Ferro!?

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Marta, GiuseppeA

Rispondi
Avatar utente
alessio0504
star3
Messaggi: 4823
Iscritto il: 14/12/15, 1:50

Re: Ferro!?

Messaggio di alessio0504 » 21/09/2016, 15:38

Mini OT a me hanno suggerito il test JBL come quello più affidabile in giro....
Comprerò proprio lui! :)
Si viaggia non per cambiare luogo, ma idea.
(Hippolyte Adolphe Taine 1828-1893)

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 35546
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Re: Ferro!?

Messaggio di cicerchia80 » 21/09/2016, 15:41

GiovAcquaPazza ha scritto:stai sperimentando 1/ml litro di cifo liquido ogni settimana ??
mai usato....uso l'S5,lo ho per acquisto errato,ma non avendo movimento di acqua quel ferro non si mescola :-??
GiovAcquaPazza ha scritto:Per curiosità , ti trovi in giro un test del ferro?
no...ma arrivato a sto punto lo devo comprare :-? Anche perchè il JBL era l'unico che misurava il ferro sotto ogni forma
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
GiovAcquaPazza
star3
Messaggi: 5216
Iscritto il: 17/03/16, 12:23

Re: Ferro!?

Messaggio di GiovAcquaPazza » 21/09/2016, 15:48

alessio0504 ha scritto:a me hanno suggerito il test JBL
cicerchia80 ha scritto:il JBL era l'unico che misurava il ferro sotto ogni forma
io uso il JBL da sempre e con il calcolatore della seachem (quello che puoi scaricare su telefoni, pc , tablet) rispondeva alla perfezione, dosavo, aspettavo mezz'ora, misuravo ed ottenevo esattamente i mg/litro che avrei dovuto ottenere .
Adesso: da un mese ho smesso di aggiungere ferro in vasca, il test JBL mi segnava 0.6 fisso , sono riuscito a scendere a 0.3 dopo aver fatto un cambio d'acqua del 25 percento e tenuto il pH a 6.1 per una settimana..possibile che ancora ce ne sia?? Allora quelle foglie a ombrello della ludwigia che vonno dì scusa ?? CO2 sto a 40 mg litro, se la aumento ancora le hasemania (si le ho in vasca !!) schiattano..mi viene in mente solo il ferro che manca...
Quando sei fermamente convinto di poter sopperire alla scarsa conoscenza raddoppiando lo sforzo, non c'è limite ai casini che puoi combinare.

#TeamFosfatiAlti

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 35546
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Re: Ferro!?

Messaggio di cicerchia80 » 21/09/2016, 15:50

GiovAcquaPazza ha scritto:
alessio0504 ha scritto:a me hanno suggerito il test JBL
cicerchia80 ha scritto:il JBL era l'unico che misurava il ferro sotto ogni forma
io uso il JBL da sempre e con il calcolatore della seachem (quello che puoi scaricare su telefoni, pc , tablet) rispondeva alla perfezione, dosavo, aspettavo mezz'ora, misuravo ed ottenevo esattamente i mg/litro che avrei dovuto ottenere .
Adesso: da un mese ho smesso di aggiungere ferro in vasca, il test JBL mi segnava 0.6 fisso , sono riuscito a scendere a 0.3 dopo aver fatto un cambio d'acqua del 25 percento e tenuto il pH a 6.1 per una settimana..possibile che ancora ce ne sia?? Allora quelle foglie a ombrello della ludwigia che vonno dì scusa ?? CO2 sto a 40 mg litro, se la aumento ancora le hasemania (si le ho in vasca !!) schiattano..mi viene in mente solo il ferro che manca...
per me sono OE
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
GiovAcquaPazza
star3
Messaggi: 5216
Iscritto il: 17/03/16, 12:23

Re: Ferro!?

Messaggio di GiovAcquaPazza » 21/09/2016, 15:53

cicerchia80 ha scritto:per me sono OE
messi 10 ml sabato, qualche green spot sui vetri vicino al fondo dove i LED "toccano", sulle rocce e sui legni piu illuminati, direi che sia la dose settimanale giusta no ?
Quando sei fermamente convinto di poter sopperire alla scarsa conoscenza raddoppiando lo sforzo, non c'è limite ai casini che puoi combinare.

#TeamFosfatiAlti

Avatar utente
Jack of all trades
Ex-moderatore
Messaggi: 1196
Iscritto il: 18/05/14, 9:41

Re: Ferro!?

Messaggio di Jack of all trades » 21/09/2016, 18:03

alessio0504 ha scritto:Ora appena ho tempo mi studio i prodotti di cui hai parlato. Poi torno alla carica con le domande caro Jack.

Sto valutando se cercare un "solo ferro" o un "micro completo" e sostituirlo a "rinverdente+ferro"...

Intanto di domanda ne faccio una: il gluconato di ferro dove si trova e in che forma?
L'andazzo generico per le marche è avere un fertilizzante per micro, che li contiene tutti.
Ferro, manganese, zinco, boro, rame e molibdeno, in maniera bilanciata. Molti contengono anche un poco di potassio e magnesio.
A queste di solito, viene affiancato un integratore per il ferro, che a seconda della marca viene prescritto un dosaggio, oppure viene data la concentrazione per regolarsi da soli alla bisogna.

Il gluconato ferroso lo trovi nei fertilizzanti come il Seachem o alcuni Aquarebell o anche in quel Vimi. Alcuni usano il citrato, è analogo.
Penso si possa anche ordinare il "sale" in farmacia stile nitrato di potassio etc., ma non ho idea dei prezzi. E comunque per preparare soluzioni di microelementi è sempre bene aggiungere sostanze per tenere il pH basso, antiossidanti e fungicide. Di solito si usano acido ascorbico (vitamina C) e sorbato di potassio. In caso contrario le soluzioni durano molto poco.

Capisco l'apprensione del trovarsi una vasca grande e far quadrare i conti, perché con certe marche è effettivamente improponibile.
I VIMI li ho sempre scartati perché se guardi i dosaggi durano poco in vasche capienti.
Tra tutti quelli più economici e facili da affiancare a macro fai da te mi sono sembrati gli Aquarebell e il Kramerdrak
Il Kramerdrak della DRAK che ho ora non va male, e andrebbe anche usato da solo, ma ho l'impressione che per rendere al meglio bisogna avere una gestione severa dei macro. Settimana scorsa ho tra l'altro riportato le luci a 1 W/L, ma sono ancora fermo a fotoperiodo ridotto per le filamentose post cambio fondo. Adesso vediamo come si riparte :)
Penso probabilmente di sostituirlo a uno dei due Aquarebell Mikro: ne esistono due versioni, il Basic fatto da micro chelati e lo Spezial Flowgrow fatto da micro debolmente chelati. A questi si può aggiungere il Mikro Spezial Eisen alla bisogna che contiene ferro gluconato e manganese.
Tutti questi prodotti si trovano su RAP o su Aquasabi, oppure il sito ufficiale della DRAK.
Una terza opzione più economica è usare il TNC Trace, micro in polvere, ma ti consiglio una bilancina un po' precisa (se ne trovano su ebay a 10 euro) e acido ascorbico/sorbato di potassio.

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20538
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Ferro!?

Messaggio di Rox » 21/09/2016, 18:07

Ragazzi, ognuno fa quello che gli pare con il suo acquario, ma come autore della scheda sul ferro, mi sento di dover intervenire nelle contestazioni sui metodi.

Se volete cercare dosaggi "da foglietto illustrativo", del tipo:
  • 3 ml ogni 50 litri d'acqua, a cadenza settimanale.
Trovateveli da soli... perché da me non li avrete mai. [-x
Inoltre, mi opporrò a chiunque cerchi di consigliare i suoi dosaggi ad altri, basandosi sul proprio acquario.
Rispiego anche il perché, a beneficio di chi è con noi da poco.

Anche avendo le stesse piante, lampade, fondo e tutto il resto, è sufficiente che uno sia calabrese e l'altro friulano, perché l'acquario richieda dosaggi diversi.
La sola differenza di temperatura, tra le due regioni, produce esigenze differenti.
Figuriamoci se posso consigliare i miei dosaggi a qualcun altro, che avrà chissà quali piante, sotto chissà quali lampade, su chissà quale fondo, in chissà quale acidità... ecc. ecc.

Passiamo al colore
Con i metodi tradizionali, basati sul dosaggio "da foglietto", si fanno cambi d'acqua dal 30 al 50%, tutte le settimane (lo dice la Dennerle, non io).
Pertanto, capisco che AF vi abbia abituato alla vita comoda, ma dopo un errore tale da farmi l'acquario arancione, per settimane, non sarà la fine del mondo se mi tocca fare un cambio d'acqua in via eccezionale.

Capisci Jack?... Non mi parlare di "minimo errore di dosaggio", se dopo una settimana hai l'acquario... di Montepulciano!
Un errore "minimo" è quando l'arrossamento dura 2 ore, forse 3... forse 4....
Se è ancora visibile il giorno dopo, a casa mia si chiama "esagerazione".

Il problema, caro Alessio, si risolve regolandosi meglio la prossima volta, non passando al foglietto con il dosaggio fisso.
Anche perché... solito discorso: non si sa su quale acquario è stato calibrato, quel foglietto; di certo non era il tuo.

Passiamo ai chelanti...
Per qualche strano motivo, pare che l'EDDHA sia tipico del PMDD, forse perché lo propone Rox... O magari perché Seachem propone il gluconato, chissà?

Beh... su questo devo deludervi.
Elos, Askoll, Tropica...solo per citare i primi nomi che mi vengono in mente, propongono ferro chelato con EDDHA.
E sono tutte aziende di acquaristica, non di giardinaggio.

In commercio, potete trovare integratori di ferro sotto ogni forma: ossidi, solfati, gluconati, chelati con composti diversi e talvolta combinati tra loro.
Questo vale sia per il giardinaggio che per l'acquaristica.

