Carenza oligoelementi

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Marta, sa.piddu

Rispondi
Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6867
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Carenza Oligoelementi

Messaggio di darioc » 06/05/2015, 18:24

Esistono segni di carenza che permettano di capire quando sono finiti gli oligo o ci si basa solo sulla conducibilità bloccata?
Perché io nel 120 l ho la conducibilità che non è mai scesa da circa due mesi fa quando ho iniziato a fertilizzare in quella vasca ma le piante scoppiano di salute compatibilmente con il resto della fertilizzazione. Niente segni da carenza di potassio. Avevo dato 15 ml di oligo a quel tempo e poi basta. Non uso stick npk. Non ho più dato potassio ovviamente. La cosa che più mi stupisce è che anche se la conducibilità non scende le piante stanno tutte benissimo tranne la Ludwigia che fa foglie più piccole del normale...
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17464
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Re: Carenza oligoelementi

Messaggio di cuttlebone » 06/05/2015, 19:04

Perché non hai più dato K?
Preferiresti la conducibilità in calo e le piante sofferenti? [emoji12]
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
Tsar
Ex-moderatore
Messaggi: 1934
Iscritto il: 01/02/14, 15:18

Re: Carenza oligoelementi

Messaggio di Tsar » 06/05/2015, 19:39

darioc ha scritto:Esistono segni di carenza che permettano di capire quando sono finiti gli oligo o ci si basa solo sulla conducibilità bloccata?
Certo che esistono.
Ad esempio la carenza di boro è molto simile a quella di calcio, in più colpisce le radici. Oppure quella di manganese causa clorosi intervenale..
Però, così come gli altri elementi, non è semplice stilare una lista che sia onnicomprensiva.. non ci resta che aspettare le schede sui fertilizzanti del buon Rox. :-bd
Questi utenti hanno ringraziato Tsar per il messaggio (totale 2):
cuttlebone (06/05/2015, 19:50) • darioc (07/05/2015, 11:10)
Immagine
Si dice in giro che io abbia trovato Dio. Lo ritengo improbabile poiché ho già molte difficoltà nel trovare le mie chiavi, ed esiste una prova empirica che loro esistano. Terry Pratchett

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Carenza oligoelementi

Messaggio di Rox » 07/05/2015, 11:43

"Oligos" deriva dal Greco e significa "poco".
Per questo gli oligoelementi si chiamano così, perché sono richiesti in piccole quantità rispetto ai macro.
Questo produce dei ritardi sulle reazioni della pianta, salvo casi particolari, perché le riserve durano una vita.

Di conseguenza, se la pianta mostra una carenza, ad esempio di zinco, vuol dire che quell'elemento manca da un bel pezzo.

Questo per noi sarebbe un problema, perché occorrerebbe farsi un esperienza molto lunga, per regolarsi...
Fortunatamente, le numerose esperienze degli acquariofili ci rivelano un piccolo trucco, basato sulla Legge di Liebig.
  • Dal momento che il conduttivimetro è influenzato solo dai macronutrienti, quando la conducibilità aumenta senza più calare, nella maggiornaza dei casi mancano i micro.
Ci possono essere altre spiegazioni: poca luce, mancanza di CO2, temperatura alta... ma quelle sono cause facilmente verificabili.
Questi utenti hanno ringraziato Rox per il messaggio (totale 2):
Sini (07/05/2015, 12:27) • lucazio00 (08/12/2015, 10:38)
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
lucazio00
Moderatore Globale
Messaggi: 10240
Iscritto il: 19/11/13, 11:48

Re: Carenza oligoelementi

Messaggio di lucazio00 » 07/05/2015, 12:43

Ottima analisi Rox! :-bd
Fosfati 1-10mg/l, nitrati 10-50mg/l Mg 5-10mg/l, K 5-10mg/l. (Secondo la JBL)
Il miglior test in assoluto è il contenuto dell'acquario!
La Vallisneria è la gramigna dell'acquario...o la ami o la odi!
Non infastidite i pesci nell'acquario!

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6867
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: Carenza oligoelementi

Messaggio di darioc » 07/05/2015, 12:49

[
cuttlebone ha scritto:Perché non hai più dato K?
Beh, vedendo la conducibilità ferma ho pensato che ne venisse assorbito poco niente e che fosse ancora lì...
cuttlebone ha scritto: Preferiresti la conducibilità in calo e le piante sofferenti? [emoji12]
No, solo che mi sembrava strana la mia situazione...
Avete idea di come sia possibile che le piante crescano bene anche se la conducibilità è ferma?
Poca luce non credo... Assorbono ferro e fosforo come spugne...
CO2 sono sui 20-30 mg/l. E poi crescono di 3-5 cm al giorno le cabomba...
L'unica che soffre è la Ludwigia ma è in posizione laterale anche se galleggiante. Che sia il caso di dare oligo?
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Carenza oligoelementi

Messaggio di Rox » 07/05/2015, 12:57

darioc ha scritto:Che sia il caso di dare oligo?
Ne sono sicuro al 90%.
Come dicevo, le tue piante crescono perché hanno riserve accumulate in passato, luce e CO2 ci sono e la fotosintesi va alla grande.
Ma se la conducibilità non scende più, vuol dire che quello che hai introdotto resta lì.

...A meno che non siano bastoncini; quelli sono a rilascio graduale.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6867
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: Carenza oligoelementi

Messaggio di darioc » 07/05/2015, 13:16

Niente stick. (Cioè stick si ma 4-5 mesi fa... Anche se erano compo non credo possa essere rimasto nulla visto anche che erano nel vano pompa...)
Ciò che mi ha reso perplesso è che la conducibilità non sia scesa neanche quando ho messo i 15 ml ma forse all'epoca gli stick rilasciavano ancora. Comunque provo, non costa nulla. Quanto per 120 l? Ho letto che tu dosi col tappo...
Comunque il potassio no ma ferro e fosforo li assorbono. I fosfato sul test calano e li reintegro spesso. Inoltre dopo l'ultima volta che ho dato il ferro poi lo stelo di cabomba è divenuto rosso (era due settimane fa)...
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Carenza oligoelementi

Messaggio di Rox » 07/05/2015, 13:38

Mi accorgo solo ora che siamo in "Piante". #-o
Se fossi ancora io il moderatore di qui, sposterei in "Fertilizzanti"... ma lasciamo decidere a Cut e Giuseppe.

Sul Rinverdente...
Io ci metterei un tappo intero, ma tu comincia con mezzo.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6867
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: Carenza oligoelementi

Messaggio di darioc » 07/05/2015, 13:49

Il tappo è quello Flortis ma immagino che siano tutti uguali visto che la concentrazione che suggeriscono loro è espressa in tappi...
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot], woods77 e 2 ospiti