Bicarbonato di potassio

Senza essere scienziati: spiegazioni facili per tutti

Moderatori: cicerchia80, lucazio00

Rispondi
Khondar
star3
Messaggi: 651
Iscritto il: 17/07/15, 11:01

Bicarbonato di potassio

Messaggio di Khondar » 01/03/2021, 16:25

nicolatc ha scritto:
05/02/2021, 22:10
Ma attento a non scendere oltre.
Riprendo il topic perché voglio condividere i progressi della vasca. È passato circa un mese da quando ho cambiato 25 LT rimineralizzati con 5 grammi di axlyon.

Le pothos crescono in modo incontrollabile. Invece di potare le radici, mi limito ad avvolgerle come fossero bigodini in modo da creare spazio altrimenti non nuotano più j pesci. Non voglio rinunciare al loro potere perché inizio a vedere risultati Interessanti....

pH 7
KH 0
GH 5
K 15
NO3- tra 5 e 10
PO43- tra 1 e 2
Fe tra 0,05 e 0.1
Conducibilità 420ms.

Considerando che nutro i miei pesci 2 volte al giorno, direi che il filtro più le pothos stanno lavorando bene.
Solo che adesso l'acqua si è impoverita parecchio.
Se dovessi portare il KH a 2 (partendo da 0) secondo il calcolatore dovrei usare 37.5 gr di S1 ed il calcolatore mi avvisa che ci sarebbe uno squilibrio tra KH e GH ottenuti.
Per risolvere il problema del GH (che comunque non salirebbe a livelli stellari) dovrei cambiare un po' di litri in vasca. Invece il tipo di gestione che voglio ottenere è mirato a intervenire chirurgicamente sulla chimica dell'acqua minimizzando i cambi d'acqua e sinceramente con i nitrati bassi ed i fosfati che stanno scendendo direi che il problema in quella vasca sono semplicemente i nutrienti carenti!
Se usassi 37.5gr di S1 aggiungerei tantissimo potassio... Esiste un modo per far aumentare il KH senza intaccare il GH? OVVIAMENTE NON VOGLIO USARE IL BICARBONATO DI SODIO.

Mi appello alla vostro sapere ancora una volta.

Aggiunto dopo 3 minuti 41 secondi:
🤔
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
nicolatc
Top User
Messaggi: 6796
Iscritto il: 27/02/17, 16:59

Bicarbonato di potassio

Messaggio di nicolatc » 01/03/2021, 17:05

Khondar ha scritto:
01/03/2021, 16:29
Le pothos crescono in modo incontrollabile. Invece di potare le radici, mi limito ad avvolgerle come fossero bigodini in modo da creare spazio altrimenti non nuotano più j pesci. Non voglio rinunciare al loro potere perché inizio a vedere risultati Interessanti....
:-bd
Khondar ha scritto:
01/03/2021, 16:29
Esiste un modo per far aumentare il KH senza intaccare il GH? OVVIAMENTE NON VOGLIO USARE IL BICARBONATO DI SODIO
Resta solo il bicarbonato di potassio. :-??
Khondar ha scritto:
01/03/2021, 16:29
Se dovessi portare il KH a 2 (partendo da 0) secondo il calcolatore dovrei usare 37.5 gr di S1 ed il calcolatore mi avvisa che ci sarebbe uno squilibrio tra KH e GH ottenuti.
Non puoi aggiungere l'S1 in vasca per aumentare il solo KH, perché appunto aumenteresti tutto, incluso il potassio, che salirebbe troppo.
Quindi o aggiungi un mix di bicarbonato di sodio e di potassio, oppure (molto meglio, inutile dirlo) devi semplicemente fare un altro cambio: se lo fai con la stessa dose di sempre, in acquario aumenterà praticamente solo il KH, visto che GH e potassio sono scesi di poco.
Ti suggerisco comunque un dosaggio del sale lievemente superiore a quello che usavi, ponendosi come target dell'acqua di cambio almeno KH 3.5 (circa 6 grammi e mezzo in tanica da 25 litri). In questo modo il KH ci metterà un po' di più per scendere a zero.
Cambierei circa 50 litri (su 250 litri netti sarebbe il 20%).

Hai un filtro sovradimensionato con molti cannolicchi, tipo i Siporax della Sera?

Posted with AF APP
#teamTroll

Khondar
star3
Messaggi: 651
Iscritto il: 17/07/15, 11:01

Bicarbonato di potassio

Messaggio di Khondar » 01/03/2021, 18:08

nicolatc ha scritto:
01/03/2021, 17:05
Hai un filtro sovradimensionato con molti cannolicchi, tipo i Siporax della Sera?
Uso un askoll pratiko 400 interamente caricati a siphorax.

Ad ogni modo mi chiedevo quanto fosse pericoloso lasciare il KH a 0... Esistono protocolli di gestione specialmente coi discus in cui il KH viene portato a 0.
Se riuscissi a stabilire il consumo settimanale di potassio, potrei semplicemente integrare 5-6 gr direttamente in vasca senza effettuare cambi (a meno che i nitrati e i fosfati non diventino preoccupanti). Alla fine le pothos stanno lavorando benissimo...il pH a 7 va bene... E con qualche grammo di axlyon al mese dovrei evitare che il KH scenda sotto zero😝.

Avatar utente
nicolatc
Top User
Messaggi: 6796
Iscritto il: 27/02/17, 16:59

Bicarbonato di potassio

Messaggio di nicolatc » 01/03/2021, 18:20

Khondar ha scritto:
01/03/2021, 18:08
Uso un askoll pratiko 400 interamente caricati a siphorax
Come supponevo. Probabilmente la caduta rapida del KH è dovuto a questo.
Ma quindi non hai proprio ovatta o spugne? Non sarebbe meglio ridurre un po' i siporax, a favore di una piccola parte meccanica?
Khondar ha scritto:
01/03/2021, 18:08
Ad ogni modo mi chiedevo quanto fosse pericoloso lasciare il KH a 0... Esistono protocolli di gestione specialmente coi discus in cui il KH viene portato a 0.
Si, ma non te lo consiglio. Al tuo posto continuerei con questa strada, provando se possibile a contrastare alla radice l'ultimo problema emerso, cioè la discesa veloce del KH.
Altrimenti, quando scende troppo si va di cambi, usando sempre la stessa acqua, cambi che non faranno altro che ripristinare il KH.
Khondar ha scritto:
01/03/2021, 18:08
Se riuscissi a stabilire il consumo settimanale di potassio, potrei semplicemente integrare 5-6 gr direttamente in vasca senza effettuare cambi (a meno che i nitrati e i fosfati non diventino preoccupanti). Alla fine le pothos stanno lavorando benissimo...il pH a 7 va bene... E con qualche grammo di axlyon al mese dovrei evitare che il KH scenda sotto zero
Non va bene, fidati. Nel tempo salirebbe troppo il GH, il potassio, la conducibilità in generale. Il pothos potrebbe anche rallentare l'assorbimento dei nutrienti in queste condizioni meno ottimali (per cui potrebbero risalire nitrati e fosfati). Anche per i discus alla lunga non sarebbe opportuno.
E quindi dopo non molto saresti comunque costretto a fare dei cambi, che però in quel caso abbasserebbero i sali in generale (e la conducibilità), provocando anche maggior stress ai discus.

Posted with AF APP
#teamTroll

Khondar
star3
Messaggi: 651
Iscritto il: 17/07/15, 11:01

Bicarbonato di potassio

Messaggio di Khondar » 01/03/2021, 18:45

nicolatc ha scritto:
01/03/2021, 18:20
Come supponevo. Probabilmente la caduta rapida del KH è dovuto a questo.
Ma quindi non hai proprio ovatta o spugne? Non sarebbe meglio ridurre un po' i siporax, a favore di una piccola parte meccanica?
Tengo caricato solo i cestelli con i siphorax. Il pratiko ha in dotazione uno scopartimento dedicato alla filtrazione meccanica con spugne che ovviamente ho preservato. Considerando che ho dei discus un pratiko 400 è a malapena sovradimensionato.

