Aiuto blocco crescita piante

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Marta, sa.piddu

Rispondi
Avatar utente
ghiacciolo79
star3
Messaggi: 9
Iscritto il: 28/09/14, 7:46
Contatta:

Aiuto blocco crescita piante

Messaggio di ghiacciolo79 » 29/09/2014, 10:57

Ciao a tutti, sono nuovo del forum per cui perdonate il post lunghissimo che sto per scrivere! :D
Ho letto con interesse il vostro articolo sulla fertilizzazione PMDD e penso possa fare al caso mio...

Mi sono sempre occupato saltuariamente di acquariologia (in realtà, fin da prima che nascessi c'è sempre stato almeno un acquario in casa!), ma da quando mio padre ci ha lasciati, adesso tocca a me portare avanti la sua vasca, e devo imparare ancora un sacco di cose per fare un lavoro ben fatto!
Negli ultimi 8 mesi ho già riallestito completamente la vasca 2 volte. Da giugno ho deciso di ricominciare da capo seguendo il protocollo di Tropica, che come ben sapete prevede frequenti ed abbondanti cambi d'acqua. Siccome voglio mantenere la tradizione di un acquario sudamericano, mi sono costruito un "tropicalizzatore" che tratta costantemente circa 60lt di acqua di rete tramite torba. Sembrava andare tutto abbastanza bene fino a che non ho dovuto inserire torba nuova (granuli Sera), che ha portato l'acqua trattata ad un KH praticamente nullo (non si riesce più a misurare) e pH sul 5.5. Al momento mi sembrava ottimo, tanto che sono riuscito ad avere due covate di neon rosa in questa acqua.
Andando avanti con i cambi nell'acquario si è creata una situazione simile a questa:

Litraggio netto: 76L
Luce: sylvania grolux 18w

KH: 1
pH: 5.6
NO2-NO<sub>3</sub><b><sup>-</sup></b>: praticamente 0 (misuro saltuariamente con le cartine)

Piante:
Echinodorus x3
Hidrocotyle leucocephala X2
Heteranthera zoosterifolia (varie talee)
Mycrosorum pteropus (varie talee)
Myriophyllum matogrossensis (1 stelo, soppravvissuto dal primo allesteminento)
Anubiasa barterii nana X1
+ Heleocaris parvula (ma non è mai cresciuta)
+ weeping moss

Pesci:
neon: x8
neon rosa: X10
ram: X3
corydoras: X2
ancistrus: X1
+ 2 caridinia japonica

Substrato: terriccio tetra
Fertilizzante: Dennerle V30 (1/2 dose bisettimanale)
CO2: fermato, da quando mi sono accorto che il pH era sceso sotto al 6

Da circa un mesetto, dopo una settimana dall'ultimo cambio d'acqua che ha portato il KH uguale a quello del tropicalizzatore e dopo aver alzato la dose di V30 mi sono accorto che H.zosterifolia dava segni di sofferenza, e sono comparse alcune vistose alghe filamentose su uno dei due muschi.

In pratica le Heteranthera si sono completamente boccate, e anche sulle piante più alte notavo segni di sofferenza nella parte bassa, tanto che in alcuni internodi c'erano degli anelli necrotici che portavano il fusto a spezzarsi (diventando prontamente una nuova talea).
Ogni tanto sulle foglie più grandi di echinodorus ci sono alcune macchie di clorosi gialle che poi diventano marroni ed eventualmente bucate.

Come da Tropica, ho fatto cambi frequentissimi e tolto a mano le filamentose. la situazione è migliorata ma non risolta. In queste settimane però Heteranthera è completamente bloccata. ho inserito 1/4 di V30 ma settimanale.
Secondo voi cosa dovrei fare per far riprendere la crescita delle piante?

Riguardo la CO2: se l'acqua esce dal tropicalizzatore a Kh0 e pH 6.1 contiene già abbastanza anidride carbonica per le piante o bisogna invece aumentare i carbonati per poter addizionare gas nella vasca?
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Aiuto blocco crescita piante

Messaggio di Rox » 29/09/2014, 11:16

Si comincia in generale, poi si scende nel particolare. :-bd
La prima cosa che devi fare è... dimenticare quello che hai imparato da Tropica.
Quella è un'azienda commerciale, ogni loro pensiero è finalizzato a fatturati e profitti, non al tuo acquario.

Visto che sei già informato sul nostro PMDD, ti consiglio la lettura di questo articolo, poi di quest'altro.
Oltre a semplificarti la vita, capirai perché ci chiamiamo "Acquariofilia Facile".
Forse, ti potrebbero interessare i nostri princìpi ispiratori, vedi tu.
I tuoi metodi di gestione, per quanto efficaci, consentiranno all'acquario di sopravvivere finché dura il tuo entusiasmo... e non credo che durerà molto, continuando ad armeggiare con tutta quella roba, preoccupandosi per due decimi di pH.

Poi torna qui, che parliamo meglio della tua Heteranthera.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Stifen
Top User
Messaggi: 1534
Iscritto il: 02/12/13, 15:53

Re: Aiuto blocco crescita piante

Messaggio di Stifen » 29/09/2014, 11:17

Apperò... post lunghino...!!! non c'è problema!!! ma potrebbe essermi sfuggito qualcosa... ;)

Sicuramente a pH 5.6 le piante fanno fatica ad assorbire i nutrienti e quasi sicuramente ti sei giocato tutta la flora batterica e dovrai rimaturare l'acquario; a pH 6.1 come sei adesso ci vorrà più di un mese... Tieni monitorati i nitriti che potrebbero alzarsi.
ghiacciolo79 ha scritto:Riguardo la CO2: se l'acqua esce dal tropicalizzatore a Kh0 e pH 6.1 contiene già abbastanza anidride carbonica per le piante o bisogna invece aumentare i carbonati per poter addizionare gas nella vasca?
Secondo me è proprio questo il problema: quando acidifichi con la torba il pH ti scende ma la CO2 non è che aumenti; la tua acidità cala in parte grazie alla torba e in parte grazie alla CO2 e il calcolatore trova la CO2 disciolta senza la parte della torba. Non so se mi sono spiegato bene...

Io comincerei ad eliminare la torba e vedi fino a dove cresce il pH, ma mano che passa l'effetto torba aumenti la CO2; chiaramente sempre con un occhio nitrati che in fase di maturazione potrebbero alzarsi facendo una strage in vasca. Potresti anche fare dei cambi d'acqua per togliere gli acidificanti, ma sei in fase di maturazione...

Hai il toxivex della Sera o simili?
Quello che non c'è, non si rompe! - (Henry Ford)

Avatar utente
ghiacciolo79
star3
Messaggi: 9
Iscritto il: 28/09/14, 7:46
Contatta:

Re: Aiuto blocco crescita piante

Messaggio di ghiacciolo79 » 29/09/2014, 15:44

Cavoli che rapidità ragazzi! grazie delle risposte!
Rox ha scritto:Forse, ti potrebbero interessare i nostri princìpi ispiratori, vedi tu.
I tuoi metodi di gestione, per quanto efficaci, consentiranno all'acquario di sopravvivere finché dura il tuo entusiasmo... e non credo che durerà molto, continuando ad armeggiare con tutta quella roba, preoccupandosi per due decimi di pH.
Mi sono preso il tempo di leggere i tuoi articoli, come anche qualche pezzo dalla Walstad...senza dubbio una visione interessante e molto più razionale della filosofia di vendita dei produttori. Non ne farei un dogma, perchè personalmente ritengo che senza impegno di tempo e di soldi non avrebbe senso occuparsi di un hobby...voglio dire: anche il pezzo di terra davanti casa tirerebbe avanti benissimo senza alcun impegno da parte mia: piovere piove, la terra è piena di lombrichi, funghi e batteri, le piante sicuramente ci nascono, crescono e muoiono...ma non per questo avrei qualcosa che mi faccia dire "tho! che bel giardino!" :)
Sicuramente però una gestione meno ossessiva, tramite l'equilibrio della vasca è sicuramente qualcosa a cui aspirare. Poi se si risparmia qualcosa tanto meglio, ad esempio per la bomba di torba mi è costata più la torba stessa che tutto il resto dei materiali con cui l'ho costruita!
Stifen ha scritto: Secondo me è proprio questo il problema: quando acidifichi con la torba il pH ti scende ma la CO2 non è che aumenti; la tua acidità cala in parte grazie alla torba e in parte grazie alla CO2 e il calcolatore trova la CO2 disciolta senza la parte della torba. Non so se mi sono spiegato bene...

