PMDD... facciamolo insieme...

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Marta, sa.piddu

Bloccato
Avatar utente
Federico47
star3
Messaggi: 129
Iscritto il: 08/01/14, 10:22

PMDD... facciamolo insieme...

Messaggio di Federico47 » 27/06/2014, 21:09

Salve a tutti... giuro che ho fatto pace con il cervello! ;)
Ho ceduto Dennerle... ho ceduto Seachem... ho ripreso il PMDD di Rox.
La situazione ad oggi è questa...

Immagine

Dopo fisiologici problemi con filamentose infestanti... dopo 9 mesi dall'avvio ed un fotoperiodo attuale di 6 ore e 1/2 (che penso di mantenere fisso), il 16/05 ho sostituito tutte le piante che si erano irrimediabilmente rovinate.
Ad oggi ho ancora qualche problema con questi "batuffoli" che ogni tanto sono costretto ad eliminare manualmente.
Le piante vanno bene... solo l'Alternanthera, dopo aver naturalmente perso le foglie, fatica un po' a crescere e le foglie più vecchie sono preda di alghe.

Immagine

Dalla sostituzione delle piante ho adottato il protocollo "Seachem base" a metà dose.
Monitorando i nitrati e la conducibilità... dopo 5 settimane dall'ultimo cambio d'acqua avevo:

NO3- = <10mg/l
TDS= <250 ppm

Il 17/06 ho cambiato 30l d'acqua RO e dopo il cambio avevo TDS=226ppm
Da quel momento sono tornato al PMDD fertilizzando 3volte a settimana in questo modo:

1° giorno... 2ml rinverdente + 0,5ml Fe + 8ml KNO3 + 4ml MgSO4
2° giorno... 8ml KNO3 + 4ml MgSO4
3° giorno... 8ml KNO3 + 4ml MgSO4

Ieri (dopo 10 giorni di PMDD) ho monitorato i valori:
NO3- = 50mg/l
TDS= 299 ppm
dGH= 9
Devo ridurre il KNO3 ed il MgSO4 ?
Per evitare accumuli, tra una fertilizzazione e l'altra... dovrei avere lo stesso valore di conducibilità?

Utilizzando solo acqua RO per i cambi ho alcuni dubbi sul PMDD:

1. Gli "elementi traccia"...

Ho fatto questo confronto tra il rinverdente che uso (Flortis) ed il Dennerle V30:

Immagine

Tralasciando il Fe che inseriamo separatamente le differenze sono "impressionanti" (a parità di volume):
Zinco....................... 75 volte in più nel Flortis;
Boro........................ 25 volte in più nel Flortis;
Molibdeno............. 1,5 volte in più nel Flortis.
E pensare che la Dennerle consiglia per il V30 un dosaggio di 6ml al mese (se usato come unico fertilizzante). =))

Gli "elementi traccia" presenti nel mangime bastano?

2. Il cloro ed il calcio...

Uso una soluzione di CaCl2 diidrato (92,7g in 500ml di RO).
10ml di questa soluzione alzano 10litri di acqua RO di 5 dGH.
Uso questa soluzione ad ogni cambio d'acqua monitorando i valori di Ca in vasca che siano sempre di 30-35mg/l
E' corretto questo metodo?

Grazie!

Intanto i piccolotti crescono... :-bd

Immagine

Avatar utente
Simo63
Ex-moderatore
Messaggi: 3188
Iscritto il: 21/10/13, 0:06

Re: PMDD... facciamolo insieme...

Messaggio di Simo63 » 27/06/2014, 21:28

Io non ho mai capito tutta questa esigenza di buttare rinverdente e magnesio solo perché fanno parte del "protocollo" pmdd.
Ho scritto la parola protocollo appositamente perché secondo me far passare il pmdd come tale mette nella testa alle persone che i flaconi debbano essere usati tutti indistintamente e che si debba seguire uno schema di dosi o una programmazione ben definita come i produttori commerciali insegnano. In realtà con il pmdd quelle che ci insegnano ad usare i flaconi sono le piante, non ci sono bugiardini, modi d'uso, scadenze ecc ecc.
Scusate se sono andato OT, non me ne voglia nessuno tantomeno l'autore del thread, questa risposta non è una critica/ accusa.
Sarà che ho un fondo bello ricco di oligoelementi, ma io il rinverdente non so neanche cosa sia, del magnesio non ho neanche la bottiglietta.


