Hygrophla e Rotala in carenza

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Marta, sa.piddu

Rispondi
Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6867
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: Hygrophla e Rotala in carenza

Messaggio di darioc » 20/04/2015, 13:34

BoFe ha scritto:
cuttlebone ha scritto:Rimane la CO2. Come sei messo?
E' una bella domanda cui non so darti una risposta decisa per via di un problema che avevo evidenziato in un thread nei mesi scorsi dovuti a presenza di acidi umici o altri che falsano la misura del pH e quindi la misura indirettadella CO2 disciolta (sgasando il campione ho notato che il potere acidificante dovuto alla CO2 è presente).

Nella parte quotata ci sono sia il problema sia la soluzione. ;)
Eccola:
BoFe ha scritto:(sgasando il campione ho notato che il potere acidificante dovuto alla CO2 è presente).
Il test della sgasatura è affidabile. Dalla differenza di pH tra prima e dopo puoi dedurre con una buona approssimazione la concentrazione presente. Quanto era nel tuo caso tale differenza?
BoFe ha scritto:Solitamente parto da valori più elevati (0,4-05, mg/l misurati con test Sera) che comunque, a questo punto, temo non essere sufficienti.
BoFe, butta quel test che ti può solo confondere come ti ha spiegato Rox ...
Altro problema della tua fertilizzazione
BoFe ha scritto: Settimanalmente fertilizzo nel seguente modo:
5 ml di rinverdente
0.25 ml di Cifo Fosforo
0.2 ml di Cifo Azoto
5 ml KNO3
10 ml MgSO4 (solamente da tre settimane)
1 ml Compo Ferro liquido
Con il pmdd non bisognerebbe aggiungere dosi settimanali fisse. Anche se quelle dosi quando le hai determinate andavano bene ora il consumo delle piante sarà già cambiato. Dipende da troppi fattori e per questo può variare anche settimanalmente, in primo luogo dalla massa vegetale presente e dalla quantità di ogni specie ma anche da variazioni dell'attività batterica, di temperatura, di pH e di molto altro. È influenzato da troppi parametri milti dei quali non controllabili. Per questo bisogna guardare test e piante e aggiungere volta per volta solo ciò che manca e non dosi fisse...
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
BoFe
star3
Messaggi: 483
Iscritto il: 15/05/14, 18:24

Re: Hygrophla e Rotala in carenza

Messaggio di BoFe » 20/04/2015, 20:32

darioc ha scritto:Il test della sgasatura è affidabile. Dalla differenza di pH tra prima e dopo puoi dedurre con una buona approssimazione la concentrazione presente. Quanto era nel tuo caso tale differenza?
Oggi non posso ripetere il test perché ho appena sostituito la CO2 da lieviti e per arrivare alla situazione di regime mi ci vuole ancora un giorno.

L'ultima volta che ho fatto la prova di sgasatura dell'acqua avevo:
pH campione = 6.4 => 70 mgCO2/l
pH dopo sgasatura = 7.2 => 11mgCO2/l

Qui trovi tutti gli altri dettagli della prova fatta.
darioc ha scritto:Con il pmdd non bisognerebbe aggiungere dosi settimanali fisse
Sono arrivato a quei quantitativi perché pensavo di avere raggiunto un buon equilibrio; ma probabilmente non è così ed è qui che ho commesso l'errore.
Il fatto di aver introdotto il magnesio solo ultimamente è perché mi sono accorto di averne necessità.
Il quantitativo di Cifo Fosforo è il frutto di successivi tentativi, mentre per il Cifo Azoto non riesco ancora a capire quanto dosarne.
Comunque per me non è facile capire certi segnali delle piante; all'inizio mi sembrava persino carenza di potassio ma mi sembrava improbabile visto il quantitativo inserito.
Saluti
BoFe

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17463
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Re: Hygrophla e Rotala in carenza

Messaggio di cuttlebone » 20/04/2015, 21:18

BoFe, ricordo bene la tua discussione riguardo la "tara" degli acidificanti. Molto interessante.
Senza lambiccarsi eccessivamente, aggiungo 2-3/10 alla misura del pH e, secondo me, non mi discosto dalla reale CO2 disciolta.
Questi utenti hanno ringraziato cuttlebone per il messaggio:
BoFe (20/04/2015, 21:30)
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
BoFe
star3
Messaggi: 483
Iscritto il: 15/05/14, 18:24

Re: Hygrophla e Rotala in carenza

Messaggio di BoFe » 20/04/2015, 21:30

@cuttlebone
Sei troppo avanti.
Saluti

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6867
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: Hygrophla e Rotala in carenza

Messaggio di darioc » 21/04/2015, 1:09

BoFe ha scritto: Sono arrivato a quei quantitativi perché pensavo di avere raggiunto un buon equilibrio;
Il quantitativo di Cifo Fosforo è il frutto di successivi tentativi, mentre per il Cifo Azoto non riesco ancora a capire quanto dosarne.
Non funziona così. Quella dose può comunque variare in ogni momento...
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
BoFe
star3
Messaggi: 483
Iscritto il: 15/05/14, 18:24

Re: Hygrophla e Rotala in carenza

Messaggio di BoFe » 21/04/2015, 20:41

darioc ha scritto:Quella dose può comunque variare in ogni momento...
E hai ragione, purtroppo.
E penso di aver capito il mio errore.
Il mio dosaggio (avevo raggiunto un equilibrio) andava bene mentre l'heterantentera zosterifolia e la najas guadalupensis erano in fase di adattamento ma poi quando si sono "svegliate" non ho rivisto i miei dosaggi e non sono stato abbastanza sveglio da accorgemene.
Tutta (in)esperienza.
Saluti
BoFe

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17463
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Re: Hygrophla e Rotala in carenza

Messaggio di cuttlebone » 21/04/2015, 21:15

E mi permetto di aggiungere un "dettaglio"
Attento con il Cifo azoto, non aspettarti di dosarlo e misurarne gli incrementi con il test dei nitrati.
Si manifesta in tempi sensibilmente più lunghi ed in tre forme diverse, una sola delle quali rilevata dal test.
L'errore che ho commesso io è stato proprio quello di integrare perché non vedevo gli incrementi voluti.
Quando poi le componenti non misurate sono state metabolizzate dal filtro....boom! Un botto di nitriti e nitrati da fondo scala.....e qualche decesso [emoji17]
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
BoFe
star3
Messaggi: 483
Iscritto il: 15/05/14, 18:24

Re: Hygrophla e Rotala in carenza

Messaggio di BoFe » 21/04/2015, 21:33

Mi ricordo benissimo della tua disavventura.
Per questo inserisco poco Cifo Azoto e con molta calma aumento.
Saluti
BoFe

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6867
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: Hygrophla e Rotala in carenza

Messaggio di darioc » 21/04/2015, 22:29

BoFe ha scritto:sono "svegliate" non ho rivisto i miei dosaggi e non sono stato abbastanza sveglio da accorgemene.
Non è che tu non sia stato abbastanza sveglio.
Il fatto è che è assolutamente impossibile tenere conto di queste cose e non si può quantificare i fattori che influiscono sull'assorbimento.
Per questo non bisogna usare dosi fisse ma guardare le piante e aggiungere solo quello che manca quando manca.
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Hygrophla e Rotala in carenza

Messaggio di Rox » 22/04/2015, 13:15

cuttlebone ha scritto:L'errore che ho commesso io è stato proprio quello di integrare perché non vedevo gli incrementi voluti.
Per fortuna, da allora abbiamo pubblicato un articolo, dove i due flaconi Cifo hanno un capitolo dedicato.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nacks89 e 7 ospiti