Io comincerei ad eliminare la torba e vedi fino a dove cresce il pH, ma mano che passa l'effetto torba aumenti la CO2; chiaramente sempre con un occhio nitrati che in fase di maturazione potrebbero alzarsi facendo una strage in vasca. Potresti anche fare dei cambi d'acqua per togliere gli acidificanti, ma sei in fase di maturazione...

Hai il toxivex della Sera o simili?
Si ti sei spiegato bene, in effetti hai ragione...pensandoci bene, se la mia acqua trattata il KH è nullo (o quasi) non c'è nessun sistema tampone che produca CO2 in ambiente acido...

penso che inizierò ad aumentare il KH per farlo ritornare chessò...sui 3? e poi riprendere la somministrazione di CO2. A sto punto lo faccio con l'acqua del rubinetto, tanto secondo i miei calcoli una ventina di litri dovrebbero bastare...

Avatar utente
Specy
Ex-moderatore
Messaggi: 3868
Iscritto il: 20/10/13, 12:34

Re: Aiuto blocco crescita piante

Messaggio di Specy » 29/09/2014, 18:16

Certamente penso,come chi mi ha preceduto, che gestire la vasca con tutti quei cambi non sia il meglio per la flora e la fauna. quei cambi oltre a ridurti il KH ti ha fatto scendere anche i nitrati portandoli a zero, e ciò per la flora non è per nulla buono. i composti azotati sono indispensabili per la crescita delle piante . Come pure la luce. Hai 18W in 70l mi sembrano un pò bassini.

L'Heteranthera zosterifolia vuole molta luce , molto potassio, ferro in abbondanza e ovviamente l'azoto non deve mancare. E'ovvio che l'apporto di CO2 è neccessario.
Inviato dal mio ZenFone 2 64gb :-h Giuseppe

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Aiuto blocco crescita piante

Messaggio di Rox » 30/09/2014, 10:30

ghiacciolo79 ha scritto:personalmente ritengo che senza impegno di tempo e di soldi non avrebbe senso occuparsi di un hobby...
Non è solo una questione di impegno (o di soldi).
L'acquario, allestito come ecosistema, funziona. Come soprammobile no.
Il tutto è racchiuso nel sottotitolo della nostra sezione "Allestimento":
  • Deve funzionare, ma se si riesce... facciamolo anche bello!
Piace a tutti avere un capolavoro di aquascaping, ma per prima cosa devi cercare di ottenere un buon equilibrio biochimico.
Capisci di averlo raggiunto quando l'acquario sta in piedi da solo, senza uno scatolone pieno di prodotti.

Il problema è che le aziende vivono proprio di quelli, pertanto è ovvio che insegnino ad usare quello scatolone, per risolvere i problemi.
- Hai nebbia batterica?... Eccoti il Clearol.
- Troppi nitriti?... Arriva il Toxivec.
- Invasione di alghe?... Chissenefrega... Tanto c'è il Protalon.
- Puntini bianchi?... Tranquillo... mettici il Faunamor.
- Arrivano le Volvox?... Eccoti una bella lampada UV.
...e così via.
Non è solo il denaro che ci spendiamo, è il principio ad essere innaturale.

La tua Heteranthera te lo sta dicendo.
Non è mai cresciuta nelle condizioni che tu gli stai dando, senza azoto, durezze non misurabili e pH sotto il 6; in nessun bacino idrico naturale.

O meglio... esistono senz'altro luoghi così, ma non ci troverai mai piante acquatiche.
Tu cerchi di tenercele lo stesso; per farlo ti rivolgi a Dennerle e Tropica, credendo che i loro metodi e prodotti possano fare il miracolo.
Ma nemmeno loro riescono ad andare contro Natura... e quando ci riescono è solo per un breve periodo.

La realtà è che nessuna pianta può sopravvivere a pH 5.5, con durezze vicino a zero.
Se vuoi un acquario OTRAC, ti auguro buona fortuna. Ma quelli non li troverai in questa sezione... perché le piante non ci sono. ;)
Questi utenti hanno ringraziato Rox per il messaggio:
Specy (30/09/2014, 10:50)
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
ghiacciolo79
star3
Messaggi: 9
Iscritto il: 28/09/14, 7:46
Contatta:

Re: Aiuto blocco crescita piante

Messaggio di ghiacciolo79 » 01/10/2014, 20:20

Rox ha scritto:Il problema è che le aziende vivono proprio di quelli, pertanto è ovvio che insegnino ad usare quello scatolone, per risolvere i problemi.
Mai usato tutte ste robe...cmq capisco la tua filosofia dell'acquario equilibrato, ma anche il discorso PMDD assomiglia di più a quello che propongono le aziende: correttivi alla bisogna, ma fai-da-te!

Discorsi filosofici a parte, in sti giorni ho fatto alzare la durezza con l'acqua di rete fino a

KH=3
pH=6.6

il pH sarà sicuramente ancora influenzato da acidi umici ecc...riavvio la somministrazione di CO2 o no?

PS: al momento il pmdd è risultato irrealizzabile nella mia zona. Consorzi agrari, garden center e grande distrubuzione (iper ed esselunga) non trattano minimamente concimi specifici (a parte qualsiasi genere di miscugli npk). Ah no, solo il consorzio aveva una pratica confezione di nitrato di potassio da SOLI 50 Kg!!! x_x
cma la farmacia mi procura il magnesio solfato e santa internet un chilo di NKO3 + bustina di Fe chelato a prezzi popolari...speiamo arrivino presto

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Aiuto blocco crescita piante

Messaggio di Rox » 01/10/2014, 23:22

ghiacciolo79 ha scritto:riavvio la somministrazione di CO2 o no?
La CO2 non dovrebbe riportarti a pH 5.5, toglierà solo qualche decimale.
ghiacciolo79 ha scritto:anche il discorso PMDD assomiglia di più a quello che propongono le aziende
Prima di tutto, io non ti ho mai consigliato il PMDD. Quell'articolo te lo sei letto da solo, mentre io te ne ho segnalati altri.
Inoltre, la sua lettura non esorta semplicemente al "Fai da te". La prima parte può essere utile a chiunque, anche chi usa protocolli commerciali.
ghiacciolo79 ha scritto:correttivi alla bisogna, ma fai-da-te!
Il fai-da-te non c'entra nulla.
Non ha alcuna importanza se il ferro lo fornisce Seachem, Dennerle, un prodotto da giardinaggio o una vite arrugginita; quello che conta è mettercelo "alla bisogna".

Non è affatto "quello che propongono le aziende".
Loro ti dicono: - Introdurre 10 ml di questo e 15 di quest'altro, ogni 100 litri d'acqua, a cadenza settimanale.
E poi ti fanno cambiare il 30-40% d'acqua, per diluire gli inevitabili eccessi.

Sono costrette, non è una scelta.
Come fanno a dare gli stessi dosaggi per qualunque acquario?
Che ne sanno delle specie che hai, della luce che hai, del pH, del fondo e tutto il resto?

Se comunque decidi di usare il PMDD, e proprio non riesci a trovare i prodotti, come estrema soluzione ho messo un annuncio per questi casi.
Questi utenti hanno ringraziato Rox per il messaggio:
ghiacciolo79 (02/10/2014, 11:10)
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
ghiacciolo79
star3
Messaggi: 9
Iscritto il: 28/09/14, 7:46
Contatta:

Re: Aiuto blocco crescita piante

Messaggio di ghiacciolo79 » 02/10/2014, 11:10

Si infatti come ho scritto all'inizio, avere i fertilizzanti principali separati mi pare un'idea vincente per sopperire alla mancanza giusta.

Peccato per l'offerta, era conveniente ma su ebay me la sono cavata abbastanza! mi avanzerà sicuramente almeno una o due bottiglie di K nitrato...se qualcuno in zona bergamo le cerca gliele regalo volentieri!

Ok grazie del consiglio, parto con qualche bolla di CO2!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti