Nuovo ecosistema Tanganica per apprendista

Mbuna, Haplos, conchigliofili, ...

Moderatori: marko66, Giueli

Avatar utente
oceanoprofondo81
star3
Messaggi: 841
Iscritto il: 22/01/19, 15:22

Nuovo ecosistema Tanganica per apprendista

Messaggio di oceanoprofondo81 » 05/12/2020, 15:55

Si, come detto da MarcoV ho messo acqua dal rubinetto col tubo direttamente, mentre quello con cui faccio rabbocchi ( uso due vaschette gelato da 1 kg ) la lascio riposare due giorni.
Allora sono rientrato poco fa a casa. Non dico di esser sorpreso, ma quasi:
C’erano tre multi morti a galleggio, più i due di ieri sera prima della pulizia. Onestamente spero non ne vengano fuori altri.
I colori sono tornati normali, hanno pure mangiato, tranne i julidocromis che sembrano indifferenti. Ne ho notato solo tre dei grandi, gli altri due più i piccoli, non so :(
La temperatura ora è a 25, ma varia sempre tra i 24.8 e 26.1... al massimo posso alzare il valore di temperatura standard a 26,5, invece di 26.
Comunque non vorrei più fare un errore del genere, vorrei capire come non sbagliare, se devo fare un giro di valori, aspettare e vedere, etc...
Ps: ho aggiunto pure tre cucchiaini di bicarbonato di sodio ieri sera dopo aver messo acqua.
Allego foto con modifiche apportate.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
marko66
Moderatore
Messaggi: 8598
Iscritto il: 27/11/17, 14:58

Nuovo ecosistema Tanganica per apprendista

Messaggio di marko66 » 05/12/2020, 16:03

oceanoprofondo81 ha scritto:
05/12/2020, 15:55
come detto da MarcoV ho messo acqua dal rubinetto col tubo direttamente
Ecco,non lo fare e nel caso usa il biocondizionatore.

Avatar utente
oceanoprofondo81
star3
Messaggi: 841
Iscritto il: 22/01/19, 15:22

Nuovo ecosistema Tanganica per apprendista

Messaggio di oceanoprofondo81 » 05/12/2020, 22:21

@marko66
Beh ma il condizionatore messo dopo che ho messo l’acqua ( eventualmente” tossica, dice poco, no? Mentre la immetto potrebbero già stare male, tipo ieri.

Avatar utente
marko66
Moderatore
Messaggi: 8598
Iscritto il: 27/11/17, 14:58

Nuovo ecosistema Tanganica per apprendista

Messaggio di marko66 » 05/12/2020, 22:27

oceanoprofondo81 ha scritto:
05/12/2020, 22:21
Beh ma il condizionatore messo dopo che ho messo l’acqua ( eventualmente” tossica, dice poco, no? Mentre la immetto potrebbero già stare male, tipo ieri.
Gia',ma se invece lo metti in una bottiglia con un po' di acqua ed il bicarbonato,scuoti il tutto e lo versi prima di inserire l'acqua nuova,puo' servire.... :D

Aggiunto dopo 3 minuti 4 secondi:
Anche fare infrangere l'acqua sulle rocce quando la inserisci aiuta ad espellere l'eventuale cloro.Non ci sono garanzie ovviamente,sempre meglio far decantare l'acqua,ma puo' aiutare.

Avatar utente
oceanoprofondo81
star3
Messaggi: 841
Iscritto il: 22/01/19, 15:22

Nuovo ecosistema Tanganica per apprendista

Messaggio di oceanoprofondo81 » 06/12/2020, 10:11

Mi devi perdonare. Ero stato “abituato” dal negoziante a metterlo SOLO dopo l’inserimento dell’acqua nella vasca di mia madre. Non sapevo che eventualmente metterlo prima, con bicarbonato, servisse a proteggere dal cloro lo stesso.
Quindi voi dite che sia stata colpa del cloro e non della temperatura messa di botto con 7 gradi di differenza. C’era anche il filtro spento da 2 ore, non so se magari mancasse ossigeno.

Avatar utente
marko66
Moderatore
Messaggi: 8598
Iscritto il: 27/11/17, 14:58

Nuovo ecosistema Tanganica per apprendista

Messaggio di marko66 » 06/12/2020, 13:37

Dai comportamenti pre morte io penso di si.il cloro" brucia" le mucose,l'abbassamento di temperatura ridurrebbe il loro metabolismo fino a portarli alla morte,ma perderebbero man mano la colorazione senza segni evidenti sulla pelle.Ci vorrebbe cmq una foto dei pesci deceduti per essere piu' sicuri. :-??
Quanti ne sono morti in tutto?Riesci a contarli?I julido intendo.
Prova NO2- ed NO3- visto che il filtro è stato spento per parecchio tempo(come mai cosi' tanto?).

