Combinazioni ragionevoli, combinazioni estreme

M. ramirezi, Apistogramma, Pelvicachromis...

Moderatori: scheccia, Emix

Avatar utente
ecannoni
star3
Messaggi: 101
Iscritto il: 15/02/19, 22:44

Combinazioni ragionevoli, combinazioni estreme

Messaggio di ecannoni » 20/06/2019, 19:50

Dovessi dire, più si va avanti in questa discussione e più mi vengono dubbi sulla "carineria" dei Ciclidi nani.
Luca Grossi nella sua vasca ha 6 Andinoacara pulcher, Giueli, anche se non so quanti dei meki.
insomma, date anche le dimensioni dei nani e visto che a volte una coppia viene allevata in vasche da 60 cm (un errore a mio avviso), mi sarei aspettato un po' più di "duttilità da parte loro. Direi che l'unico vantaggio che hanno, per quanto non trascurabile, rispetto ad altri Ciclidi più "performanti" è che non danneggiano le piante.

Avatar utente
ecannoni
star3
Messaggi: 101
Iscritto il: 15/02/19, 22:44

Combinazioni ragionevoli, combinazioni estreme

Messaggio di ecannoni » 02/07/2019, 12:41

Sempre sui "nani", @Humboldt, @giuseppe85 e @cicerchia80, sapreste dirmi se i caca, o i nannacara, o l'altispiosus possono scendere sotto i 22 gradi di temperatura?
Le schede li danno come minimo 22, ma mi era sembrato di aver visto da qualche parte che potevano tollerrare anche i 20 gradi.

Avatar utente
Humboldt
PRO Chimica
Messaggi: 1867
Iscritto il: 12/12/17, 19:38

Combinazioni ragionevoli, combinazioni estreme

Messaggio di Humboldt » 02/07/2019, 13:13

I Caca sono tolleranti in fatto di temperatura e puoi tenerli anche a 20—21 gradi ma non in maniera continuativa.
Bisogna comunque fare attenzione alle diverse varietà d'allevamento non tutte resistenti.

Gli Apistogramma più tolleranti in fatto di basse temperature sono i borrelli.

Sugli Altispinosus non so :-??
Con i Nannacara nin scenderei sotto i 22 se non per brevi periodi (diventano apatici)

Posted with AF APP
"Immagino che il pesce fuori dall'acqua sia l'unico pesce ad avere un'idea di cosa sia l'acqua." JRR Tolkien

Avatar utente
giuseppe85
PRO Ciclidi Nani
Messaggi: 1209
Iscritto il: 11/07/17, 22:44

Combinazioni ragionevoli, combinazioni estreme

Messaggio di giuseppe85 » 02/07/2019, 19:23

Humboldt ha scritto: I Caca sono tolleranti in fatto di temperatura e puoi tenerli anche a 20—21 gradi ma non in maniera continuativa.
Bisogna comunque fare attenzione alle diverse varietà d'allevamento non tutte resistenti.

Gli Apistogramma più tolleranti in fatto di basse temperature sono i borrelli.

Sugli Altispinosus non so :-??
Con i Nannacara nin scenderei sotto i 22 se non per brevi periodi (diventano apatici)
Quoto quanto detto da Humboldt :-bd
SOPRATTUTTO i Nannacara io non li terrei nemmeno sotto i 23/24 ,ho riscontrato che a 20/21 si alimentavano poco e erano sbiatiti....
I caca li ho tenuti per un mesetto a 20/21 e non ho riscontrato grosse anomalie..

Posted with AF APP
Se uno vede una cosa strana che non capisce ne ha paura....Ma se gli insegni a vederne la bellezza la paura svanisce e diventa parte di essa

Avatar utente
ecannoni
star3
Messaggi: 101
Iscritto il: 15/02/19, 22:44

Combinazioni ragionevoli, combinazioni estreme

Messaggio di ecannoni » 11/07/2019, 22:03

Dopo riflessioni, contro riflessioni, e così per molte settimane, probabilmente (meglio lasciare una finestra sull'incertezza) mi sono deciso a chi ospiterò nella mia vasca.
So d'incontrare il dissenso di @Humboldt e @giuseppe85, forse un po' più di tolleranza da parte di @cicerchia80, ma introdurrei una coppia di Macropodus opercularis e una coppia di Apistogramma cacatuoides, con l'accompagnamento di un banco di pesci rassicuranti.
Ecco il banco di rassicuranti mi lascia un po' indeciso, perché a questi pesciotti delegherei più compiti: fare i rassicuranti per i caca, sfoltire gli eventuali avannotti che dovessero nascere in vasca e nel contempo non farsi massacrare dai Macropodus.
Pensavo a 10/12 Danio rerio o 8/10 Puntius semifascicolatus. Secondo voi quali sono i più adatti? O c'è ne sarebbero di migliori?
Cmq, so che mettere nella stessa vasca due coppie di carattere è rischioso, ma penso di riuscire a gestire la difficoltà creando un'ambientazione molto simile a quella naturale dei Macropodus, vedi immagine.
Immagine
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti