Problema con Orifiamma

Il pesce che ha inventato l'acquariofilia

Moderatori: lauretta, Gioele

Rispondi
Avatar utente
Reby
star3
Messaggi: 248
Iscritto il: 10/04/20, 16:10

Problema con Orifiamma

Messaggio di Reby » 10/04/2020, 20:00

Un saluto a tutti, sono nuova qui, fresca d'iscrizione e mi presento ai tempi del coronavirus con un problema che non so come affrontare.
Da novembre 2018 in casa abbiamo due oranda in un acquario da 60l, aperto, con filtro interno decisamente sovradimensionato per l'acquario (adatto per acquario da 200l). All'interno, ghiaietto, 4 anubias con relativi supporti di legno e rimasugli di una egeria che le signorine si sono mangiate come contorno (hanno mangiato l'egeria, tutta la limnophila, la hydrocotyla e ridotto a brandelli una cladofora) .
Non so i valori dell'acqua al momento, perché 3 giorni fa ho esaurito i quick test sera e il corriere tarda a farsi vedere, ma i valori 4 giorni fa erano questi:
- NO3- tra i 0 e 10 mg/l, NO2- prossimi allo 0mg/l, cloro prossimo allo zero anche esso.
Di solito uso acqua di rubinetto (molto dura nel piacentino) biocondizionata, che cambio parzialmente (25-30%) una volta a settimana con sifonatura fondo.
Veniamo alle pinnute che abitano questo minuscolo acquarietto. Una Oranda red cap e una orifiamma, rispettivamente Goldie e Fiammetta.
Fino a poco tempo fa le cose andavano relativamente bene, poi 9 giorni fa, Fiammetta, la orifiamma, ha iniziato ad avere problemi. Ha iniziato a non defecare più, fatto che mi avrebbe preoccupata già solo nell'arco della giornata, figuriamoci dopo 2 giorni senza. Questo nonostante mangiasse con regolarità la sua dose di piselli e spinaci bolliti (la loro dieta è costituita principalmente da verdure bollite e pochi granuli).
Al terzo giorno ha iniziato a fare dei filamenti lunghissimi trasparenti, tanto da sembrare color argento, davvero molto sottili. Erano non più grossi di un capello, alternati da alcune perline di aria intrappolate che portavano a far rimanere sospesa a filo d'acqua questa cacchina trasparente.
Ovviamente, da buon pesce rosso, l'appetito non diminuiva nemmeno per scherzo e per tenere lei a digiuno 3 giorni, ho alimentato la compagna red cape con l'aiuto di una pinza lunga (dalla mano non se ne parla proprio a convincerla).
Nel frattempo la orifiamma di corpo non è andata e ha iniziato a stare sollevata con il sedere verso l'altro, a pelo dell'acqua e la testa decisamente più in basso.
Presenta un gonfiore addominale piuttosto difuso e questo la porta a faticare a mantenere l'asse giusta quando nuota, tanto che ogni tanto per girare, fa delle proprie giravolte.
Le notti le ha passate praticamente con il sedere all'aria.
2 giorni fa per interrompere il digiuno ho iniziato a dare a tutte e due pezzetti di aglio fresco che hanno divorato come se fosse la cosa più buona al mondo.
Ma di feci ancora nemmeno l'ombra, solamente oggi un altro filamento quasi impossibile da vedere ad occhio nudo.
Stamattina la orifiamma sorprendentemente riposava sul fondo come un tempo, con la sua amica vicino a lei. Ho subito pensato il peggio, poi ho visto che provava a tirarsi sù senza riuscirci. Arrivava nuotando, si e no a metà vasca, dopo di che crollava verso il fondo, come se non fosse in grado di incamerare aria a sufficenza per risalire.

Io che ho praticamente zero esperienza con i pesci, non so davvero cosa possa essere.
Vescica natatoria infiammata? Occlusione intestinale?
In entrambi i casi, digiuno a parte, dieta a base di verdure che loro mangiano abitualmente, io no so davvero come aiutare la nostra piccola pinnuta a liberare l'intestino che sembra proprio bloccato.
Se fosse occlusione intestinale, c'è un modo per purgarla e consentirle di vivere serena vicino alla sua amica in vasca? :-s
Se fosse infiammazione vescica, esiste qualcosa per curare l'infiammazione? :-s
Può essere infezione batterica?
Non mostra sintomi visibili sul corpo. Le pinne sembrano in buone condizioni, sul corpo non ha macchie.
Non so davvero cosa fare e spero di cuore non sia tardi per lei. :(
Mi rimetto alla vostra clemenza, ai vostri consigli e attendo di sapere di vostre eventuali esperienze. ^:)^ @};-
​Quindi il fatto che io sono io e nessun altro, è una delle mie più grandi risorse. - Haruki Murakami -
@};-
Nessuno può sentirsi impotente quanto il proprietario di un pesce rosso malato. -Kin Hubbard-

Avatar utente
Speedy19
star3
Messaggi: 276
Iscritto il: 28/02/20, 17:39

Problema con Orifiamma

Messaggio di Speedy19 » 11/04/2020, 1:17

Per l occlusione intestinale si può usare il solfato di Magnesio, lo trovi in farmacia in bustine da 30g magari procuratelo e si può provare con quello. Per le dosi però non ti posso aiutare x_x
Questi utenti hanno ringraziato Speedy19 per il messaggio:
lauretta (11/04/2020, 1:41)
Meglio gli animali rispetto a certe persone :x

Avatar utente
Reby
star3
Messaggi: 248
Iscritto il: 10/04/20, 16:10

Problema con Orifiamma

Messaggio di Reby » 11/04/2020, 1:28

Grazie di cuore @Speedy19 stasera (forse sarebbe il caso di dire ieri sera a questo punto) ne ho fatto prendere una bustina in farmacia a mio marito.
Ho letto un dosaggio qui sul forum e domani provo, sperando si tratti di occlusione e sperando sia rimediabile. 😢☹️
So che tutti lo pensano dei propri pinnuti, ma è l'essere più dolcino che ho mai visto in un acquario.
Grazie, spero di aggiornarvi positivamente.
Serena nottata
​Quindi il fatto che io sono io e nessun altro, è una delle mie più grandi risorse. - Haruki Murakami -
@};-
Nessuno può sentirsi impotente quanto il proprietario di un pesce rosso malato. -Kin Hubbard-

Avatar utente
lauretta
Moderatore Globale
Messaggi: 15959
Iscritto il: 10/04/17, 13:44

Problema con Orifiamma

Messaggio di lauretta » 11/04/2020, 1:41

@Reby ciao :)

Sposta la pescetta in una vaschetta di quarantena di almeno una decina di litri riempita con acqua dell'acquario.
Mettici un riscaldatore e alza la temperatura sui 27-28° (aumenta di massimo 2° al giorno).

Poi sciogli in un bicchiere 2 grammi abbondanti di solfato di magnesio ogni 10 litri d'acqua della quarantena, e versalo in vaschetta :)

Tieni la pesciolina a digiuno.
In 24-48 h dovrebbe fare molte feci.
Fotografale e posta qui le immagini.
Sarebbe anche utile vedere un video e qualche foto della pescetta :)
Per il video, devi pubblicarlo su una piattaforma tipo Youtube, poi metti qui il link.

Posted with AF APP
i pignoli salveranno il mondo!! ... in ritardo ... :-!!!

Avatar utente
Reby
star3
Messaggi: 248
Iscritto il: 10/04/20, 16:10

Problema con Orifiamma

Messaggio di Reby » 11/04/2020, 1:55

Ciao @lauretta grazie di cuore, davvero.
Domani mattina cercherò di creare una vaschetta di fortuna per la "quarantena" (qui nel piacentino il lockdown è severo ed è tutto chiuso) e vi terrò aggiornati.
Domanda: se non riuscissi a rimediare un riscaldatore, sottoporla a questo trattamento nella vasca insieme alla compagna sarebbe criminale? ☹️
​Quindi il fatto che io sono io e nessun altro, è una delle mie più grandi risorse. - Haruki Murakami -
@};-
Nessuno può sentirsi impotente quanto il proprietario di un pesce rosso malato. -Kin Hubbard-

Avatar utente
lauretta
Moderatore Globale
Messaggi: 15959
Iscritto il: 10/04/17, 13:44

Problema con Orifiamma

Messaggio di lauretta » 11/04/2020, 2:09

Reby ha scritto:
11/04/2020, 1:55
cercherò di creare una vaschetta di fortuna per la "quarantena"
Basta un qualunque contenitore di plastica che non sia venuto a contatto con detersivi :)

Reby ha scritto:
11/04/2020, 1:55
se non riuscissi a rimediare un riscaldatore, sottoporla a questo trattamento nella vasca insieme alla compagna sarebbe criminale?
No, il solfato di magnesio non è una medicina, non farebbe male all'altra pesciolina :)
Ma creeresti uno squilibrio chimico in acquario. Insomma, è veramente una bella botta di magnesio!!
I carassi sono pesci di acque fredde, il riscaldatore non gli serve :) Poi in questi giorni non fa neanche freddo!
Quindi toglilo tranquillamente dall'acquario e usalo nella vaschetta di quarantena :-bd

Posted with AF APP
Questi utenti hanno ringraziato lauretta per il messaggio:
Reby (11/04/2020, 2:14)
i pignoli salveranno il mondo!! ... in ritardo ... :-!!!

