Allora me li fate cestinare i fertilizzanti commerciali ??

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Marta, sa.piddu

Rispondi
Avatar utente
ocram
Ex-moderatore
Messaggi: 3857
Iscritto il: 02/04/15, 10:14

Re: Allora me li fate cestinare i fertilizzanti commerciali

Messaggio di ocram » 30/10/2015, 23:51

Guarda un po'... quale substrato acquario, l'hai creato tu eh! :-bd

Non ce la fai proprio a non mettere in mezzo marche eh!
Se ne vogliamo parlare torniamo in quel topic, comunque ripeto che secondo me un inerte va più che bene, Akadama e Manado pure, però ti sconsiglio un substrato perché ci stai troppo in fissa e vorrei che ti disintossicassi avendo ottimi risultati con altri fondi. :-bd
Dove giace il frutto soffocante che giunse dalla mano del peccatore io partorirò i semi dei morti per dividerli con i vermi che si raccolgono nelle tenebre e circondano il mondo col potere delle loro vite...



Area X

Avatar utente
luigi66
star3
Messaggi: 148
Iscritto il: 06/02/15, 22:25

Re: Allora me li fate cestinare i fertilizzanti commerciali

Messaggio di luigi66 » 30/10/2015, 23:57

ocram ha scritto:Guarda un po'... quale substrato acquario, l'hai creato tu eh! :-bd

Non ce la fai proprio a non mettere in mezzo marche eh!
Se ne vogliamo parlare torniamo in quel topic, comunque ripeto che secondo me un inerte va più che bene, Akadama e Manado pure, però ti sconsiglio un substrato perché ci stai troppo in fissa e vorrei che ti disintossicassi avendo ottimi risultati con altri fondi. :-bd
No ho solamente riposto la domanda in quanto ho visto che tu sotto la ghiaia come pure l'altro utente ha del substrato, nel tuo caso se non ho visto male terriccio che alla fine è pur sempre un substrato
" La perfezione è raggiunta non quando non c'è più niente da aggiungere, ma quando non c'è più niente da togliere"

Avatar utente
ocram
Ex-moderatore
Messaggi: 3857
Iscritto il: 02/04/15, 10:14

Re: Allora me li fate cestinare i fertilizzanti commerciali

Messaggio di ocram » 31/10/2015, 0:13

Io sono dell'idea che il PMDD si sposi alla perfezione con dei fondi che non rilasciano nulla, non per qualche ragione strana, ma perché il punto di forza di questo protocollo è l'inserimento separato di tutti i nutrienti e con il conduttivimetro sai sempre più o meno gli elementi in vasca.
Se ci aggiungi un substrato fertile devi tenerne conto e la situazione si complica.
Io non mi pento di aver inserito un substrato fertile di terriccio, ma il mio è stato frutto dell'ignoranza pensando che senza un terriccio fertile le piante non sarebbero cresciute bene. È proprio per questo che insisto di lasciarlo perdere per ora, perché passi ad una fertilizzazione che ti farà scervellare i primi mesi e non avere il substrato ti aiuterà e soprattutto non comprometterà la crescita delle piante come dimostrano le foto che ti hanno pubblicato nell'altro thread.

Scritto dal mio Lumia 535, Marco.
Questi utenti hanno ringraziato ocram per il messaggio:
luigi66 (31/10/2015, 0:14)
Dove giace il frutto soffocante che giunse dalla mano del peccatore io partorirò i semi dei morti per dividerli con i vermi che si raccolgono nelle tenebre e circondano il mondo col potere delle loro vite...



Area X

Avatar utente
Artic1
Ex-moderatore
Messaggi: 5801
Iscritto il: 03/06/15, 3:17

Re: Allora me li fate cestinare i fertilizzanti commerciali

Messaggio di Artic1 » 31/10/2015, 1:27

luigi66 ha scritto:nel tuo caso se non ho visto male terriccio che alla fine è pur sempre un substrato
Si Luigi, anche io!
NON ho comprato alcun materiale da fondo da un negozio d'acquari. Ho preso il mio bel sacco di terriccio per le piante in vaso, ne ho messo un bello strato, e l'ho coperto per circa 2,5 cm da un lato della vasca con ghiaino e dall'altra con sabbia (presa in spiaggia e pulita e sciacquata a mano un quantitativo di volte innumerevole). Non ho bollito nulla se non i legni (edera tagliata a motosega da alcune piante vicino a casa) per far loro perdere buona parte dei tannini.
Il mio scopo era (ed è tutt'ora) quello di rendere più completo il bioma della vasca.
Ad esempio in vasca ho molte Hydra viridissima, decine di specie di crostacei microscopici, oligocheti, amebe, parameci... nessuna di queste specie introdotte volontariamente, ma tutte ambientatesi a seguito di un apporto esterno non previsto o presenti spontaneamente nel substrato sotto forma di forme di resistenza.

Questa è una mia scelta e implica notevoli difficoltà (acqua rossastra soprattutto all'inizio, rilascio di nutrienti da parte del terriccio, difficoltà nella variazione dei parametri dell'acqua perché il terriccio fa da "tampone", ecc). Come dice Ocram, non è il caso che anche tu ti getti nella nostra strada, soprattutto se vieni, come hai dimostrato, da un sistema molto rigido e schematizzato dove ogni prodotto ha la sua funzione, le sue dosi fisse e il suo libretto di istruzioni.

Sulla nostra strada dovrai imparare a capire (io lo sto facendo con le mie piante ogni giorno, è da poco che le ho dopotutto) quello che vogliono le piante e quello che vogliono i pesci. E non ci sarà il libretto di istruzioni ma un gruppo di volontari che ti diranno ciò che pensano, a seguito della loro esperienza.
Quindi vai per gradi, inizia a capire le piante (io in questo ero e sono avvantaggiato, ho una formazione scientifica da dottore agronomo e forestale), magari al prossimo allestimento tra un paio d'anni anche tu vorrai provare a usare del terriccio, dopo che avrai valutato tutte le variabili. :)

Se invece la cosa ti ispira già ora... qui son sempre tutti gentilissimi! ;)

>Welcome to the Pirates :ymdevil: <
- Quel giorno tutta l’esperienza della nostra vita diverrà parte di una più vasta conoscenza comune. Sarà il giorno, in cui ritorneremo a Gaia, per fare, ancora una volta, parte della vita e riempire con essa questo mondo -

#teamNoCO2
______________________

Avatar utente
Artic1
Ex-moderatore
Messaggi: 5801
Iscritto il: 03/06/15, 3:17

Re: Allora me li fate cestinare i fertilizzanti commerciali

Messaggio di Artic1 » 31/10/2015, 1:37

ocram ha scritto:sono dell'idea che il PMDD si sposi alla perfezione con dei fondi che non rilasciano nulla
io invece la penso al contrario. A me il fondo in terriccio piace proprio perché in parte tampona eventuali errori, essendo uno scambiatore con argille e composti organici è una specie di spugna che permette di avere in vasca un effetto simile al tampone per il pH ma sui nutrienti.

Concordo tuttavia che all'inizio sia più difficile ottenere quel che si vuole. A me ci son voluti 7 mesi e non saprei neppure dire quanti litri di demineralizzata per avere conducibilità 280 ɥs, 8 GH, 10 KH e pH 7,7... ma questo è anche colpa di quella maledetta acqua d'acquedotto con cui ho iniziato x_x
- Quel giorno tutta l’esperienza della nostra vita diverrà parte di una più vasta conoscenza comune. Sarà il giorno, in cui ritorneremo a Gaia, per fare, ancora una volta, parte della vita e riempire con essa questo mondo -

#teamNoCO2
______________________

Avatar utente
luigi66
star3
Messaggi: 148
Iscritto il: 06/02/15, 22:25

Re: Allora me li fate cestinare i fertilizzanti commerciali

Messaggio di luigi66 » 31/10/2015, 9:23

Artic1 ha scritto:
ocram ha scritto:sono dell'idea che il PMDD si sposi alla perfezione con dei fondi che non rilasciano nulla
io invece la penso al contrario. A me il fondo in terriccio piace proprio perché in parte tampona eventuali errori, essendo uno scambiatore con argille e composti organici è una specie di spugna che permette di avere in vasca un effetto simile al tampone per il pH ma sui nutrienti.

Concordo tuttavia che all'inizio sia più difficile ottenere quel che si vuole. A me ci son voluti 7 mesi e non saprei neppure dire quanti litri di demineralizzata per avere conducibilità 280 ɥs, 8 GH, 10 KH e pH 7,7... ma questo è anche colpa di quella maledetta acqua d'acquedotto con cui ho iniziato x_x
Diciamo che quello dei valori dell acqua sarebbe forse l ultimo dei problemi in quanto dispongo di impianto a osmosi sin da quando allevavo discus e poi come ho precisato la mia acqua fa veramente schifo.
" La perfezione è raggiunta non quando non c'è più niente da aggiungere, ma quando non c'è più niente da togliere"

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Allora me li fate cestinare i fertilizzanti commerciali

Messaggio di Rox » 31/10/2015, 13:13

Luigi, mi dispiace passare per rompipalle, ma il mio ruolo di moderatore me lo impone.
In un topic che hai intitolato ai fertilizzanti commerciali, è da un'intera pagina che si parla di materiali di fondo.

Non ti sempbra il caso di aprirne un altro? :-?
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
luigi66
star3
Messaggi: 148
Iscritto il: 06/02/15, 22:25

Re: Allora me li fate cestinare i fertilizzanti commerciali

Messaggio di luigi66 » 31/10/2015, 14:18

Rox ha scritto:Luigi, mi dispiace passare per rompipalle, ma il mio ruolo di moderatore me lo impone.
In un topic che hai intitolato ai fertilizzanti commerciali, è da un'intera pagina che si parla di materiali di fondo.

Non ti sempbra il caso di aprirne un altro? :-?
A questo punto scusa me Rox, ma forse credo che ancora non ho ben capito le dinamiche del forum forse dovuto al fatto che sono vostro ospite da poco.
Mi sono permesso di porre la domanda circa un eventuale substrato fertilizzato posto sotto un inerte in quanto ho notato che a margine del profilo molti utenti qui sul forum sono soliti utilizzarlo tutto qui.
Quindi il mio ragionevole dubbio credo che forse sarebbe venuto anche a te a posizioni inverse ( forse sbaglio nn so ) è stato quello di chiedere se in qualche modo la fertilizzazione in colonna personalizzata ( pmdd) si correzionanolasse più o meno bene in presenza di tale allestimento.
L'utente Ocram ha ben argomentato il tutto e per me la risposta è stata più che chiara e soddisfacente e quindi mi ha spiegato a cosa si potesse andare incontro. stop per me la questione era finita li....poi ovvio se intervengono altri utenti esponendo la loro non credo che si possa addebitare al sottoscritto se vengono scritte pagine su pagine difatti se ben hai notato quando Ocram mi ha spiegato il tutto l'ho ringraziato e stop.
Cordialmente Luigi
" La perfezione è raggiunta non quando non c'è più niente da aggiungere, ma quando non c'è più niente da togliere"

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Allora me li fate cestinare i fertilizzanti commerciali

Messaggio di Rox » 31/10/2015, 17:20

luigi66 ha scritto:non ho ben capito le dinamiche del forum
I moderatori sono qui anche per questo. :-bd

Supponiamo che mi metta a parlare della gradazione delle lampade, in un topic intitolato ai ramirezi.
Cosa accadrà?
  • 1) Potrebbero esserci utenti esperti di lampade, che ignoreranno la discussione credendo si parli di ciclidi nani.
    Pertanto, con il mio comportamento, mi priverò dei loro preziosi consigli.

    2) Tra sei mesi, o tra un anno, potrei aver bisogno di ritrovare quella discussione, perché ci sono dettagli che non ricordo.
    Sarà difficilissimo riuscirci, perché non posso ricordarmi che stava in un topic sui ramirezi.

    3) Infine, quello che si dice in quel thread, potrebbe essere utile ad altri.
    Ma con quel titolo, nessino se ne accorgerà mai.
Questi, pressappoco, sono i motivi che portano i Mod ad essere così "fissati", contro gli OT. ;)
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
luigi66
star3
Messaggi: 148
Iscritto il: 06/02/15, 22:25

Re: Allora me li fate cestinare i fertilizzanti commerciali

Messaggio di luigi66 » 31/10/2015, 17:48

Rox ha scritto: Questi, pressappoco, sono i motivi che portano i Mod ad essere così "fissati", contro gli OT. ;)
Comprendo perfettamente la tua posizione di moderatore del forum quello che mi fai notare è giustissimo solo che per ogni dubbio che mi possa venire per un argomento inerente la trattazione mi sembrava un pò inutile star li a tediarvi aprendo in continuazione nuove richieste di delucidazione..... altrimenti sicuramente pensate mamma mia che pesante questo... @-) @-) @-)
Da oggi in poi cercherò per quanto mi è possibile di fare in modo che non succeda più ma converrai con me che anche quando ci si confronta " de visu " spesso e volentieri capita di scambiarsi opinioni su argomenti che all'apparenza " possono sembrare solo apparentemente correlazionati ".
Un cordiale saluto
Luigi
" La perfezione è raggiunta non quando non c'è più niente da aggiungere, ma quando non c'è più niente da togliere"

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Lova, salvaggente e 10 ospiti