Stay hungry, stay foolish
Immagine
"It's more fun to be a pirate than to join the navy "
"E' più divertente essere pirati che essere nella Marina"
Jobs 1983

Avatar utente
Federico47
star3
Messaggi: 129
Iscritto il: 08/01/14, 10:22

Re: PMDD... facciamolo insieme...

Messaggio di Federico47 » 27/06/2014, 23:14

Hai sicuramente ragione... ma io non ne sono ancora capace! :(
Mi piacerebbe tanto osservare le piante e regolarmi di conseguenza...
Mi piacerebbe tanto raggiungere una gestione rilassata... "NATURALE"...
Mi piacerebbe tanto intervenire sul Forum non solo per chiedere...
Mi sono appassionato tanto... e sono sempre in cerca di nuove informazioni.
Alcune volte mi fisso su cose insignificanti... e tralascio le cose più importanti!

Aiutatemi a stabilire delle priorità!

Grazie!

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: PMDD... facciamolo insieme...

Messaggio di Rox » 28/06/2014, 0:19

Dunque... andiamo per ordine...
Federico47 ha scritto:Ieri (dopo 10 giorni di PMDD) ho monitorato i valori:
NO3- = 50mg/l
TDS= 299 ppm
dGH= 9
Devo ridurre il KNO3 ed il MgSO4 ?
Non è che devi ridurre... devi cambiare il meno possibile e farlo in modo graduale.
Fino ad oggi, le tue piante erano adattate a campare con... "acqua colorata", ovvero i protocolli per acquaristica.
Come tu stesso hai notato, con i prodotti da giardinaggio le concentrazioni sono molto superiori.
Usando il PMDD, se sto 3 settimane senza potare, i miei pesci non riescono più a muoversi.
Acquario_PMDD.JPG
Le tue piante non possono abituarsi, di punto in bianco, a quel ritmo di crescita.
Soprattutto se cambi protocollo 4 volte in 9 mesi.

Comunque, sei in buona compagnia... Solo quelli che usano il PMDD dall'inizio restano pienamente soddisfatti.
Chi viene da un prodotto commerciale, spesso lamenta sensibili aumenti di tutti i valori; proprio perché ha sempre usato acqua sporca e non è capace di regolarsi con fertilizzanti "veri".
Federico47 ha scritto:le differenze sono "impressionanti"
- L'integratore Dennerle è per il protocollo Dennerle.
- L'integratore Seachem è per il protocollo Seachem.
- L'integratore PMDD è per il protocollo PMDD.
- ...E così via.

E' anche per questo che non si mescolano mai protocolli diversi.
Non ricordo se è stato detto anche a te, perché lo diciamo continuamente.
Federico47 ha scritto:Uso questa soluzione ad ogni cambio d'acqua monitorando i valori di Ca in vasca che siano sempre di 30-35mg/l
E' corretto questo metodo?
Cosa c'è di così terribile nella tua acqua di rubinetto?
Non puoi usare quella, magari miscelata con la demineralizzata, invece di impazzire in questo modo?

Quanto durerà il tuo entusiasmo, se continui a scervellarti tra siringhe, bilancini, dosatori e provette?
E quando finirà?... Metterai l'acquario in soffitta?...
Su questo forum cerchiamo di guadagnare amici acquariofili, come te, non di fargli passare la voglia.
Federico47 ha scritto:Gli "elementi traccia" presenti nel mangime bastano?
Gli elementi traccia sono necessari in quantità insignificanti.
Non stanno solo nei mangimi, ma pure nell'acqua di rubinetto.
Anche nei fertilizzanti, come residui di produzione.
Federico47 ha scritto:Aiutatemi a stabilire delle priorità!
La tua priorità è evidente dalle foto. Sei carente di CO2.
L'Egeria, la Cabomba e le altre... si accontentano; rallentano la crescita e tirano avanti.
Ma l'Alternanthera non ce la fa.

Si sta comportando esattamente come in Natura: cerca di raggiungere la superficie per prendere il carbonio dall'atmosfera.
Intanto, si libera delle foglie basse ed usa quei nodi per generare radici.

Nella palude del Mato Grosso è una macchina perfetta: nutrienti dall'acqua e CO2 dall'aria.
Centinaia di milioni di anni, per arrivare a quel miracolo evolutivo.
In acquario non ci piace, così gli diamo CO2 anche nell'acqua... ma tu non gliene dài abbastanza.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Federico47
star3
Messaggi: 129
Iscritto il: 08/01/14, 10:22

Re: PMDD... facciamolo insieme...

