Acquariofilia nel web

Per presentarsi, conoscersi e chiacchierare
Avatar utente
MatteoR
Ex-moderatore
Messaggi: 2806
Iscritto il: 29/05/16, 10:18
Contatta:

Acquariofilia nel web

Messaggio di MatteoR » 28/02/2018, 18:42

Rox ha scritto: Ti costringe a svilupparlo per forza, quel senso critico.

Internet sta producendo un gradino evolutivo, nello sviluppo del pensiero umano. Quando i defilippizzati saranno estinti, avremo un popolo di gente che decide autonomamente su tutto; magari sbagliando, d'accordo... ma preferisco commettere un errore per colpa mia, piuttosto che esserne "tutelato" dalle censure del TG1.
E' uno scherzo rox? La fake news sono l'argomento più caldo di sempre con internet e social annessi, colpisce tutte le fasce di età e i fatti mostrano come il senso critico sia proprio quello che manca. Quelli che pensi lo "sviluppino", sono in netta minoranza.
“Se gettassi su di un piatto della bilancia tutto ciò che ho imparato a comprendere in quelle ore di meditazione di fronte all'acquario, e sull'altro tutto ciò che ho ricavato dai libri, come rimarrebbe leggero il secondo!”
Konrad Lorenz

Avatar utente
Elisabeth
star3
Messaggi: 5562
Iscritto il: 16/07/17, 8:46
Contatta:

Acquariofilia nel web

Messaggio di Elisabeth » 28/02/2018, 19:30

Però almeno la rete è più libera rispetto alla televisione e non è soggetta a tizio e caio in base magari ai capricci politici del momento....In più nel web sono io che decido cosa cercare e a chi credere...oltre a poter dire liberamente la mia opinione...Che poi ci sia gente che si beve di tutto e crede a qualsiasi cosa, è un problema che va avanti dall'inizio dei tempi....È per questo che parlavo di discernimento e Rox parla di senso critico...La Tv propone programmi preconfezionati e spesso l'informazione è o censurata o peggio governata dalla politica....La rete no....
Per tornare sul discorso acquariofilia, è ovvio che nella rete l'informazione sia eterogenea...ma è anche questo il bello...Sta all'intelligenza e senso critico del singolo saper individuare ciò che è meglio....Se poi c'è chi crede nei rettiliani che governano la terra, pazienza...ce ne faremo una ragione :))
"Gli uomini discutono, la Natura agisce" (Voltaire)

"Il contatto con la bellezza della natura mi fa sopportare meglio le bruttezze e cattiverie del mondo " ( io :D )

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20538
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Acquariofilia nel web

Messaggio di Rox » 28/02/2018, 20:00

MatteoR ha scritto: La fake news sono l'argomento più caldo di sempre con internet e social annessi
No, Matteo... Quelle che oggi si chiamano elegantemente "fake news", un tempo si chiamavano "stronzate" e sono sempre esistite.
La differenza è che nessuno le smentiva pubblicamente, quando le dicevano i telegiornali.
Oggi, quei media si scatenano e si indignano per "il dilagante fenomeno delle fake-news", ma solo perché non sono più loro a diffonderle, quindi non possono controllarle.

Tra l'altro, anche quelle bufale contribuiscono a sviluppare il tuo senso critico.
Se oggi leggi che Renzi ha aderito all'ISIS, ti chiedi "Ma sarà vero?... Ci credo poco...". Questo atteggiamento sospettoso ti abitua a non fidarti, di conseguenza non credi più supinamente nemmeno al TG5 o La Repubblica.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
MatteoR
Ex-moderatore
Messaggi: 2806
Iscritto il: 29/05/16, 10:18
Contatta:

Acquariofilia nel web

Messaggio di MatteoR » 28/02/2018, 20:19

Rox ha scritto: Tra l'altro, anche quelle bufale contribuiscono a sviluppare il tuo senso critico.
Il mio già c'è, non è di me che dobbiamo preoccuparci. E' a migliaia/milioni di persone che condivino stupidaggini, che di certo non mi pare stiano calando, a cui è rivolta l'attenzione. Evidentemente il senso critico manca, o in altri casi è usato male, ad esempio chi crede che sia tutto un complotto :)) E sono numerosi anche questi esempi.
“Se gettassi su di un piatto della bilancia tutto ciò che ho imparato a comprendere in quelle ore di meditazione di fronte all'acquario, e sull'altro tutto ciò che ho ricavato dai libri, come rimarrebbe leggero il secondo!”
Konrad Lorenz

Avatar utente
Paky
Ex-moderatore
Messaggi: 6087
Iscritto il: 06/09/14, 18:48

Acquariofilia nel web

Messaggio di Paky » 28/02/2018, 21:51

Rox ha scritto: Chi manca di senso critico è stato abituato, per tutta la vita, ad essere lobotomizzato dai media tradizionali.
Sono quelli che ti dicono: - Certo che è così!... Lo ha detto la Televisione!...
non intendo certo difendere la televisione, ma avere spirito critico non significa dubitare di ciò che dice la televisione (o un sito, un forum, un post su Facebook, un giornale)... Significa prima di tutto essere capaci di mettere alla prova le proprie convinzioni e conoscenze.
E su questa nota quasi filosofica :)) chiudo il mio commento. Cerchiamo di ritornare in tema. :D

Posted with AF APP
"Forse potrà suonare un po' pomposo, ma preferisco morire in piedi che vivere in ginocchio"
Charb

Avatar utente
Elisabeth
star3
Messaggi: 5562
Iscritto il: 16/07/17, 8:46
Contatta:

Acquariofilia nel web

Messaggio di Elisabeth » 28/02/2018, 21:52

Una delle bufale peggiori, è proprio asserire che il complottismo non esiste ;) Ma tanto noi siamo la massa...dei semplici numeri e soprattutto siamo il popolino bue che ormai si è assuefatto a stare sempre peggio....
Anche nell'acquariofilia c'è complottismo :D ( così Paky non mi dice che sono OT :)) )
"Gli uomini discutono, la Natura agisce" (Voltaire)

"Il contatto con la bellezza della natura mi fa sopportare meglio le bruttezze e cattiverie del mondo " ( io :D )

Avatar utente
Mariangela
star3
Messaggi: 822
Iscritto il: 03/02/18, 6:58

Acquariofilia nel web

Messaggio di Mariangela » 28/02/2018, 22:44

Vorrei raccontarvi la mia esperienza...
Mi.sono.ritrovata in molti passaggi delle vostre...
Io ho una passione per gli animali in generale, mi ricordo le primissime esperienze con i pesci rossi in bocce di plastica rotonde, avevo solo otto anni...
Che poverini stavano sempre a boccheggiare sulla superficie o a fare salti per la sopravvivenza....
Ritornavo dalla negoziante per un altro pesciolino rosso e mi consigliava una vaschetta più grande rettangolare con una pianta finta centrale però stavolta con il coperchio... risultato morte dopo pochissimo mesi....
Abbandono l'idea dei pesci rossi così la negoziante, sempre la stessa,mi consiglia le tartarughina ben due in una vaschetta rotonda di appena 15cm di diametro....
Ma.Non.mi.aveva detto Che queste ultime sarebbero cresciute e cresciute e cresciute ancora....
Fino ad arrivare ad una tartarughiera 100x40 con pompa, filtraggio con Lana....
Per "fortuna" morte entrambe sicuramente troppi gamberetti o pessima qualità degli.stessi non.lo.so....
Poi prendo il mio primo acquario....
Con tante riserve visti gli insuccessi e i tanti soldi spesi....
Ma mi.attirava troppo l'idea....
Così Mirabelli da 30lt ovviamente fritto.misto consigliato sempre dalla stessa negoziante....
Prendevo dalle sue labbra....
E allora vai giù con piante messe in acquario addirittura con.il vasetto da interrare completamente, così non.muoiono, mi diceva lei....
Carbone sempre presente nel vano filtro....
Si faceva così....
È inutile dirlo.... tantissime morti,tra pesci e piante ho perso il conto....
Per non parlare di costosissimi prodotti per tutte le varie malattie prese da quei poveri pesci....
Non contenta mi.convinco a prendere intorno ai 20 anni il mio primo.acquario serio....
80 litri....
Altro negoziante ma.risultati identici....
Così decido di metterlo.in garage....
Una strage, perdite di soldi tempo.... tutto inutile....
Con Internet le cose sono.andate in.modo.diverso, esperienze diverse, errori sicuramente a volte consigli sbagliati....
Ma.decisamente meglio....
Con af un altro mondo, ho letto dei test della fertilizzazione a richiesta del risparmio....
Ora ci sto riprovando e spero che sia la.volta buona....
Pensate che quando ho detto a mia.madre che avrei installato l'acquario a casa mia mi ha detto: tu sei pazza .... solo soldi buttati....
Spero che non.sia così!
In conclusione affidarsi al negoziante per me è stato un.disastro, invece con Internet le.cose sono migliorate nettamente....
Questi utenti hanno ringraziato Mariangela per il messaggio (totale 2):
FederFili (28/02/2018, 22:50) • lauretta (28/02/2018, 23:10)
Amo questo forum ... :x
#teamnofilter

Avatar utente
Humboldt
PRO Chimica
Messaggi: 1717
Iscritto il: 12/12/17, 19:38

Acquariofilia nel web

Messaggio di Humboldt » 28/02/2018, 23:53

FederFili ha scritto: Secondo voi quanto ha cambiato l'acquariofilia la comparsa del web?
Tantissimo e, son convinto, in meglio :-bd .
Prima del web se volevi trovare qualche informazione avevi il venditore nel negozio di acquaristica e se eri fortunato (molto fortunato) qualche gruppo acquariofilo nella tua città.
Giravano di sicuro più libri, ricordo la serie della TETRA su vari argomenti acquariofili (alcuni ben fatti e utili), l'Atlante di aquarium, le Piante d'acquario di Kasselmann e altri bei libri della Primaris e altro ancora. Girava anche una rivista, Aquarium (o Aquarium oggi, non ricordo bene :-?) che in pratica era come un giornale di partito in quanto pubblicato da una nota azienda (tutt'ora esistente) di prodotti per acquari, che ogni tanto pubblicava qualcosa di carino (in genere traduzioni di articoli comparsi su riviste tedesche o inglesi).
Con l'avvento del web sono diminuite le proposte librarie (almeno in lingua italiana) ma si sono spalancate le cateratte del cielo :D; la quantità di informazioni, di esperienze, di risultati, di idee, di prove, ecc. disponibili è definibile solo con l'uso della notazione scientifica :-t. Certo bisogna avere un buon spirito critico per far fruttare tutta sta abbondaza e soprattutto per digerire la masnada di informazioni.
Infine, da non sottovalutare il fatto che il web ha contribuito a fornire una più ampia scelta di prodotti per gli acquari (i venditori online hanno generalmente molta più scelta) aprendo le porte anche al bricolage acquariologico.
► Mostra testo
"Immagino che il pesce fuori dall'acqua sia l'unico pesce ad avere un'idea di cosa sia l'acqua." JRR Tolkien

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 33974
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Acquariofilia nel web

Messaggio di cicerchia80 » 01/03/2018, 0:34

Mariangela ha scritto: Pensate che quando ho detto a mia.madre che avrei installato l'acquario a casa mia mi ha detto: tu sei pazza .... solo soldi buttati....
Spero che non.sia così!
:D
Se ci dai retta scommetti un altro acquario con tua madre
.....ce la giochiamo facile =))
Vengo dalla tua stessa situazione...e a volte anche se cerco di avere una mentalità aperta finisco sempre con il pensare che se le cose non sono fatte a modo nostro sono sbagliate =)) =)) =)) ....questa era una battuta :-? Forse
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
Giueli
Moderatore Globale
Messaggi: 11102
Iscritto il: 21/01/17, 22:27

Acquariofilia nel web

Messaggio di Giueli » 01/03/2018, 1:12

Quando iniziai io internet era agli albori e lo usavo per altro... la mia prima vasca è quella che attualmente ospita il Tanganika... mi affidai al negoziate,così mi ritrovai con fondo blu,scogliera di plastica che faceva le bollicine e piante di plastica... come fauna penso d'aver ospitato tutti i pesci in vendita in negozio e non solo,ma anche rane e tritoni(allevati a cibo per gatti),compreso un pleco di 30 cm...l'unica cosa che sapevo era di evitare i ciclidi africani perché aggressivi,ma dopo un anno il negoziante mi convinse che i demasoni non erano aggressivi... x_x ... un solo esemplare uccise tutti,compreso il pleco gigante,e lì nacque l'amore per i ciclidi africani :x .

L'acquario rimase fermo per anni, mentre studiavo all'università cambiando casa ogni anno non era comodo portarselo dietro...

Trovata una sorta di stabilità decisi di tornare alla vecchia passione,ripresi la vasca lasciata a casa dei miei ed iniziai a studiare tramite internet... piante a non finire ,impianto CO2 con bombola usa e getta ,protocollo di fertilizzazione commerciale, 1 watt a litro...ecc...ecc.

Tutto bene fin tanto non finisce la CO2 ... vado in negozio,mi dicono che posso usare il carbonio liquido che è uguale... ok lo compro e somministro tutto perfetto...smetto di somministrare e filamentose a non finire,nonostante la CO2 riattivata.

Cerco informazioni in internet su questo prodotto e l'unica voce fuori dal coro(ma che riporta esattamente la mia esperienza) è AF...

Inizio a leggere gli articoli,ma in particolare le discussioni,mi piacciono,capisco che ne sanno molto di acquari e piante... così decido di realizzare un Tanganika... :D

Internet è solo un mezzo... e come ogni mezzo, la propria bontà è determinata solo dalla persona che lo utilizza.
😉
Il Dao di cui si può parlare non è l'eterno Dao...
Daodejing.

Seguo...😎

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: marcello e 2 ospiti