consigli per Apistogramma cacatuoides

M. ramirezi, Apistogramma, Pelvicachromis...

Moderatori: scheccia, giuseppe85

Rispondi
Avatar utente
Bobo3000
star3
Messaggi: 59
Iscritto il: 19/11/20, 11:21

consigli per Apistogramma cacatuoides

Messaggio di Bobo3000 » 17/05/2021, 9:57

Ciao a tutti, da qualche giorno mi è venuta l'idea di una nuova vasca che sarà sui 150-200 lt per Apistogramma cacatuoides.
Il fatto è che non ho mai avuto ciclidi, ho letto un pò in giro ma ho ancora diversi dubbi:

- valori ideali di pH e durezze
- 1 maschio e 2 femmine potrebbero andar bene?
- eventuali compagni di vasca? Cory potrebbero andar bene?
- le solite Hygrophila, Echino, Bacopa, Crypto e una galleggiante possono andare come flora?
- porzioni di pratino come Sagittaria è concesso oppure più fondale è libero e meglio è?

Inoltre non ho esperienza con la sabbia, ho avuto sempre ghiaietto: ho letto che una delle soluzioni migliori è lapillo 3/4 cm, rete di zanzariera (ma la maglia non è troppo fina per le radici?) ed infine sabbia fine sui 3cm di spessore; in quel caso vado di stick.. li inserisco nello strato di lapillo, giusto?

Grazie a tutti in anticipo

Avatar utente
scheccia
Tecnico
Messaggi: 9181
Iscritto il: 13/06/15, 18:33

consigli per Apistogramma cacatuoides

Messaggio di scheccia » 17/05/2021, 21:53

Bobo3000 ha scritto:
17/05/2021, 9:57
valori ideali di pH e durezze
Resistono bene a quasi tutta l'acqua di rubinetto d'italia, come range vanno da 6 a 7.5... ma meglio stare in zona acida anche di poco.
Bobo3000 ha scritto:
17/05/2021, 9:57
- 1 maschio e 2 femmine potrebbero andar bene?
È una strana specie nel senso che ogni esemplare ha un suo carattere, ma cmq prima o poi salta fuori il suo carattere bellicoso, potrebbero starci ma solo se la vasca è lunga e ci sono nascondigli, consiglierei 120 cm di lunghezza circa, altrimenti solo coppia.
Tieni conto che sono molto prolifici, quindi ti potresti ritrovare con molti esemplari che condividerebbero la stessa vasca x 4/5 mesi prima di iniziare a massacrarsi.
Bobo3000 ha scritto:
17/05/2021, 9:57
eventuali compagni di vasca? Cory potrebbero andar bene?
Caracidi in genere.
Bobo3000 ha scritto:
17/05/2021, 9:57
- le solite Hygrophila, Echino, Bacopa, Crypto e una galleggiante possono andare come flora?
Si
Bobo3000 ha scritto:
17/05/2021, 9:57
porzioni di pratino come Sagittaria è concesso oppure più fondale è libero e meglio è?
Se opti per sabbia fine è difficile fare attecchire.

Posted with AF APP
Questi utenti hanno ringraziato scheccia per il messaggio:
Bobo3000 (18/05/2021, 8:51)
Acquariofilia facile

http://goo.gl/81SHJb

Avatar utente
Bobo3000
star3
Messaggi: 59
Iscritto il: 19/11/20, 11:21

consigli per Apistogramma cacatuoides

Messaggio di Bobo3000 » 18/05/2021, 8:58

scheccia ha scritto:
17/05/2021, 21:53
Se opti per sabbia fine è difficile fare attecchire.
Grazie di tutto, l'unico mio dubbio a questo punto rimane il fondo.
Credo che opterò per la sabbia ma sono ancora indeciso in quanto ho letto che è abbastanza difficile piantumare e personalmente preferisco acquari con discreta flora.

Con solo 3/4 cm di strato di sabbia sarebbe dura, mentre fare uno strato di sabbia più alto ho letto che crea pericolo di zone anossiche.. qualcuno potrebbe darmi qualche consiglio in merito? Lo strato di lapillo vulcanico sotto con rete potrebbe funzionare?

Avatar utente
scheccia
Tecnico
Messaggi: 9181
Iscritto il: 13/06/15, 18:33

consigli per Apistogramma cacatuoides

Messaggio di scheccia » 18/05/2021, 10:38

Bobo3000 ha scritto:
18/05/2021, 8:58
Lo strato di lapillo vulcanico sotto con rete potrebbe funzionare?
Ni, nel senso che la sabbia piano piano si infiltrerebbe... Potresti in alternativa creare uno spazio con sabbia fine ed il resto con granulometria maggiore, dovresti cercare di tenerli separati con una piccola barriera, in modo che si mischino solo in piccola parte.

Posted with AF APP
Acquariofilia facile

http://goo.gl/81SHJb

Avatar utente
Bobo3000
star3
Messaggi: 59
Iscritto il: 19/11/20, 11:21

consigli per Apistogramma cacatuoides

Messaggio di Bobo3000 » 18/05/2021, 11:22

scheccia ha scritto:
18/05/2021, 10:38
Ni, nel senso che la sabbia piano piano si infiltrerebbe... Potresti in alternativa creare uno spazio con sabbia fine ed il resto con granulometria maggiore, dovresti cercare di tenerli separati con una piccola barriera, in modo che si mischino solo in piccola parte.
Ok, quindi posso utilizzare ghiaietto al quarzo (ne ho un sacco avanzato) nella zona posteriore e piantumarla mentre nella zona frontale uso sabbia fine; le due zone saranno separate da un divisorio per evitare che si mischino. Grazie

Avatar utente
poliphouse
star3
Messaggi: 209
Iscritto il: 14/02/19, 17:42

consigli per Apistogramma cacatuoides

Messaggio di poliphouse » 20/05/2021, 11:14

Bobo3000 ha scritto:
18/05/2021, 8:58
scheccia ha scritto:
17/05/2021, 21:53
Se opti per sabbia fine è difficile fare attecchire.
Grazie di tutto, l'unico mio dubbio a questo punto rimane il fondo.
Credo che opterò per la sabbia ma sono ancora indeciso in quanto ho letto che è abbastanza difficile piantumare e personalmente preferisco acquari con discreta flora.

Con solo 3/4 cm di strato di sabbia sarebbe dura, mentre fare uno strato di sabbia più alto ho letto che crea pericolo di zone anossiche.. qualcuno potrebbe darmi qualche consiglio in merito? Lo strato di lapillo vulcanico sotto con rete potrebbe funzionare?
Mi permetto di dare anche il mio parere:
io utilizzo Sachem Black Sand. Piuttosto cara, ma le piante crescono molto bene. Sia il pratino di calli che le altre. La mia esperienza dice che mischiare fondi differenti con la speranza che rimangano separati è poco meno che una pia illusione. Quelli che vedi in acquascaping sono spesso stati allestiti poco prima o vengono comunque rifatti spesso. Una vasca con vegetazione in salute si pota in continuazione si tolgono e ripiantano talee. Tra l'altro prevedi Echino e Crypto che, se si trovano bene hanno apparati radicali imponenti e ti ritrovi stoloni dappertutto, per non parlare dell'ipotetica rete.. al solo pensarci mi vengono i brividi.. :ympray:
Dopo alcuni tentativi ho optato per fondo unico. Perfino la pendenza a lungo andare si perde. Tra l'altro i nanetti scavano delle belle buche. Io zone anossiche non ne ho riscontrate.

Marco

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite