Riempimento automatico fai da te - primo tentativo fallito

Non solo per risparmiare, ma anche per divertirsi

Moderatori: Marcov, Pinny

Rispondi
Avatar utente
Paoloiac
star3
Messaggi: 187
Iscritto il: 28/01/23, 23:53

Riempimento automatico fai da te - primo tentativo fallito

Messaggio di Paoloiac » 26/06/2023, 22:57

Ciao Ragazzi, corsa contro il tempo :) le ferie si avvicinano e sto cercando di implemetare il sistema di riempimento automatico come da articolo "Rabbocco Automatico DIY per acquario", credo di essere già incappato nel problema che mi avrebbe risolto la guida "Miglioramenti al rabbocco automatico per acquario" in pratica ho fatto la prima prova di cui allego foto, e se riesco un video, dove i Reed (interruttori a lamina) si bloccano. Credo che debbo utilizzare i relè.
veniamo alle daomande:
1) dato che si sono già bloccati, dite che si sono fusi o rovinati i sensori di livello? dopo qualche secondo che stanno fermi si sbloccano...
2) non ho l'amico meccanico :) consigliate un modello di relè da acquistare exspress su qualche sito.
3) suggerimenti viste le foto ( è tutto provissorio nelle foto era solo per provare se funzionava tutto )
 
grazie come sampre​ ^__^
 
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Jovy1985
Ex-moderatore
Messaggi: 14745
Iscritto il: 19/10/13, 12:53

Riempimento automatico fai da te - primo tentativo fallito

Messaggio di Jovy1985 » 26/06/2023, 23:25

Se mi posso permettere, ne ho approfittato per leggere velocemente entrambi gli articoli. 
Elettricamente parlando, c'è un errore abbastanza grosso. 
La componente induttiva di pompe o relè va sempre soppressa con diodi in antiparallelo.
Inoltre far passare mezzo Ampere o poco più direttamente sui lamierini metallici di quei galleggianti....è una pessima idea. Andrai incontro facilmente a quei problemi di contatti "fusi" che hai già sperimentato. 
:-

Avatar utente
Paoloiac
star3
Messaggi: 187
Iscritto il: 28/01/23, 23:53

Riempimento automatico fai da te - primo tentativo fallito

Messaggio di Paoloiac » 27/06/2023, 9:03


Jovy1985 ha scritto:
26/06/2023, 23:25
direttamente sui lamierini metallici di quei galleggianti....è una pessima idea.

Ciao grazie per la risposta, ma il relè non serve proprio a evitare questo fenomeno?

Posted with AF APP

Jovy1985
Ex-moderatore
Messaggi: 14745
Iscritto il: 19/10/13, 12:53

Riempimento automatico fai da te - primo tentativo fallito

Messaggio di Jovy1985 » 27/06/2023, 10:14


Paoloiac ha scritto:
27/06/2023, 9:03

Jovy1985 ha scritto:
26/06/2023, 23:25
direttamente sui lamierini metallici di quei galleggianti....è una pessima idea.

Ciao grazie per la risposta, ma il relè non serve proprio a evitare questo fenomeno?

No. Il relè è costituito da una bobina. Detto in maniera poco tecnica e molto pratica, quando togli tensione, dentro la bobina è come se ci fosse una batteria. Questa fornisce istantaneamente per pochi istanti una tensione di segno opposto a quella applicata, ma di valore molto maggiore in alcuni casi. In tutti i circuiti professionali infatti, i relè vengono sempre accoppiati con un diodo in antiparallelo. Questo fa sì che la componente induttiva del relè si scarichi sul diodo e non sul resto del circuito, provocando danni. 
Inoltre, sempre se posso permettermi, i relè non hanno senso o ne hanno poco usando tensioni così basse. Molto meglio pilotare dei mosfet, che sono esenti da usura meccanica anziché dei relè. 
Se proprio vuoi usare dei relè, usa dei songle ad esempio da 12v. 
:-

Avatar utente
Paoloiac
star3
Messaggi: 187
Iscritto il: 28/01/23, 23:53

Riempimento automatico fai da te - primo tentativo fallito

Messaggio di Paoloiac » 27/06/2023, 14:59


Jovy1985 ha scritto:
27/06/2023, 10:14
sempre se posso permettermi,

no anzi Graie per i consigli, hai dei suggerimenti per il collegamento dei dei mofset per integrarli nel sistema proposto dal sito?
grazie :)

Jovy1985
Ex-moderatore
Messaggi: 14745
Iscritto il: 19/10/13, 12:53

Riempimento automatico fai da te - primo tentativo fallito

Messaggio di Jovy1985 » 27/06/2023, 18:57

Con i mosfet devi procurarti anche un saldatore a stagno..
Se vuoi usare già il materiale che hai invece (non vedo il relè lì in mezzo...) dovrai però prendere  anche un diodo. 1n4007 va più che bene. In realtà...anche con il diodo ti servirà il saldatore mi sa.
Già che ci sei anche della guaina termorestringente da 1.5mm per le connessioni sui galleggianti non sarebbe male
Edit: il diodo ti servirà in ogni caso, anche con i mosfet, perché comunque anche il motore della pompa presenta una componente induttiva da abbattere. 
:-

Avatar utente
MaurizioPresti
star3
Messaggi: 586
Iscritto il: 04/04/21, 20:55

Riempimento automatico fai da te - primo tentativo fallito

Messaggio di MaurizioPresti » 27/06/2023, 19:49

Aggiungo una cosa, è verissimo che quei sensori non sono progettati per alimentare direttamente gli utilizzatori, in un'altra discussione tempo fa lo dissi, tutti i sensori vanno usati per dare segnali agli amplificatori, mosfet, transistor o circuiti integrati vari. 
Per chi non ha familiarità con l'elettronica io consiglio di acquistare con qualche euro un modulo relè per Arduino che ha un circuitino al quale basta il segnale del sensore senza farlo fondere, ne trovi di due tipi con inpulso positivo oppure negativo, poco rilevante per questo progetto. 
 

Avatar utente
daniel.frizzera
star3
Messaggi: 1124
Iscritto il: 22/10/17, 14:02

Riempimento automatico fai da te - primo tentativo fallito

Messaggio di daniel.frizzera » 10/08/2023, 18:40

So che è bello farsi tutto da se ma ormai su AliExpress si trovano i sistemi di rabbocco automatico a galleggianti a 30 Euro, quelli con sensore ottico attorno ai 50 completi di tutto ( pompa sensore tubi ecc. 

Posted with AF APP
Questi utenti hanno ringraziato daniel.frizzera per il messaggio:
Twobob (16/08/2023, 15:53)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: adelinamaria, Google Adsense [Bot] e 4 ospiti