Primo impianto CO2 fatto in casa!

Non solo per risparmiare, ma anche per divertirsi

Moderatori: Steinoff, merk

Bloccato
Avatar utente
Fafa
star3
Messaggi: 756
Iscritto il: 10/10/16, 21:56

Primo impianto CO2 fatto in casa!

Messaggio di Fafa » 13/10/2016, 16:19

Finalmente mi sono deciso! Metterò l'impianto in vasca :)
Ho trovatola guida passo passo scritta da Rox nella sezione "Bricolage" del sito.
Quindi rovistando tra gli scatoloni nel box ho recuperato una bellissima damigiana in vetro da 5 litri e poi ho iniziato a cercare tutti gli altri materiali necessari.
Posto qui il link della guida per comodità
http://www.acquariofiliafacile.it/artic ... uario.html

Veniamo al dunque, il mio dubbio è il seguente:
quanto può durare mediamente l'anidride carbonica di una damigiana così attrezzata?
Mi date conferma del fatto che il tubo che entra nella damigiana non deve essere immerso?
Fabio

Avatar utente
Tecno Lab
star3
Messaggi: 628
Iscritto il: 10/10/16, 10:02

Re: Primo impianto CO2 fatto in casa!

Messaggio di Tecno Lab » 13/10/2016, 16:36

Ciao.... ti sei deciso a farti la CO2 è??
Guarda consiglio che ti dò di cuore è di non usare recipienti in vetro, soprattutto per le quantità alte, 5 litri sai che pressione arriva? Se qualcuno ci urta vicino e scoppia , non deve essere piacevole la cosa.
Io uso una bottiglia per bevande gassate da 1,5 litri, con tubo flebo e diffusore venturi.
Con dosi : 300 grammi di zucchero, 2 cucchiai di bicarbonato, mezzo dado di lievito di birra fresco, mi dura fino ad un mese, con circa 20 / 25 bolle al minuto. :D

Avatar utente
FedericoF
Ex-moderatore
Messaggi: 10820
Iscritto il: 29/03/16, 21:14
Contatta:

Re: Primo impianto CO2 fatto in casa!

Messaggio di FedericoF » 13/10/2016, 16:41

Tecno Lab ha scritto:Io uso una bottiglia per bevande gassate da 1,5 litri, con tubo flebo e diffusore venturi.
Consiglio 2 litri, non tutte le bevande gassate, ma solo coca cola o poche altre, stesse dosi consigliate da tecno lab.
Le bottiglie le riconosci, la coca cola rispetto ad altre bevande gassate ha bottiglie più resistenti lo vedi ad occhio! Non per far pubblicità alla coca cola, anzi, ma l'ho nominata essendo una marca conosciuta ovunque.
è già capitato usando bevande gassate con bottiglie probabilmente meno resistenti, che sia scoppiata la bottiglia (ancora prima del tubo per aeratore @-) @-) :-o )
La perfezione è una strada, non un punto d'arrivo.
cit.

Avatar utente
Monica
Moderatore Globale
Messaggi: 14731
Iscritto il: 26/02/16, 19:05

Re: Primo impianto CO2 fatto in casa!

Messaggio di Monica » 13/10/2016, 16:46

Quoto tutto quello che ha scritto Fede se usi la plastica e aggiungo che la damigiana di vetro non può esplodere...può rompersi solo cadendo :)
...So close, no matter how far
Couldn't be much more from the heart...
And nothing else matters

Avatar utente
Tecno Lab
star3
Messaggi: 628
Iscritto il: 10/10/16, 10:02

Re: Primo impianto CO2 fatto in casa!

Messaggio di Tecno Lab » 13/10/2016, 16:59

Concordo con federico, la CocaCola non si batte!!! :))
Io cmq uso una bottiglia di acqua minerale ferrarelle e non è mai successo nulla...... sono più salutista... =))

Con le dosi che ti ho dato , usa un litro d'acqua temperatura tra i 20 e 25 gradi, per comodità puoi usare quella dell'acquario.
Mezzo litro lo usi per scioglierci il lievito l'altro mezzo per scioglierci lo zucchero e il bicarbonato. poi li unisci insieme molto lentamente e senza agitare la bottiglia.

Avatar utente
Tecno Lab
star3
Messaggi: 628
Iscritto il: 10/10/16, 10:02

Re: Primo impianto CO2 fatto in casa!

Messaggio di Tecno Lab » 13/10/2016, 17:06

Dimenticavo.... non farti abbindolare dai " 5 litri", non credere che con maggiori quantità ti durerà di più!!!

