così elevate, soprattutto se si erogano poche bolle al minuto..

Avatar utente
Rob75
Ex-moderatore
Messaggi: 3207
Iscritto il: 22/10/13, 22:35

Re: É esplosa la damigiana

Messaggio di Rob75 » 17/12/2014, 0:21

Ho esposto in precedenza le probabili cause della rottura della mia damigiana.
Il sistema dei lieviti con damigiana è usato da molti acquariofili, e da molti anni, e probabilmente il mio è il primo caso di rottura dovuto a una esplosione. Il punto è che non avevo seguito il manuale alla lettera #-o
In una qualsiasi procedura (per di più artigianale, se non empirica, seppure supportata da anni di utilizzo), cambiare un solo elemento della stessa può portare conseguenze imprevedibili.
Attualmente sto utilizzando ancora la damigiana, ma ne ho comperato una nuova, identica a quella dell'articolo. Il sistema stesso è molto più simile a quello originale e mi sono preoccupare di lasciare degli "anelli deboli" oltre alle altre precauzioni per evitare ancora incidenti.
PS: nel vecchio impianto la carica non mi durava piu di dieci giorni #-o
Nel nuovo ho eliminato rubinetti vari, bottiglie stabilizzatrici di pressione e tubi idropneumatici...non ho neppure forzato la gabbietta!!
Morale? l'ultima carica va dal 25 novembre a 10bpm 24/24 ed è ancora a pieno regime :-bd
- Mi dica, lei sente delle voci?
- Dì di no!
- No dottore.

Tutti dicono che sono una persona orribile! ma non è vero, io ho il cuore di un ragazzino...in un vaso, sulla scrivania!!

Avatar utente
roberto
Ex-moderatore
Messaggi: 2407
Iscritto il: 25/11/14, 15:19

Re: É esplosa la damigiana

Messaggio di roberto » 17/12/2014, 8:12

è quello che ho fatto io....ho seguito tutto alla lettera, l'unica cosa era la damigiana, era cmq in vetro di quelle verdi, abbastanza pesante....sembrava ok.
la mia paura è che probabilmente era stata battuta di qui e di la e magari aveva una piccola incrinatura che non si vedeva.
roberto righetti
http://restauroarredo.webnode.it/
https://www.youtube.com/channel/UCKojBAhwHaAtQPvoGj1Kd_Q/feed

Avatar utente
GiuseppeA
Moderatore Globale
Messaggi: 9616
Iscritto il: 15/09/14, 15:48
Contatta:

Re: É esplosa la damigiana

Messaggio di GiuseppeA » 17/12/2014, 8:37

Anche l'altra esplosa era verde mentre nell'articolo si usa quella bianca...potrebbe essere diverso il vetro...

..a me ogni tanto capita di sentire il tappo che sfiata....vuol dire che fa il suo doppio lavoro..da tappo e da valvola di sicurezza..
La mia non è proprio pigrizia, è più voglia di risparmio energetico. :-

Avatar utente
roberto
Ex-moderatore
Messaggi: 2407
Iscritto il: 25/11/14, 15:19

Re: É esplosa la damigiana

Messaggio di roberto » 17/12/2014, 8:39

credo anch'io sia una questione di vetro....vabbè...mi spiace perchè ho fatto un casino in soggiorno...hahahaha...la moglie per poco mi sbrana
roberto righetti
http://restauroarredo.webnode.it/
https://www.youtube.com/channel/UCKojBAhwHaAtQPvoGj1Kd_Q/feed

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti