Trovare Carenze

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Marta, sa.piddu

Rispondi
Avatar utente
pruppa
star3
Messaggi: 74
Iscritto il: 27/04/15, 16:41

Trovare Carenze

Messaggio di pruppa » 27/06/2015, 0:41

Mi ritrovo un acquario a più sfaccettature:

Le Anubias stanno benissimo e crescono a ritmi quasi da piante a sviluppo rapido.
L'Echinodorus ha delle foglie enormi e sanissime, alcune delle quali sfiorano i 20 cm di lunghezza escluso il gambo.
Le Cryptocoryne dopo l'assestamento sembrano in fase di ripresa.

Le Ludwigia quando le osservo bene, mi danno la sensazione di avere qualche carenza, anche se non capisco bene quale... ma a tutti gli effetti non faccio altro che potarle e ripiantare le potature.

Le Cabomba caroliniana invece è la specie che più di tutte mi fa pensare che ci sia una o più carenze.

Parlandone in piante, mi è stato chiesto come sto messo a potassio e consigliato di controllare i fosfati.
Fosfati stiamo a 2, mentre di potassio più di un mese fa ne ho messo 60 ml.
Allora le Cabomba erano solo pochi steli ed all'inizio devo dire che si davano molto da fare. dopo 3 o 4 potature versano in uno stato un po triste:
Immagine

Descrivendole direi che sono sottosviluppate, ciuffi molto radi e piccoli, nella maggior parte dei casi internodi lunghi e alcune fanno radici in più punti dello stelo.

I miei valori:
pH: 7
KH: 7
GH: 14
Cond.: 745 ( invariata da 12 gg )
PO43-: 2
NO2-: 0
NO3-: 50

Cosa manca loro secondo voi?

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20426
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Trovare Carenze

Messaggio di Rox » 29/06/2015, 12:10

Le Cabomba (non "Cabomba"), non sono mai come quelle vedi nelle foto, in rete o su qualche rivista.
Richiederebbero una quantità enorme di CO2 e luce, che quasi nessun acquario ha.
Per averle così, si usa un trucco piuttosto comune.

Si lasciano crescere senza potarle, in modo che arrivino in superficie adagiandosi in orizzontale.
In quella posizione hanno CO2 illimitata, lampade vicinissime e tutte le foglie esposte alla luce... e si sviluppano in modo lussureggiante.

Dopo una settimana o due, quando quella parte terminale ha raggiunto i 20-30 cm, si taglia tutto e si ripianta solo quella, buttando via il tratto sottostante (più spoglio e spelacchiato).
Non resta che fotografarla, prima che ricominci ad allungarsi verso la superficie, iniziando una nuova diradazione delle foglie basse.

Il potassio abbondante aiuta moltissimo, nel ritardare quell'abbruttimento, ma la pianta deve partire già rigogliosa usando il "trucco".
Se ce l'hai "allungata" come la tua, nemmeno una tonnellata di potassio la farà diventare vaporosa, nelle parti che sono già cresciute.
Questi utenti hanno ringraziato Rox per il messaggio:
pruppa (29/06/2015, 18:31)
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
pruppa
star3
Messaggi: 74
Iscritto il: 27/04/15, 16:41

Re: Trovare Carenze

Messaggio di pruppa » 29/06/2015, 21:38

Ok, intanto ti ringrazio per questa delucidazione.

La conduttività è un pò altina o sbaglio?
Dovrebbe scendere se le Cabomba sviluppano?

Avatar utente
Rob75
Ex-moderatore
Messaggi: 3207
Iscritto il: 22/10/13, 22:35

Re: Trovare Carenze

Messaggio di Rob75 » 30/06/2015, 0:31

pruppa ha scritto:La conduttività è un pò altina o sbaglio?
La conducibilità non può essere intesa come valore "assoluto", ma bisogna leggerla in base a ciò di cui è fatta. Se avessi sodio in vasca e una conducibilità di 400µS non crescerebbe nulla neanche con la bacchetta magica. Se quei settecento e più µS sono dovuti a magnesio e potassio... :-bd :-bd :-bd ...ma questo puoi saperlo solo tu :D
pruppa ha scritto:Dovrebbe scendere se le Cabomba sviluppano?
Dovrebbe, ma anche no.... :-o #-o ~x(
Molte volte non scende se si fertilizza con gli stick o se il fondo è saturo e rilascia ciò che ha assorbito, ma anche qui bisogna saper leggere le informazioni che ci da la vasca: l'importante è che le piante siano in salute ;)
- Mi dica, lei sente delle voci?
- Dì di no!
- No dottore.

Tutti dicono che sono una persona orribile! ma non è vero, io ho il cuore di un ragazzino...in un vaso, sulla scrivania!!

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6867
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: Trovare Carenze

Messaggio di darioc » 30/06/2015, 18:12

Rox ha scritto: Si lasciano crescere senza potarle, in modo che arrivino in superficie adagiandosi in orizzontale.
In quella posizione hanno CO2 illimitata, lampade vicinissime e tutte le foglie esposte alla luce... e si sviluppano in modo lussureggiante.

Dopo una settimana o due, quando quella parte terminale ha raggiunto i 20-30 cm, si taglia tutto e si ripianta solo quella, buttando via il tratto sottostante (più spoglio e spelacchiato).
Non resta che fotografarla, prima che ricominci ad allungarsi verso la superficie, iniziando una nuova diradazione delle foglie basse.
Ecco la differenza. Il vetro è un po sporco ma tutto sommato si vede.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
pruppa
star3
Messaggi: 74
Iscritto il: 27/04/15, 16:41

Re: Trovare Carenze

Messaggio di pruppa » 30/06/2015, 18:28

Rob75 ha scritto:La conducibilità non può essere intesa come valore "assoluto", ma bisogna leggerla in base a ciò di cui è fatta. Se avessi sodio in vasca e una conducibilità di 400µS non crescerebbe nulla neanche con la bacchetta magica. Se quei settecento e più µS sono dovuti a magnesio e potassio... :-bd :-bd :-bd ...ma questo puoi saperlo solo tu :D
Cosa compone quell'ammontare esattamente non lo so. Dovrei sapere cosa è stato usato, di quello che ho immesso. Di certo nel tempo ho aggiunto magnesio, potassio e ferro, notando solo innalzamenti. Ad ogni modo ci sarà pure un valore oltre il quale comincia ad essere pericolosa... o no? Mi riferisco alla pressione osmotica.
Rob75 ha scritto:Dovrebbe, ma anche no.... :-o #-o ~x(
Molte volte non scende se si fertilizza con gli stick o se il fondo è saturo e rilascia ciò che ha assorbito, ma anche qui bisogna saper leggere le informazioni che ci da la vasca: l'importante è che le piante siano in salute ;)
Non ho fondo fertile e non ho messo stik.

Posso secondo voi "depurare" un pochino con dei cambi, per poi cominciare con criterio?
O mi consigliate un'altra strategia?

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20426
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Trovare Carenze

Messaggio di Rox » 01/07/2015, 19:11

pruppa ha scritto:ci sarà pure un valore oltre il quale comincia ad essere pericolosa... o no?
Sì che c'è, ma non è sempre uguale.

Ad esempio, il potassio diventa un problema se supera di molto la concentrazione di calcio...
Se hai un'acqua come la mia, KH 12 e GH 16, c'è tanto di quel calcio che il potassio dovrei aggiungerlo con un bidone, :)) per renderlo problematico.

Abbiamo avuto un utente, invece, che ha creato eccessi di potassio ad appena 600 µS, perché il suo acquedotto fornisce acqua quasi "amazzonica", con pochissimo calcio.

Poi ci sarebbe da parlare del magnesio, del sodio, dello stesso calcio... ecc. ecc.
Perfino l'erogazione di CO2 altera la conducibilità, senza contare la temperatura.

Non è come la velocità consentita in autostrada, uguale per tutti...
E' come se ad ogni automobilista assegnassimo un limite diverso, in base alla macchina, l'età, lo stato delle gomme, la presenza di passeggeri... ecc. ecc.
pruppa ha scritto:Posso secondo voi "depurare" un pochino con dei cambi
Se decidi di ricorrere a quel "trucco" (Cabomba non potate, libere in superficie),
io aspetterei ancora un po' ad alleggerire quell'acqua.
In quelle condizioni, assorbiranno nutrienti come belve fameliche.

Se invece non userai quella tecnica, fai pure l'alleggerimento, se ti fa stare più tranquillo.
Questi utenti hanno ringraziato Rox per il messaggio:
pruppa (01/07/2015, 20:20)
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
pruppa
star3
Messaggi: 74
Iscritto il: 27/04/15, 16:41

Re: Trovare Carenze

Messaggio di pruppa » 01/07/2015, 20:24

Avevo addirittura pensato di lasciare gli steli a galla non inseriti nel substrato. Tanto per quello che ho capito, le Cabomba dal fondo non prendono quasi nulla, ed in più starebbero proprio nelle condizioni che prediligono. Dici che faccio una cavolata o si può fare?

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20426
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Trovare Carenze

Messaggio di Rox » 02/07/2015, 12:07

pruppa ha scritto:lasciare gli steli a galla...
Con le Cabomba non funziona, ho già provato personalmente.
All'inizio rimane galleggiante, poi comincia a fare radici (più pesanti dell'acqua) che la trascinano giù.
Infine si ancora al terreno da sola, ma lo fa dove capita, non dove decidi tu.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Forcellone
star3
Messaggi: 1712
Iscritto il: 10/10/14, 13:18

Re: Trovare Carenze

Messaggio di Forcellone » 02/07/2015, 12:41

Non ci sarà un problema radicale?

Echinodorus e Cryptocoryne
La calma salva l'acquario, anzi... quello che c'è dentro. Mani in tasca e zero panico :-bd

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: DanielPizzato, giosu2003, Google Adsense [Bot], riccio1907 e 17 ospiti