Fertilizzazione guidata del 240 Litri dopo il reset totale

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Daniela, Dandano, sa.piddu

Rispondi
Avatar utente
Yellowstone1977
star3
Messaggi: 1390
Iscritto il: 12/03/15, 12:04

Re: Fertilizzazione guidata del 240 Litri dopo il reset tota

Messaggio di Yellowstone1977 » 01/10/2015, 17:10

Avrei voglia di aspirarli ... ma è più soddisfacente lasciarli li per vedere se se ne vanno per i fatti loro sconfitti dalla pazienza e dal Myriophyllum matogrossense :D
Rox :
dopo aver fatto quella prova, devi prendere due dita d'acqua in una bottiglietta, agitarla per 2-3 min e misurare il nuovo pH.
La CO2 si sarà liberata completamente, quindi avremo un valore di riferimento per capire da che acidità siamo partiti.

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20418
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Fertilizzazione guidata del 240 Litri dopo il reset tota

Messaggio di Rox » 01/10/2015, 18:04

Yellowstone1977 ha scritto:Quindi concordi con me
Non c'è bisogno di "concordare con te". Una foto come quella non ammette nessuna discussione.
Invece, è interessante commentare l'accaduto.

La somministrazione di fosforo (abbondante) e la conseguente regressione dei ciano, sono fatti collegati? :-?
Mettiamo insieme quello che sappiamo, sia da studi scientifici, sia da esperienze in acquariofilia.

1) Perché muoiono così rapidamente?
E' noto che i cianobatteri reagiscono con una velocità incredibile, sia nel bene che nel male.
Al mutare delle condizioni (favorevoli o contrarie), nessuna pianta, nessuna alga, nessuna muffa ha la stessa rapidità, nel crescere o nel regredire.
Questo spiegherebbe, in parte, la scomparsa di parecchi centimetri di colonie...

Immagine

...in appena 15-16 ore!!

2) Ma quali sono, queste condizioni negative?
Sappiamo che il Myriophyllum produce tellimagrandina, l'allelochimico più terribile per i cianobatteri.
Probabilmente lo faceva già da prima, ma in misura ridotta; da ieri, invece, spara bombe atomiche.

3) Cos'è successo, esattamente, a quel Myrio?
E' senz'altro la pianta più esigente di fosforo, tra quelle che si conoscono; prima doveva elemosinarlo, mentre adesso può farne indigestione.
Negli ultimi 20 anni, la letteratura scientifica è strapiena di correlazioni, tra produzione di tellimagrandina ed abbondanza di fosforo.

4) Ma è possibile che sia accaduto così rapidamente?
Con altre specie magari no, ma qui parliamo della pianta più rapida del Mondo; l'unica che sia riuscita a togliere il primato al Ceratophyllum.
Inoltre, quegli allelochimici erano probabimente già presenti, in misura minore; i cianobatteri avevano un brutto colore, già nella foto precedente.
Questo è solo il colpo di grazia, ma probabilmente sarebbero morti lo stesso. __________________________ Questa è solo una mia ricostruzione, basata su quello che ho seguito della vicenda, più quello che già sapevo sui Myrio.
Mi posso sbagliare... magari sto vendendo la pelle dell'orso prima di averlo ucciso, ma per adesso mi sembra quantomeno plausibile. :-?
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Yellowstone1977
star3
Messaggi: 1390
Iscritto il: 12/03/15, 12:04

Re: Fertilizzazione guidata del 240 Litri dopo il reset tota

Messaggio di Yellowstone1977 » 04/10/2015, 21:29

Io condivido quanto scrivi anche se sti maledetti ciano hanno bisogno ancora tempo per andarsene :(
Rox :
dopo aver fatto quella prova, devi prendere due dita d'acqua in una bottiglietta, agitarla per 2-3 min e misurare il nuovo pH.
La CO2 si sarà liberata completamente, quindi avremo un valore di riferimento per capire da che acidità siamo partiti.

Avatar utente
Yellowstone1977
star3
Messaggi: 1390
Iscritto il: 12/03/15, 12:04

Re: Fertilizzazione guidata del 240 Litri dopo il reset tota

Messaggio di Yellowstone1977 » 05/10/2015, 10:08

a mezzogiorno vi posto qualche fotografia ... ma a me pare che siamo daccapo con i cianobatteri .
Stamane ho controllato e mi pare che quell'entusiasmo dell'altro giorno era solo mia illusione ... non so se sia il pessimismo della visione mattutina o di vecchi video quando era un pò più rigoglioso nel precedente allestimento ...

Caspita però riassumo :
1) avevo ciano e BBA
2) spento luci
3) spariti i ciano e diminuite le BBA
4) accese luci
3) meno di due mesi e pare siamo punto ed a capo

mmh mmh ma è mica che ha qualcosa il silicone dlel'acquario ?
Rox :
dopo aver fatto quella prova, devi prendere due dita d'acqua in una bottiglietta, agitarla per 2-3 min e misurare il nuovo pH.
La CO2 si sarà liberata completamente, quindi avremo un valore di riferimento per capire da che acidità siamo partiti.

Avatar utente
Yellowstone1977
star3
Messaggi: 1390
Iscritto il: 12/03/15, 12:04

Re: Fertilizzazione guidata del 240 Litri dopo il reset tota

Messaggio di Yellowstone1977 » 05/10/2015, 13:06

Ecco foto :
O ciano son tornati attivi
Immagine

Immagine

L'Alternanthera soffre ed ha BBA
Immagine

Immagine

L'Eleocharis nuova sembra bella ma quella potata è invasa dalle BBA
Immagine

L'elodea se la passa bene
Immagine

Altre foto
Immagine

Immagine

Immagine
Rox :
dopo aver fatto quella prova, devi prendere due dita d'acqua in una bottiglietta, agitarla per 2-3 min e misurare il nuovo pH.
La CO2 si sarà liberata completamente, quindi avremo un valore di riferimento per capire da che acidità siamo partiti.

Avatar utente
ersergio
Ex-moderatore
Messaggi: 3600
Iscritto il: 21/08/14, 22:14

Re: Fertilizzazione guidata del 240 Litri dopo il reset tota

Messaggio di ersergio » 05/10/2015, 13:38

Yellowstone1977 ha scritto:Caspita però riassumo :
1) avevo ciano e BBA
2) spento luci
3) spariti i ciano e diminuite le BBA
4) accese luci
3) meno di due mesi e pare siamo punto ed a capo
L'unica cosa da fare secondo me è attendere che quel Myriophyllum cominci ad espandersi per bene e che cominci a produrre tellimagrandina...hai un 240 litri,ci vorrà un po'.
Intanto non fare cambi d'acqua perchè peggioreresti la situazione...(in questo periodo ne hai fatti?)
Poi ti consiglio di aprire un topic dedicato nella sezione adatta, stiamo parlando di cianobatteri alla settima pagina di un topic intitolato "fertilizzazione guidata" si farebbe fatica a seguire...
Un saluto Sergio
So Amare!!
Lei:"non ci credo! Dimostramelo!!"
Lui:"Allora assaggia ste olive e dimme se non so amare!!!".

Avatar utente
Yellowstone1977
star3
Messaggi: 1390
Iscritto il: 12/03/15, 12:04

Re: Fertilizzazione guidata del 240 Litri dopo il reset tota

Messaggio di Yellowstone1977 » 05/10/2015, 14:22

Io continuo ad aprire topic di qui e di là ma la vasca è sempre la stessa . Cmq se volete , faccio come dite .

Ad ogni modo no , di cambi non ne ho fatti . Li faccio solo se me lo dite voi . Che faccio ovviamente è il rabboccco con acqua messa in tanica 24 ore prima e tappo aperto . Senza alcun uso di biocondizionatore .
Rox :
dopo aver fatto quella prova, devi prendere due dita d'acqua in una bottiglietta, agitarla per 2-3 min e misurare il nuovo pH.
La CO2 si sarà liberata completamente, quindi avremo un valore di riferimento per capire da che acidità siamo partiti.

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20418
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Fertilizzazione guidata del 240 Litri dopo il reset tota

Messaggio di Rox » 05/10/2015, 14:23

Sono passati 5 giorni... Non è che hanno già consumato tutto il fosforo?.
L'Eleocharis potata non è un problema, è normale che marcisca in favore delle foglie nuove.

Le BBA, sono solo un "rimbalzo" temporaneo.
Sei stato carente di fosforo per una vita, ora che l'hai reso abbondante è normale che ci sia un assestamento.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Yellowstone1977
star3
Messaggi: 1390
Iscritto il: 12/03/15, 12:04

Re: Fertilizzazione guidata del 240 Litri dopo il reset tota

Messaggio di Yellowstone1977 » 05/10/2015, 16:58

Si può darsi sia cosi . Quanto scrivi non fa una piega .

P.s. ma inizio a dubitare che quelli siano cianobatteri perchè , in tutta franchezza non è che puzzano cosi tanto . Può anche essere dell'altro ?
Rox :
dopo aver fatto quella prova, devi prendere due dita d'acqua in una bottiglietta, agitarla per 2-3 min e misurare il nuovo pH.
La CO2 si sarà liberata completamente, quindi avremo un valore di riferimento per capire da che acidità siamo partiti.

Avatar utente
Yellowstone1977
star3
Messaggi: 1390
Iscritto il: 12/03/15, 12:04

Re: Fertilizzazione guidata del 240 Litri dopo il reset tota

Messaggio di Yellowstone1977 » 06/10/2015, 13:06

Ma ad esempio il Fe non lo inserisco direttamente da mesi . Il potassio si tramite gli stick è tutto il resto presumo arrivi comq da rabbocchi acqua e decomposizione. CO2 c'è anche se non aumento per non dare fastidio ai ram .
Rox :
dopo aver fatto quella prova, devi prendere due dita d'acqua in una bottiglietta, agitarla per 2-3 min e misurare il nuovo pH.
La CO2 si sarà liberata completamente, quindi avremo un valore di riferimento per capire da che acidità siamo partiti.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 14 ospiti