pmdd e nitrati

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Daniela, Dandano, sa.piddu

Rispondi
Avatar utente
Saxmax
Amministratore
Messaggi: 6822
Iscritto il: 06/10/13, 16:39

Re: pmdd e nitrati

Messaggio di Saxmax » 23/10/2013, 21:06

angelo2204 ha scritto:Di solito si evidenzia la frase e si clicca quote,su questo come si fa?
Non entro nella discussione in tema del topic (se di discussione si può parlare, mi sembra un dialogo fra sordi, e in queste discussioni, una volta detta la mia, tendo a non partecipare molto volentieri).
Intervengo solo per fare un brevissimo OT di servizio. Ho appena spiegato il selective quote in questo topic, spero vi sia utile. :-h
"Con le palanche son buoni tutti.." Motto di famiglia

Per alcune persone nemmeno mi siedo sulla riva del fiume.
Probabilmente passerà il loro cadavere mentre sono a farmi una birra.

Avatar utente
angelo2204
star3
Messaggi: 113
Iscritto il: 20/10/13, 15:20

Re: pmdd e nitrati

Messaggio di angelo2204 » 23/10/2013, 22:33

gibogi ha scritto:Boh io inizio a non capire, tutta questa fobia dei nitrati.
Certo superiore a certi valori è dannoso, ma una volta raggiunti, tali livelli si fa un cambio d'acqua e torna normale, non riesco a vedere tutti questi problemi.

Usi nitrato di potassio e se raggiungi livelli alti fai il cambio d'acqua.
Usi solfato di potassio, non riesci a quantificare quando i livelli di zolfo sono alti e preventivamente fai un cambio d'acqua.

In entrambi i casi farai un cambio d'acqua, probabilmente con il nitrato ne farai di meno.

NON ERA FORSE QUESTO L'OBBIETTIVO? E LO ABBIAMO RAGGIUNTO!!!!!!
Se hai popolazione in vasca che produce nitrati e poche piante a smaltire il tutto (acquario tipo dell neofita utilizzatore di pmdd) hai già tutti i nitrati necessari e vai a fertilizzare inserendo nitratiquesto sto dicendo.

Avatar utente
angelo2204
star3
Messaggi: 113
Iscritto il: 20/10/13, 15:20

Re: pmdd e nitrati

Messaggio di angelo2204 » 23/10/2013, 22:36

enkuz ha scritto:Personalmente prediligo di gran lunga il primo metodo... mi entusiasma l'idea di avere una vasca dove venga effettuato un cambio d'acqua ogni 2/3 mesi al massimo... ci riuscirò ???
E' un obiettivo... vediamo !!!

Non perchè sia difficoltoso fare i cambi... ma perchè un ecosistema vero io lo intendo così: mettere mano il meno possibile, cambiare acqua il meno possibile (ovvero che non ce ne sia necessità per molto molto tempo).

Ovvio che d'estate vanno fatti i rabbocchi a prescindere ;)
Se è il tuo obbiettivo ti auguro di riuscirci in pieno :-bd
Il mio obbiettivo prevede cambi d'acqua e anche frequenti. :)

Avatar utente
angelo2204
star3
Messaggi: 113
Iscritto il: 20/10/13, 15:20

Re: pmdd e nitrati

Messaggio di angelo2204 » 23/10/2013, 22:39

enkuz ha scritto:... a me pare che in questo thread ci sia qualcos'altro sotto... poichè mi sembra che la discussione non sia di cercare di capire la reale correlazione fra nitrati e potassio ma dare contro al nitrato di potassio ''a prescindere''... ho visto male ???

:D
Non so come mai mi additate come eretico,spia o cosa....
Nessuno di voi guadagna non il pmdd,non vendo fertilizzanti,nessuna multinazionale mi ha pagato per fare da rappresentante,anzi questa precisazione la invio per mp a chi pensa questa cosa,spero mi facciano sapere quando l'hanno letta :)

Avatar utente
angelo2204
star3
Messaggi: 113
Iscritto il: 20/10/13, 15:20

Re: pmdd e nitrati

Messaggio di angelo2204 » 23/10/2013, 22:41

enkuz ha scritto:
angelo2204 ha scritto:
enkuz ha scritto:Personalmente prediligo di gran lunga il primo metodo... mi entusiasma l'idea di avere una vasca dove venga effettuato un cambio d'acqua ogni 2/3 mesi al massimo... ci riuscirò ???
E' un obiettivo... vediamo !!!

Non perchè sia difficoltoso fare i cambi... ma perchè un ecosistema vero io lo intendo così: mettere mano il meno possibile, cambiare acqua il meno possibile (ovvero che non ce ne sia necessità per molto molto tempo).

Ovvio che d'estate vanno fatti i rabbocchi a prescindere ;)
Certo bello come metodo ma io preferisco non applicarlo. Ma è un altra discussione :)
Mi piacerebbe parlarne (in un altro thread) poichè non capisco il perchè della tua affermazione... se un acquario gira bene anche facendo pochi cambi d'acqua e facendo poca manutenzione (ovvero lasciando più o meno libera la vasca di ''fare l'ecosistema'') non è meglio per tutti? (per noi e per la vasca stessa?).
Ok apro una nuova discussione :-bd

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20404
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: pmdd e nitrati

Messaggio di Rox » 23/10/2013, 23:17

angelo2204 ha scritto:Se hai popolazione in vasca che produce nitrati e poche piante a smaltire il tutto (acquario tipo dell neofita utilizzatore di pmdd) hai già tutti i nitrati necessari e vai a fertilizzare inserendo nitrati questo sto dicendo.
Va bene, d'accordo. Riprendiamo da qui.

Se non hai equilibrio tra pesci e piante, sappiamo bene che i nitrati aumentano.
In realtà aumenta tutto, perché il carico organico non è fatto solo di nitrati; quelli si vedono perché li misuri, gli altri sali invece no.

Comunque veniamo a noi, e alle due soluzioni che sono state discusse fin qui.

- Tu proponi di evitare altri nitrati, anche se pochissimi, consigliando di somministrare il potassio mediante il solfato.
In questo modo, crei un eccesso anche più grave del nitrato; ma questo non ha importanza perché...
Primo: i solfati non li misura nessuno; se non si vedono, il problema è risolto
Secondo: diluisci tutto con frequenti cambi d'acqua. E chissenefrega degli eccessi.

- Io, invece, propongo di intervenire sulla VERA causa di quei nitrati: ridurre il carico organico, aumentare le piante rapide, e metterle nelle migliori condizioni di crescere.
Così facendo, l'acquario si regge quasi da solo. Gli eccesi non vanno rimossi perché non si creano.
O meglio, se si creano è perché li creiamo noi, usando fertilizzanti sbagliati come il solfato di potassio.

Ognuno può decidere quello che gli pare, a casa sua.
Ma tra i due acquari proposti, uno è un recipiente, l'altro è un ecosistema.

Infine se "l'acquario tipo del neofita" è quello sovraffollato, con le piante usate come decorazioni, pieno di nitrati e che si regge a cambi d'acqua, è proprio perché c'è un sacco di gente che insegna, propone e reclamizza quel tipo di acquariofilia, che impegna molto le braccia e poco il cervello.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
enkuz
Ex-moderatore
Messaggi: 4736
Iscritto il: 20/10/13, 13:42

Re: pmdd e nitrati

Messaggio di enkuz » 23/10/2013, 23:56

angelo2204 ha scritto: Non so come mai mi additate come eretico,spia o cosa....
Nessuno di voi guadagna non il pmdd,non vendo fertilizzanti,nessuna multinazionale mi ha pagato per fare da rappresentante,anzi questa precisazione la invio per mp a chi pensa questa cosa,spero mi facciano sapere quando l'hanno letta :)
No niente di tutto ciò, solo che mi pare che sei contro il nitrato
di potassio a prescindere, tutto qui! ;)

Avatar utente
Uthopya
Ex-moderatore
Messaggi: 4885
Iscritto il: 19/10/13, 9:20

Re: pmdd e nitrati

Messaggio di Uthopya » 24/10/2013, 0:16

angelo2204 ha scritto: Non so come mai mi additate come eretico,spia o cosa....
Nessuno di voi guadagna con il pmdd,non vendo fertilizzanti,nessuna multinazionale mi ha pagato per fare da rappresentante :) [/b]
Angelo quel che non capivo e non capisco tuttora è l'equazione che fai tu (rendendola un assioma matematico) "nitrato di potassio = aumento dei nitrati".
Ho provato due volte a chiarire il mio pensiero,semplifico un pò perché evidentemente non mi sò spiegare bene (e di questo chiedo scusa a te e a chiunque abbia letto i miei post che evidentemente non erano sufficientemente ben esposti)...ci riprovo sperando di esser capito....
Prendiamo il tuo caso o meglio la tua volontà e scelta di fare comunque i cambi (acquario tuo, scelta tua ;) ): fossi nelle tue condizioni e dovessi scegliere quale sostanza "in più" immettere tra nitrato (comunque in rapporto minoritario rispetto al potassio ed alla richiesta delle piante) e solfato (abbondantemente in eccesso rispetto alle richieste delle piante) senza alcun indugio userei il nitrato di potassio, anche perché a meno di non mettere concentrazioni da "campo rurale" in vasca, non raggiungi valori preoccupanti nell'immediato, anche mettendone oltre il necessario....non farei esperimenti su sovradosaggi esagerati con il solfato.
Detto questo poi faccio una riflessione: facendo cambi settimanali, se hai un continuo eccesso di nitrati credo che la causa principale sia da ricercare altrove (eccesso di mangime ad esempio o popolazione sovrabbondante) e non nel dosaggio di una sostanza che "resetti" puntualmente, ci deve essere qualcosa di "residente" in vasca che crea uno scompenso simile, e questo discorso lo farei e varrebbe per qualsiasi elemento di un qualsiasi protocollo non solo per il PMDD!!
Sono responsabile di quel che dico, non di quel che ne fai tu delle mie parole!
“Non è la materia che genera il pensiero, è il
pensiero che genera la materia”
(G. Bruno)
(i∂̸-m)ψ=0

Avatar utente
Simo63
Ex-moderatore
Messaggi: 3188
Iscritto il: 21/10/13, 0:06

Re: pmdd e nitrati

Messaggio di Simo63 » 24/10/2013, 0:54

Rox ha scritto:In questo modo, crei un eccesso anche più grave del nitrato; ma questo non ha importanza perché...
Primo: i solfati non li misura nessuno; se non si vedono, il problema è risolto
Oltre a questo nessuno, o quasi, misura i Nitrati della propria acqua di rubinetto, consentiti fino a concentrazioni di 50 mg/l per legge. Con ciò si capisce bene che il metodo da te preso in considerazione Angelo, ovvero quello dei cambi frequenti , non risolverebbe questa spirale di eccessi che hai in acqua, come non la risolverebbe neanche al malcapitato neofita. Sicuramente finiremo per dare la colpa a qualcosa della "robaccia" che buttiamo in acqua, giusto per dare la colpa a qualcosa o a qualcuno senza trovare la causa del problema e magari una soluzione.
Tutto questo su un valore che possiamo misurare, figurati per un valore che non possiamo misurare come i solfati (per curiosità vai a leggere i valori per la qualità dell'acqua e rapportali con quelli per la qualità dell'acqua per un acquario ) cosa possa accadere.
Immagine
"It's more fun to be a pirate than to join the navy "
"E' più divertente essere pirati che essere nella Marina"
Jobs 1983

Avatar utente
angelo2204
star3
Messaggi: 113
Iscritto il: 20/10/13, 15:20

Re: pmdd e nitrati

Messaggio di angelo2204 » 24/10/2013, 1:38

Rox ha scritto:- Io, invece, propongo di intervenire sulla VERA causa di quei nitrati: ridurre il carico organico, aumentare le piante rapide, e metterle nelle migliori condizioni di crescere.
Molto vero ma l'utilizzatore tipo del pmdd è questo
Rox ha scritto:Infine se "l'acquario tipo del neofita" è quello sovraffollato, con le piante usate come decorazioni, pieno di nitrati e che si regge a cambi d'acqua, è proprio perché c'è un sacco di gente che insegna, propone e reclamizza quel tipo di acquariofilia, che impegna molto le braccia e poco il cervello.
Ma questo non significa essere contro il pmdd. Dico semplicemente che:
In una vasca popolata o molto popolata,dove il carico organico prodotto è già elevato , e la presenza di piante basse, si crea un eccesso di nitrati non smaltibile da solo. Se in questa situazione si fertilizza con nitrato di potassio i nitrati vanno ancora ad aumentare.
Uthopya ha scritto:Detto questo poi faccio una riflessione: facendo cambi settimanali, se hai un continuo eccesso di nitrati credo che la causa principale sia da ricercare altrove (eccesso di mangime ad esempio o popolazione sovrabbondante) e non nel dosaggio di una sostanza che "resetti" puntualmente, ci deve essere qualcosa di "residente" in vasca che crea uno scompenso simile, e questo discorso lo farei e varrebbe per qualsiasi elemento di un qualsiasi protocollo non solo per il PMDD!!
Simo63 ha scritto:Oltre a questo nessuno, o quasi, misura i Nitrati della propria acqua di rubinetto, consentiti fino a concentrazioni di 50 mg/l per legge. Con ciò si capisce bene che il metodo da te preso in considerazione Angelo, ovvero quello dei cambi frequenti , non risolverebbe questa spirale di eccessi che hai in acqua, come non la risolverebbe neanche al malcapitato neofita. Sicuramente finiremo per dare la colpa a qualcosa della "robaccia" che buttiamo in acqua, giusto per dare la colpa a qualcosa o a qualcuno senza trovare la causa del problema e magari una soluzione.
Tutto questo su un valore che possiamo misurare, figurati per un valore che non possiamo misurare come i solfati (per curiosità vai a leggere i valori per la qualità dell'acqua e rapportali con quelli per la qualità dell'acqua per un acquario ) cosa possa accadere.
Personalmente non essendo il primo acquario non ho di questi errori,la maturazione è durata 5 mesi con vasca vuota,ora soltanto pulitori algali quindi niente mangime e anche quando lo do non lo lascio cadere in vasca :) Non so voi ma la mia acqua di rubinetto è dura come la calce (KH 19) quindi uso quasi il 90% osmosi. Ma non è un discorso privato è che il nitrato di potassio non si chiama cosi a caso.....
enkuz ha scritto:
angelo2204 ha scritto: Non so come mai mi additate come eretico,spia o cosa....
Nessuno di voi guadagna non il pmdd,non vendo fertilizzanti,nessuna multinazionale mi ha pagato per fare da rappresentante,anzi questa precisazione la invio per mp a chi pensa questa cosa,spero mi facciano sapere quando l'hanno letta :)
No niente di tutto ciò, solo che mi pare che sei contro il nitrato
di potassio a prescindere, tutto qui! ;)
Su l'altro forum ero solo contro tutti perchè ho detto che il nitrato di potassio in una vasca avviata,molto ricca di piante e pochi pesci può essere usato tranquillamente,anzi toglie la scocciatura di inserire nitrati. E che il solfato di potassio è lo stesso che si trova nei molto più costosi flaconi di fertilizzanti,il tutto era copiare la giusta dose.Quindi favorevole al pmdd. Mi hanno dato del "roxsiano" (tutto vero! se non ci credete anche senza essere iscritti potete leggerlo vi do la discussione).
Ora su quest'altro forum per dire le stesse cose mi trovo solo contro tutti e sospettato di essere un "dolciano" infiltrato in missione speciale di sabotaggio per ottenere la scritta mod sotto il nick.....
La cosa comica e che a mi mi interessa soltanto l'acquario! Non le marche ne i forum....

Ps per la discussione cambi d'acqua ne ho aperta una in chimica ;)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: alix, Eurogae, sa.piddu e 4 ospiti