A dosi maggiori avrai una reazione maggiore ma difficilmente controllabile visto la pressione maggiore che si verrà creare...... insomma avrai un boato di CO2 prodotta dapprima e terminerà sicuramente prima.
Le dosi che ti ho dato sono frutto di prove e prove fatte da tanti acuqariofili per cercare il giusto compromesso
tra quantità di CO2 prodotta e tempo di durata.

Infatti questo è un sistema che è valido solo per vasche piccole max 150 litri, per quelle più grandi sarebbe inefficente. ( non è che uno ha una vasca da mille litri e usa una cisterna da 300 litri per farsi la CO2 !!!!!! =)) )

nb: il tubo che và nel tappo , non deve essere immerso e cmq usando le dosi che ti ho dato ed il litro di acqua in una bottiglia da 1,5 litri, avrai circa 7 / 9 centimetri di spazio tra il tappo ed il liquido.
In quello spazio si accumulerà la CO2, quindi il tubo deve restare all'asciutto :)
Ultima modifica di Tecno Lab il 13/10/2016, 17:13, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
FedericoF
Ex-moderatore
Messaggi: 10820
Iscritto il: 29/03/16, 21:14
Contatta:

Re: Primo impianto CO2 fatto in casa!

Messaggio di FedericoF » 13/10/2016, 17:09

Tecno Lab ha scritto:Dimenticavo.... non farti abbindolare dai " 5 litri", non credere che con maggiori quantità ti durerà di più!!!

A dosi maggiori avrai una reazione maggiore ma difficilmente controllabile visto la pressione maggiore che si verrà creare...... insomma avrai un boato di CO2 prodotta dapprima e terminerà sicuramente prima.
Le dosi che ti ho dato sono frutto di prove e prove fatte da tanti acuqariofili per cercare il giusto compromesso
tra quantità di CO2 prodotta e tempo di durata.

Infatti questo è un sistema che è valido solo per vasche piccole max 150 litri, per quelle più grandi sarebbe inefficente. ( non è che uno ha una vasca da mille litri e usa una cisterna da 300 litri per farsi la CO2 !!!!!! =)) )
Più litri serve per avere picchi di pressione meno alti da quel che ho capito. Non a aumentare le dosi.
Cicerchia in 300 litri usava i lieviti.. Io il bicarbonato e acido.. ;)
La perfezione è una strada, non un punto d'arrivo.
cit.

Avatar utente
Tecno Lab
star3
Messaggi: 628
Iscritto il: 10/10/16, 10:02

Re: Primo impianto CO2 fatto in casa!

Messaggio di Tecno Lab » 13/10/2016, 17:16

Bè , dò per scontato che + litri = + zucchero e + lievito che andremmo a mettere, quindi una reazione maggiore.

+ zucchero da far mangiare ai batteri del lievito , + batteri morti , + alcool e CO2 prodotta , + pressione.

Ovviamente io parlo nel caso in qui si mantengano le proporzioni degli ingredienti da me elencati.

Ovvio che usando un litro di composto in un recipiente da 5 litri quindi più grande , la pressione sarà inferiore.

Quoto... :)

Avatar utente
Tecno Lab
star3
Messaggi: 628
Iscritto il: 10/10/16, 10:02

Re: Primo impianto CO2 fatto in casa!

Messaggio di Tecno Lab » 13/10/2016, 17:28

In più , un' ultima cosa , poi non vi rompo più le p....le :D

Da esperienza personale , ti consiglio di usare lievito di birra fresco quello in dadi, non usare le buste , quelle che hai visto nella guida. Io con quelle ho avuto dopo nemmeno mezzora la CO2 , ma mi è durata nemmeno una settimana...... Con il classico dado di lievito di birra ci faccio un mese.

Avatar utente
Fafa
star3
Messaggi: 756
Iscritto il: 10/10/16, 21:56

Re: Primo impianto CO2 fatto in casa!

Messaggio di Fafa » 13/10/2016, 17:41

Tecno Lab ha scritto: Con dosi : 300 grammi di zucchero, 2 cucchiai di bicarbonato, mezzo dado di lievito di birra fresco, mi dura fino ad un mese, con circa 20 / 25 bolle al minuto. :D
Stranamente mi ispiarava più fiducia il vetro... usare queste dosi nella damigiana sarebbe pericoloso? cioè la pressione sarebbe molto alta?
Comunque sto creando una valvola di sfogo
Fabio

Bloccato

Chi c’è in linea

Visitano il forum: KS34, xela800 e 1 ospite