Avatar utente
oceanoprofondo81
star3
Messaggi: 841
Iscritto il: 22/01/19, 15:22

Nuovo ecosistema Tanganica per apprendista

Messaggio di oceanoprofondo81 » 06/12/2020, 14:13

@marko66
Alcuni morti erano come spappolati, forse è dovuto dalla morte in acqua. Boh. I colori erano diversi, ma ad esempio sui julidocromis sempre accesi.
Al momento non ho trovato morti come julidocromis. A meno che non siano tra le rocce o siano stati mangiati.
Ho contato 5 morti tra i multi ( due morti prima che io cambiassi acqua e 3 dopo il cambio il giorno dopo ). Ricordo che giorni prima del cambio, sulla superficie c’era una specie di patina, tipo pellicola che riuscii a bucarla con uno spiedino anche se molto debole. E attorno alla vasca c’erano come bolle biancastre. Non so se fossero ciano o altro. Eppure la pompa muove eccome l’acqua, ma sempre sotto la superficie. Forse conviene mettere quelle piccole pompe a batteria che muovono il pelo d’acqua? Le ho viste su Amazon.
Pesci morti li ho buttati purtroppo.
Il filtro è stato spento di sicuro due ore, perché pensavo io ( e forse sbaglio ) che togliendo più di metà acqua in vasca, si sarebbe poi bruciato senza acqua. Almeno così mi dissero 25 anni fa con il primo acquario e filtro interno.
Ok allora in settimana rifaccio i valori. Tutti? O solo quelli indicati?

Avatar utente
marko66
Moderatore
Messaggi: 8598
Iscritto il: 27/11/17, 14:58

Nuovo ecosistema Tanganica per apprendista

Messaggio di marko66 » 06/12/2020, 14:22

Spegnerlo si,ma due ore sono tante.Ma quindi avevi gia' dei pesci morti in vasca prima del cambio :-? ?Se è cosi',il motivo potrebbe anche essere legato ad altro.
Fai i test e vediamo.

Avatar utente
Marcov
Moderatore
Messaggi: 5748
Iscritto il: 14/03/19, 12:04

Nuovo ecosistema Tanganica per apprendista

Messaggio di Marcov » 18/12/2020, 22:16

@oceanoprofondo81 com'è la situazione? :ympray:

Posted with AF APP
Marco :-h

Avatar utente
oceanoprofondo81
star3
Messaggi: 841
Iscritto il: 22/01/19, 15:22

Nuovo ecosistema Tanganica per apprendista

Messaggio di oceanoprofondo81 » 24/01/2021, 14:57

Scusate la mia assenza, ma sono stato contagiato in maniera non proprio lèggera dal COVID, come tutta la mia famiglia e parenti, anzi ho ancora mio padre in ospedale da un mese. Speriamo finisca presto e bene, per tutti.
Comunque tornando alla vasca, beh, diciamo che “procede”.
Non ho più visto pesci morti, non so quale sia stato il problema. Di certo, aver messo acqua più fredda rispetto a quella che c’era in vasca, aveva mandato in “ibernazione” i pesci, veder i julidocromis più grandi, quelli da 10 cm, sdraiati a terra come morti, mi aveva fatto piangere. Ora stanno tutti bene, i piccoli di loro crescono, anzi, vedo qualche altro birbantello tra le rocce. Non so dire quanti siano, da 5 che erano forse ora saranno il doppio. Due sono enormi, come ho scritto, sui 10 cm, uno un po’ più piccolo e poi altre 3 sono sui 5 cm da sempre. Non so se sia perché sono sessi diversi o hanno problemi. I multi crescono sempre, solite battaglie per i posti, ma non ci posso far nulla. Altre conchiglie non ne aggiungo più. Se cominciassero a scavare di più e tirare fuori quelle che già ci sono, sarebbero a posto. Navigano a tutta vasca, alcuni prendono i fori delle rocce ed altri se ne stanno solo nascosti. Qualche julidocromis ogni tanto gira a vasca piena, anche se poi viene cacciato. Ma per il resto vedo tutto “normale”.
Valori in acqua non ne ho più misurati, rifarò i NO3- e poi quale servono?
Il Cerato cresce, il pothos mi pare non ce l’abbia fatta. Al massimo a primavera ne metto un altro ramo già con radici.
La Crispata o quella che era, non si è più vista.
I Ciano, che sono sulla parte alta della roccia a dx, se ne stanno lì, forse stanno anche un po’ deperendo, perché avevano una consistenza maggiore a Natale, oggi molto meno.
Io ogni tanto aggiungo un po’ di bicarbonato di sodio nei rabbocchi, non so, magari non gli fa bene a loro, oppure come dicevate, sono ciclici.
Ho aggiunto tante rocce com’è si può vedere dalle foto. Non hanno una consistenza omogenea, nel senso che ci sono grandi spazi tra una e l’altra, ma di fori al loro interno è pieno.
Il problema è che adesso per andare a pulire il vetro, è più difficile, perché la calamita non ci passa, e se le tocco, rischio di farle cadere. Uso uno scovolino di quelli per pulire tubi e bottiglie, ma non funziona molto.
Allora stavo pensando a fare una cosa, ma forse dovrei chiedere in Hobbistica: i miei vetro sono spessì 0,8 cm, se usassi due piccole calamite piatte ( non credo in neodimio, perché spaccherei il vetro vero? ), e gli mettessi un pezzo di lana di perlon o simile, ritagliata come la calamita ( tipo un quadretto di 2 cm ), e usassi le calamite così per pulire anche negli angoli più stretti? Perché se c’è spessore dentro la vasca, non ci passo tra vetro e rocce. Ma nemmeno posso togliere le rocce per pulire! So che una vasca ad angolo ha sti problemi purtroppo...
Grazie.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite