Inizio fertilizzazione.

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Daniela, Dandano, sa.piddu

Rispondi
Avatar utente
Forcellone
star3
Messaggi: 1710
Iscritto il: 10/10/14, 13:18

Re: Inizio fertilizzazione.

Messaggio di Forcellone » 27/11/2014, 10:54

Forcellone ha scritto:No so la tolleranza minima e massima in merito alla "conducibilità" che dovrebbe avere la mia vasca prima e dopo la somministrazione del concime. Non so in che modo si fissano questi parametri, mi serve per capire come mi devo comportare, sabato concimo o salto?
Aspetto queste info se è possibile.
GiuseppeA ha scritto:Però il "mangime in più" mettilo nel filtro non in vasca altrimenti si fa indigestione
Ho invertito le due soluzioni che ho scritto, per avere un ordine sulle procedure da mettere in atto se serve. :D

OK , nel filtro.
La calma salva l'acquario, anzi... quello che c'è dentro. Mani in tasca e zero panico :-bd

Avatar utente
GiuseppeA
Moderatore Globale
Messaggi: 8928
Iscritto il: 15/09/14, 15:48
Contatta:

Re: Inizio fertilizzazione.

Messaggio di GiuseppeA » 27/11/2014, 11:33

Io per "colpa" dell'egeria ho dovuto inserire gli stick perchè il solo mangime in più non faceva alcun effetto...

Però aspetta gli esperti.... :D :D :D
La mia non è proprio pigrizia, è più voglia di risparmio energetico. :-

Avatar utente
Forcellone
star3
Messaggi: 1710
Iscritto il: 10/10/14, 13:18

Re: Inizio fertilizzazione.

Messaggio di Forcellone » 27/11/2014, 12:50

Vediamo come si comportano i valori, se i nitrati si abbassano a zero procediamo per gradi.

(Per gli stick vorrei aprire un Thread apposito, ora ci provo non so se è il caso).

Ciao.
La calma salva l'acquario, anzi... quello che c'è dentro. Mani in tasca e zero panico :-bd

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17261
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Re: Inizio fertilizzazione.

Messaggio di cuttlebone » 27/11/2014, 14:48

Forcellone ha scritto:
Forcellone ha scritto:No so la tolleranza minima e massima in merito alla "conducibilità" che dovrebbe avere la mia vasca prima e dopo la somministrazione del concime. Non so in che modo si fissano questi parametri, mi serve per capire come mi devo comportare, sabato concimo o salto?
Aspetto queste info se è possibile.
I range di conducibilità sono piuttosto ampi e soggettivi, variando in funzione di vegetazione e fauna.
In qualche topic qualcuno li ha sommariamente distinti in amazzonici e asiatici.
C'è chi a 800 µS si trova le piante in blocco e chi ha pearling a 1200 µS
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
Forcellone
star3
Messaggi: 1710
Iscritto il: 10/10/14, 13:18

Re: Inizio fertilizzazione.

Messaggio di Forcellone » 28/11/2014, 8:27

Per cui anche in questo non ci sono "regole". Mi sembra che devo imparare a conoscere la mia vasca, devo provare e vedere i risultati ad occhio e test. Per cui ora il mio valore potrebbe essere "normale"....

Urca, come passa il tempo ..... domani e sabato!!!....

All'ora faccio in questo modo.

Prima cosa, aumento un pochino la luce (in tempo, non in watt), ne ho forse già troppi, a dire il vero le rosse che ho inserito da circa una 15 di giorni mi piacciono tanto e le trovo in piena forma. Penso che queste siano da tenere sotto controllo e in considerazione per capire se la luce è buona nell'acquario.

Sabato ricontrollo la conducibilità prima di concimare, uso le dosi ed i vari elementi della settimana prima, Potassio, Rinverdente e Magnesio.. (tranne il Fosforo che ho riposto altrove).. e il Ferro che lo inserisco con intervalli di 15 giorni.
Inserisco un elemento per volta e dopo un pochino di tempo controllo se e come incide sulla conducibilità....... i giorni a seguire vedo se questa lentamente riscende..... poi in seguito vediamo.

Se è corretto domani procedo. :-bd
:-h

[PS: concludo la vasca è ancora da impostare bene, ma nel frattempo è uno spettacolo la sera vedere le varie bollicine di ossigeno che escono dalle piante e sfilano in superfice. Come alcune foglioline che hanno delle bollicine attaccate e brillano che è una meraviglia...... il giorno che avrò completato il tutto non posso immaginare che goduria..... non vedo l'ora]. Grazie a voi :ymapplause: :-bd
La calma salva l'acquario, anzi... quello che c'è dentro. Mani in tasca e zero panico :-bd

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20404
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Inizio fertilizzazione.

Messaggio di Rox » 28/11/2014, 10:06

Forcellone ha scritto:Per cui anche in questo non ci sono "regole".
Non esattamente...
Tra gli elementi presenti nell'acquario, ce ne sono tre che influiscono sulla conducibilità in modo macroscopico, producendo sbalzi di decine e decine di punti: magnesio, potassio e sodio.

- Se l'aumento è dovuto al magnesio, ce ne accorgiamo facilmente perché si alza pure il GH.
Il suo eccesso non fa danni, a meno di non arrivare a valori esagerati.

- Se invece è dovuto al potassio, il GH non ce lo dice; potrebbe dircelo il KH, ma in modo molto confuso.
Si alzerebbe molto con il bicarbonato, poco con il solfato e per niente con il nitrato.
Anche in questo caso non ci sono problemi di eccesso, come per il magnesio.

- I veri problemi si hanno con il sodio, che blocca l'attività vegetativa perché impedisce l'assorbimento del potassio.
E' per questo che le piante acquatiche crescono solo in acque dolci, non in mare.
Ovviamente, il sodio non lo introduciamo mai, ma non possiamo escludere che sia presente nell'acqua di rubinetto, soprattutto in alcune zone d'Italia.

E' proprio per la concentrazione di sodio, che spesso si sente dire: "un acquario di piante non deve superare i 400 µS!"
In realtà, se fossimo sicuri che si tratta di potassio e magnesio, potremmo andare molto più su.
Questo spiega perché c'è gente che vede addirittura il pearling, con valori sopra i 1000 µS.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Forcellone
star3
Messaggi: 1710
Iscritto il: 10/10/14, 13:18

Re: Inizio fertilizzazione.

Messaggio di Forcellone » 28/11/2014, 10:35

Effettivamente non è così facile gestire il tutto bene in modo "semplice", conoscenza, mezzi e controlli incrociati..... "o cul_".

Ora so molto di più e nello stesso momento mi rendo conto che so poco.

Come detto sopra andrò piano e vediamo come procede il tutto, ad occhio mi sembra che in vasca vada bene, la strada è solo all'inizio so che devo pensare cosa fare con alcune piante, pesci futuri ecc..
La calma salva l'acquario, anzi... quello che c'è dentro. Mani in tasca e zero panico :-bd

Avatar utente
Forcellone
star3
Messaggi: 1710
Iscritto il: 10/10/14, 13:18

Re: Inizio fertilizzazione.

Messaggio di Forcellone » 30/11/2014, 15:42

Ieri ho concimato per la seconda volta.
I valori:
NO3-: 25
NO2-: 0
GH: 10
KH: 8
pH: 6.8
CL: 0
conducibilità: 722

- dopo aver inserito 5 ml. di Potassio la conducibilità è salita a 746;
- dopo 2 ml. di Magnesio è salita a 760;
- infine ho dato 2 ml. di rinverdente ed è rimasta a 760.

Il ferro non l'ho dato, la prossima settimana.
La luce l'ho aumentata di 15 minuti.

Questa mattina ho ricontrollato ed è sempre a 760. Ora vedrò in questi giorni se scende.
La calma salva l'acquario, anzi... quello che c'è dentro. Mani in tasca e zero panico :-bd

Avatar utente
Forcellone
star3
Messaggi: 1710
Iscritto il: 10/10/14, 13:18

Re: Inizio fertilizzazione.

Messaggio di Forcellone » 02/12/2014, 9:32

Ieri pomeriggio la conducibilità era sempre ferma a 760 µS.

Questa mattina ho misurato ed è scesa a 746 µS, è positivo spero?

Notavo che alcune piante hanno le foglie un pochino ondulate, non sono belle aperte e distese, è un segnale di qualche carenza? nello specifico (i microsorum, alcune anubias e l'echinodorus rosè). Forse è l'acqua troppo dura, non so, che mi dite?

PS: In questi giorni ho caricato la damigiana ed ho impostato la CO2 a 6 bolle al minuto, ho visto che con il calcolatore stavo al limite e ho voluto diminuire un pochino.
La calma salva l'acquario, anzi... quello che c'è dentro. Mani in tasca e zero panico :-bd

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20404
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Inizio fertilizzazione.

Messaggio di Rox » 02/12/2014, 13:25

Forcellone ha scritto:è scesa a 746 µS, è positivo spero?
Senz'altro! :-bd
Forcellone ha scritto:alcune piante hanno le foglie un pochino ondulate
Quello dipende anche dall'orario, ovvero da quanto tempo sono accese le lampade.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], Marta e 7 ospiti