Avatar utente
Reby
star3
Messaggi: 248
Iscritto il: 10/04/20, 16:10

Problema con Orifiamma

Messaggio di Reby » 11/04/2020, 2:13

Grazie mille @lauretta sarà fatto. 🙏🐟🐟
​Quindi il fatto che io sono io e nessun altro, è una delle mie più grandi risorse. - Haruki Murakami -
@};-
Nessuno può sentirsi impotente quanto il proprietario di un pesce rosso malato. -Kin Hubbard-

Avatar utente
Simi
star3
Messaggi: 1283
Iscritto il: 14/11/17, 22:02

Problema con Orifiamma

Messaggio di Simi » 11/04/2020, 22:21

Seguo

Posted with AF APP
Questi utenti hanno ringraziato Simi per il messaggio:
Reby (11/04/2020, 23:46)
► Mostra testo

Come allevare un pesce rosso

Avatar utente
Reby
star3
Messaggi: 248
Iscritto il: 10/04/20, 16:10

Problema con Orifiamma

Messaggio di Reby » 11/04/2020, 23:10

Pur non avendo ancora un video umano da caricare (scusatemi ☹️ oggi davvero giornata difficile)...vi aggiorno.
Fiammetta è nella vasca con sale inglese da stamattina.
Era agitata da morire, spaventata, tanto che deve aver "incamerato" ancora più aria e ad un certo punto, dopo 3 ore, l'ho vista con la pancia in sù 😭
Ho aggiunto circa 750ml di acqua dolce per diluire la concentrazione di sale inglese (2grammi per 10litri) pensando che fosse questo, ma in verità era solo un peggioramento suo, forse lo spazio angusto, non so.
Consapevole che avrei potuto procurare stress alla sua amichina che sta bene, l'ho comunque presa dall'acquario e messa in vasca di quarantena con Fiammetta. Subito Goldie è andata accanto alla sua amica sofferente, e tante pinnate faceva Fiammetta, tante ne faceva accanto a lei anche Goldie.
Ad un certo punto, in trasparenza, l'ano della orifiamma si vedeva molto scuro, come se ci fossero feci che volevano uscire, ma niente da fare. Ano estruso, che un po' si nota e un po' "sparisce".
Sì è adagiata sul fondo a pancia in sù, facendo movimenti a scatto con la coda, come per cercare di eliminare il fastidio.
Agitandosi, provava a raddrizzarsi puntandosi con le pinne pettorali contro i bordi della vasca.
Ad un certo punto finalmente un minuscolo pezzetto di cacca verde (gli ultimi pasti sono stati tutti vegetali) seguito dal solito filamento. La sua amica le è andata dietro al sedere e con la bocca ha aspirato il pezzetto di cacca risputandolo. (non so se per aiutarla o perché qualunque cosa può mettere in bocca è meglio del digiuno...mi piacerebbe pensare sia la prima ipotesi 🥰)
Sono riuscita a recuperare il pezzo e mi sono accorta che la parte che pare un filamento quando è in acqua, in realtà fuori dall'acqua è un muco elastico....un po' come quando abbiamo noi umani problemi di gastroenterite.
Dopo una giornata in vasca, è ritornata a pancia in giù ma sempre in posizione quasi verticale.
Ogni tanto l'amica si mette sopra di lei e la tiene giù e stanno ferme così, quasi come se Goldie sapesse che Fiammetta sta male e per farle rilassare la pinna caudale, visto che è sempre in tensione per cercare di mantenere una posizione il più orizzontale possibile..
Quindi, al momento, cacca quasi inesistente, e quel poco è un muco.
Per ora proseguo con bagno di sale inglese, digiuno e ritorno con la domanda: sarà occlusione? O devo iniziare a pensare a parassiti?
Per altro non ho farmaci in casa tranne del bactrim che però lo vedo sempre come un veleno. Non prendo io di mio antibiotici, figuriamoci somministrarli a esserino così piccino. 😢
​Quindi il fatto che io sono io e nessun altro, è una delle mie più grandi risorse. - Haruki Murakami -
@};-
Nessuno può sentirsi impotente quanto il proprietario di un pesce rosso malato. -Kin Hubbard-

Avatar utente
Simi
star3
Messaggi: 1283
Iscritto il: 14/11/17, 22:02

Problema con Orifiamma

Messaggio di Simi » 11/04/2020, 23:22

Aspe, se hai diluito l acqua, l effetto del sale inglese é un pelo ritardato se non compromesso.
Da quanto tempo stanno nella quarantena?
L'altra pescia defeca?
La roba del muco è normale, anche il mio ne ha sofferto anni fa col ex proprietario.
Hai a disposizione galleggianti tipo Lemna che possono spiluccare mentre aspettano di devecare?

@lauretta io usai 3 piselli sbollentati, possiamo farlo anche qui nonostante la situazione ben piu grave? :)

Posted with AF APP
Questi utenti hanno ringraziato Simi per il messaggio:
Reby (11/04/2020, 23:56)
► Mostra testo

Come allevare un pesce rosso

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: MitisFeles e 2 ospiti