Con tutta la diversificazione che il mercato offre, in entrambi i settori, possiamo trovare tutto e il contrario di tutto.
L'unica vera differenza è che i nutrienti, nel giardinaggio, ce li mettono davvero!
Non c'è lo zero-virgola-zero-zero-qualcosa.
Capisco che questo possa creare problemi di dosaggio, a chi viene da esperienze con i prodotti "specifici per acquario", ma se non riuscite a regolarvi diluiteli in rapporto 1:10...
O magari 1:20, così stiamo più tranquilli. ;)
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
alessio0504
star3
Messaggi: 4823
Iscritto il: 14/12/15, 1:50

Re: Ferro!?

Messaggio di alessio0504 » 21/09/2016, 19:17

Qui non si parla di concentrazioni però. Io non ho mai usato fertilizzanti commerciali quindi quel problema non ce l'ho.
Sarà un limite mio ma questo "leggero arrossamento" non mi dà grandi basi da cui partire per poi valutare.
Mi si è accumulato ferro e le piante stavano bene, ora le piante sono in carenza ma quel ferro non lo hanno ancora assorbito o non lo possono assorbire.

Ho messo circa 10ml di ferro a settimana per qualche mese. E l'acqua comunque non era perfettamente limpida. Ma ci si poteva stare. A volte saltavo una settimana. Se avevo una carenza a qualche pianta sembrava andare tutto bene per il resto, e mi dicevano che quel ferro sembrava essere poco in 330 litri... Allora ho aumentato un paio di volte a 15ml, per poi calare fino a 7 perché vedevo l'arancione aumentare drasticamente.
E piano piano sono giunto ad un accumulo perché non ho nemmeno mai cambiato acqua nel frattempo.

Ora se si parla di buttare 50 ml oggi e domani lamentarsi del fatto che hai l'acqua rossa mi trovi d'accordo. Ma nemmeno ho chiesto di sapere quanto ml a settimana mettere.

Mi pare però che se non si aspettano carenze dopo ogni somministrazione si rischia facilmente un accumulo che si presenta solo nel lungo periodo e non nell'immediato.

La mia domanda è: perché se gli NO3- si misurano e si parla di quale valore sia adatto alla vasca di ognuno di volta in volta, se i PO43- si misurano e si parla di un valore che sia adatto in base alle piante in quella vasca, allora col ferro si va a caso?

A questo punto mi sembra più logico prendere un test e un ferro chelato che non colori l'acqua, e capire a quanto tenere la concentrazione in vasca per non mandare in carenza le piante! Non sarebbe diverso da quello che faccio col fosforo e l'azoto.

Con questo meccanismo non ci sarebbero i vari Alessio, Fabio, CIR etc etc.
Sicuramente si sbaglia noi ma se l'errore è comune o siamo tutti scemi o forse è troppo probabile commettere questo errore sulla base dei suggerimenti dati!

Non è che vogli la vita facile ma due indizi fanno quasi una prova....
Si viaggia non per cambiare luogo, ma idea.
(Hippolyte Adolphe Taine 1828-1893)

Avatar utente
FedericoF
Ex-moderatore
Messaggi: 10820
Iscritto il: 29/03/16, 21:14
Contatta:

Re: Ferro!?

Messaggio di FedericoF » 21/09/2016, 20:08

Domani a fotoperiodo vi faccio la foto della vasca.. L'ultima volta che ho dosato ferro è stato l'altro ieri. Volevo partire basso con 15 ml, ma alla fine ho detto "vabbe arrivo ad arrossamento" e mi ci son voluti 45 ml.
Vi faccio la foto, vi faccio la foto dell'acqua sul bicchiere, e vedrai che dopo 2 giorni quel leggero arrossamento sicuramente non si vede più.
Mi ci son voluti così tanti ml perché non buttavo ferro da quasi 2 mesi. Quando lo dosavo più spesso, solo la prima volta mi son voluti 60 ml, le volte successive non dosavo più di 5 o 6 ml.. Perché so che con la mia luce le piante non consumano tanto ferro.
Anche se il pH è basso e ne favorisce la richiesta
La perfezione è una strada, non un punto d'arrivo.
cit.

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 35546
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Re: Ferro!?

Messaggio di cicerchia80 » 21/09/2016, 20:17

Rox ha scritto:Beh... su questo devo deludervi.
Elos, Askoll, Tropica...solo per citare i primi nomi che mi vengono in mente, propongono ferro chelato con EDDHA.
a parte Elos che li ha tutti e tre (EDDHA,DTPA.EDDCHA) askoll è DTPA e Tropica è un all-in-one....ADA per esempio è DTPA....

non puoi dire è meglio l'EDDHA se l'altro non lo hai mai usato..scusa dotto :-??
Quello scritto da Jack mi è stato confermato da un certo dottore agrario.....il DTPA a determinati pH è migliore....

A me fatemi un piacere...chiunque ha un test del ferro....ditemi in che concentrazione è pericoloso,che poi ha fare le prove ci penso io....
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Carmine660, Marta e 5 ospiti