Ma il vero punto è...come fa la filtrazione biologica ad assorbire il KH? i batteri usano il carbonio dei bicarbonati e quindi abbattono il KH? Funziona così?

Aggiunto dopo 18 minuti 56 secondi:
La mia logica è: stabilire il consumo di potassio e conseguentemente dei altri nutrienti e reintegrarli...questo processo dovrebbe impoverire l'acqua e abbassare i miceosiemens. Pertanto a meno che non salgano i nitrati ed i fosfati (ed attualmente stanno scendendo) mi basterebbe in teoria solo aggiungere un po' di axlyon e di ferro per reintegrare i nutrienti persi (senza far salire troppo il potassio), mettere le pothos nelle condizioni di lavorare e quindi controllare nitrati e fosfati eeeeeee.... sinceramente se in tutto ciò il KH resta a 0 o poco più dov'è il problema?

Avatar utente
nicolatc
Top User
Messaggi: 6796
Iscritto il: 27/02/17, 16:59

Bicarbonato di potassio

Messaggio di nicolatc » 01/03/2021, 20:39

Khondar ha scritto:
01/03/2021, 19:04
Tengo caricato solo i cestelli con i siphorax. Il pratiko ha in dotazione uno scopartimento dedicato alla filtrazione meccanica con spugne che ovviamente ho preservato.
Ah ok, pensavo avessi messo cannolicchi in entrambi i reparti.
Khondar ha scritto:
01/03/2021, 19:04
Ma il vero punto è...come fa la filtrazione biologica ad assorbire il KH? i batteri usano il carbonio dei bicarbonati e quindi abbattono il KH? Funziona così?
Più o meno è così.
Khondar ha scritto:
01/03/2021, 19:04
sinceramente se in tutto ciò il KH resta a 0 o poco più dov'è il problema?
Il pH può subire forti oscillazioni in assenza di tamponi, pericoloso per i pesci; e i batteri del filtro lavorerebbero in modo discontinuo, con altri problemi connessi.
La torba e altri acidi umici, fulvici ecc (gli acidi deboli in generale) possono aiutare a stabilizzarlo (il pH), ma comunque la gestione è più delicata. Per questo ti consiglio di non far scendere il KH sotto i due gradi, meglio almeno tre per non stare a controllare ogni settimana.
Khondar ha scritto:
01/03/2021, 19:04
Pertanto a meno che non salgano i nitrati ed i fosfati (ed attualmente stanno scendendo) mi basterebbe in teoria solo aggiungere un po' di axlyon e di ferro per reintegrare i nutrienti persi (senza far salire troppo il potassio), mettere le pothos nelle condizioni di lavorare e quindi controllare nitrati e fosfati
Che ti devo dire, provaci! Io sopra ho cercato di spiegarti i motivi per cui sarà difficile che funzioni a lungo e i problemi connessi, ma puoi iniziare così, misurare i valori nei periodi successivi e vedere dove arrivi.

Posted with AF APP
#teamTroll

Khondar
star3
Messaggi: 651
Iscritto il: 17/07/15, 11:01

Bicarbonato di potassio

Messaggio di Khondar » 01/03/2021, 23:21

nicolatc ha scritto:
01/03/2021, 20:39
Che ti devo dire, provaci! Io sopra ho cercato di spiegarti i motivi per cui sarà difficile che funzioni a lungo e i problemi connessi, ma puoi iniziare così, misurare i valori nei periodi successivi e vedere dove arrivi.
Anche io vorrei ottenere un KH 2-3 per stare più tranquillo! Ma vorrei riuscire ad ottenerlo senza ricorrere per forza a cambi d'acqua (almeno quando gli inquinanti sono bassi).
Ci sarà pure un modo per intervenire sul KH senza portare a livelli stellari il potassio...
Il bicarbonato di sodio purtroppo non voglio nemmeno sentirlo nominare più!!!
Esiste qualche composto alternativo? Che ne so.... qualcosa tipo bicarbonato di magnesio o calcio? 😟

Avatar utente
nicolatc
Top User
Messaggi: 6796
Iscritto il: 27/02/17, 16:59

Bicarbonato di potassio

Messaggio di nicolatc » 01/03/2021, 23:33

Khondar ha scritto:
01/03/2021, 23:21
Che ne so.... qualcosa tipo bicarbonato di magnesio o calcio?
Entrambi alzano anche il GH ovviamente, e il primo (carbonato di magnesio) si scioglie con grande difficoltà.
Se il potassio torna a zero, il bicarbonato di potassio risolve il problema del KH e reintegra il potassio.
In caso contrario, un cambio è il sistema più efficace per alzare il KH.

Posted with AF APP
#teamTroll

Khondar
star3
Messaggi: 651
Iscritto il: 17/07/15, 11:01

Bicarbonato di potassio

Messaggio di Khondar » 02/03/2021, 8:08

nicolatc ha scritto:
01/03/2021, 23:33
Entrambi alzano anche il GH ovviamente, e il primo (carbonato di magnesio) si scioglie con grande difficoltà.
Se il potassio torna a zero, il bicarbonato di potassio risolve il problema del KH e reintegra il potassio.
In caso contrario, un cambio è il sistema più efficace per alzare il KH.
Il mio GH attualmente è 5 ... Dovesse arrivare a 8 non credo sia un problema se il KH riesco a portarlo a 2.
Il problema di fare questa manovra con l'axlyon è che il potassio sale troppo. Se non sbaglio non conviene portarlo sopra 40 (il potassio)... E sicuramente anche il calcio che ho in vasca non dovrebbe essere basso... Quindi se escludiamo il bicarbonato di sodio, l'unica possibilità che ho è quella di provare col bicarbonato di magnesio (che sicuramente è l'elemento più carente in vasca).
L'ideale sarebbe un mix tra bicarbonato di magnesio e quello di potassio. In questo modo alzerei il KH ed il GH ma senza portare a livelli stratosferici il potassio.
Elemento che nella mia vasca attualmente è a 15... Certo l'ideale sarebbe riuscire a mettere le piante nella condizione di consumare più potassio così da risolvere tutto con l'axlyon.

Vorrei ancora continuare il discorso con te a riguardo perché, sebbene ho capito che l'alternativa più facile e veloce sia fare un cambio del 20% in modo da abbassare anche il GH prima di reintegrarlo coi sali, l'idea di imparare a controllare la chimica in vasca semplicemente effettuando reintegrazioni mirate mi alletta di più

Avatar utente
nicolatc
Top User
Messaggi: 6796
Iscritto il: 27/02/17, 16:59

Bicarbonato di potassio

Messaggio di nicolatc » 02/03/2021, 10:56

Khondar ha scritto:
02/03/2021, 8:08
Vorrei ancora continuare il discorso con te a riguardo perché, sebbene ho capito che l'alternativa più facile e veloce sia fare un cambio del 20% in modo da abbassare anche il GH prima di reintegrarlo coi sali, l'idea di imparare a controllare la chimica in vasca semplicemente effettuando reintegrazioni mirate mi alletta di più
Figurati, questa è un po' la filosofia di AF quindi sfondi una porta aperta, e in fin dei conti non hai piante delicate ma radici di pothos, per cui anche sgarrando un po' non esplode nulla. Per alzare un po' il KH dallo zero attuale, forse preferire un po' di bicarbonato di sodio (anche se è un peccato perché lo abbiamo tolto con fatica grazie ai tanti cambi) piuttosto che di magnesio, perché se per sbaglio ad esempio compri quello di decathlon, per scioglierlo faticherai molto. Se però il KH continua a scendere ad esempio di 2 gradi ogni due mesi, dopo qualche mese un cambio (a questo punto più corposo) sarà necessario secondo me.
Vediamo cosa suggerisce @cicerchia80 (basta che leggi questa ultima pagina!)
#teamTroll

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Gabriele97, Ilsandro e 14 ospiti