Messaggio di Federico47 » 28/06/2014, 11:42

Ok... ho alzato la CO2... il Phmetro adesso misura 6,5... e sono al limite.

Riduco della metà la somministrazione di KNO3 e di MgSO4 e continuo a monitorare i valori.

Con una corretta fertilizzazione, tra una somministrazione e l'altra, la conducibilità deve rimanere pressappoco identica... giusto?

Ho messo a decantare dell'acqua di rubinetto.
Tra qualche giorno misuro i valori e la miscelerò alla RO al prossimo cambio d'acqua.

Considerando la situazione... faccio bene a tenere ancora fisso a 6 ore e 1/2 il fotoperiodo?

Grazie per i preziosi consigli!

Avatar utente
Simo63
Ex-moderatore
Messaggi: 3188
Iscritto il: 21/10/13, 0:06

Re: PMDD... facciamolo insieme...

Messaggio di Simo63 » 28/06/2014, 13:32

Per curiosità, il valore del KH?


Stay hungry, stay foolish
Immagine
"It's more fun to be a pirate than to join the navy "
"E' più divertente essere pirati che essere nella Marina"
Jobs 1983

Avatar utente
Stifen
Top User
Messaggi: 1534
Iscritto il: 02/12/13, 15:53

Re: PMDD... facciamolo insieme...

Messaggio di Stifen » 28/06/2014, 13:46

Federico47 ha scritto:Con una corretta fertilizzazione, tra una somministrazione e l'altra, la conducibilità deve rimanere pressappoco identica... giusto?
Appena fertilizzi di sicuro aumenta, in particolare quando introduci il KNO3 e man mano che passano i giorni dovrebbe tornare a calare e tornare come prima se sei molto bravo... se sei come me quando va troppo su fa i cambi d'acqua... :ymblushing:
Quello che non c'è, non si rompe! - (Henry Ford)

Avatar utente
Federico47
star3
Messaggi: 129
Iscritto il: 08/01/14, 10:22

Re: PMDD... facciamolo insieme...

Messaggio di Federico47 » 28/06/2014, 14:14

Simo63 ha scritto:Per curiosità, il valore del KH?
Ho 6 dKH... è l'unico modo per contenere le filamentose (avvantaggiate da un ambiente acido) mantenendo una buona erogazione di CO2 ottenendo un pH leggermente più alto.
Stifen ha scritto: [...] man mano che passano i giorni dovrebbe tornare a calare e tornare come prima se sei molto bravo... se sei come me quando va troppo su fa i cambi d'acqua...
Ma per essere "bravo"... non basterebbe diminuire la fertilizzazione oppure la quantità di KNO3?
Insomma... se c'è qualcosa che si accumula... bisogna diminuirla... :-?

Federico.

Avatar utente
Uthopya
Ex-moderatore
Messaggi: 4885
Iscritto il: 19/10/13, 9:20

Re: PMDD... facciamolo insieme...

Messaggio di Uthopya » 28/06/2014, 14:25

La conducibilità aumenta anche per il mangime non mangiato, le feci dei pesci, la fogliolina morta in decomposizione che non notiamo, ecc.
Quindi un aumento è quasi fisiologico o meglio: quelli "veramente bravi" riescono a far aumentare la conducibilità in tempi più lunghi ma un accumulo di qualche elemento nel tempo è normale
Sono responsabile di quel che dico, non di quel che ne fai tu delle mie parole!
“Non è la materia che genera il pensiero, è il
pensiero che genera la materia”
(G. Bruno)
(i∂̸-m)ψ=0

Avatar utente
Federico47
star3
Messaggi: 129
Iscritto il: 08/01/14, 10:22

Re: PMDD... facciamolo insieme...

Messaggio di Federico47 » 02/07/2014, 8:52

Per la serie... adeguamento valori in vasca...

Il 28/06 (3° dose settimanale) ho fertilizzato aggiungendo:
- 4ml di soluzione KNO3
- 2ml di soluzione MgSO4.
(quantità dimezzate dopo una impennata dei NO3 e della conducibilità al passaggio al PMDD)

Ieri 01/07 ho misurato i valori prima di fertilizzare:
11 dGH
NO3 < 50mg/l
TDS = 313 ppm

Dopo i test ho quindi fertilizzato (1° dose settimanale) in questo modo:
- 3ml di KNO3 invece di 4ml (che i NO3 sono ancora alti);
- niente MgSO4 che il GH è altissimo.

E' giusto questo approccio?

Grazie!

Bloccato

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Wavearrow e 6 ospiti