etichette piante

Per presentarsi, conoscersi e chiacchierare
Rispondi
Avatar utente
exacting
Ex-moderatore
Messaggi: 2585
Iscritto il: 11/12/13, 23:20

etichette piante

Messaggio di exacting » 03/09/2015, 11:49

quante volte ci è capitato di leggere quelle famose etichette nei vasetti delle nostre piante appena acquistate?
bene, mi hanno sempre fatto incavolare per le informazioni superficiali e generiche che ci sono.
oggi in particolare ne ho sottomano un paio, sono piantine by tropica.
guardando gli spettacolari layout che sono sul sito della casa danese non penso che i risultati si ottengano con le info dichiarate...

a voi è mai capitato????

ImmagineImmagine


eXatalkato da iphone 5
juwel lido120 white
dennerle 30lt minireef

Avatar utente
Nijk
Moderatore Globale
Messaggi: 5218
Iscritto il: 07/02/14, 14:35

Re: etichette piante

Messaggio di Nijk » 03/09/2015, 12:27

Sostanzialmente la tua osservazione è giusta.
Le etichette delle piante danno solo un'indicazione di massima, il riferimento easy/medium/advanced è associato alle condizioni base di cui la pianta abbisogna per una crescita normale, in riferimento soprattutto alla luce, e conseguentemente anche alla CO2.
Andando a guardare gli allestimenti che hai visto te puoi notare come non ci siano mai solo piante easy o medium o advanced, ma questo capita in tutti gli acquari, e come sia luce che CO2 che fertilizzazione siano generosamente erogati a dispetto delle etichette.
Soffermati sulle indicazioni riguardanti il dosaggio dei fertilizzanti, vedrai che nemmeno le indicazioni dei flaconi Tropica sono rispettate, anzi sono mediamente triplicate in tutti gli allestimenti, indipendentemente dal fatto che siano più semplici o più "rognosi" ...
E' anche una questione di "obiettivi" che si intende raggiungere, di certo le foto saranno state scelte con cura per pubblicizzare marchio e prodotti, ma le incongruenze che hai notato tu sono molto evidenti :-bd
I mandarini sono l'essenza della vita...
cit. Christopher Mccandless

Avatar utente
Scardola
Top User
Messaggi: 693
Iscritto il: 27/11/13, 14:03

Re: etichette piante

Messaggio di Scardola » 03/09/2015, 12:29

Perché non avete mai letto le etichette delle piante carnivore prese dal fioraio...

Inviato dal mio C5303 utilizzando Tapatalk
Questi utenti hanno ringraziato Scardola per il messaggio:
raffaella150 (03/09/2015, 13:29)

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20538
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: etichette piante

Messaggio di Rox » 03/09/2015, 12:55

Clint... credi davvero che la ragazza nella foto...

Immagine

...sia diventata così perché usa le creme Somatoline ? :D

Credi davvero che questo gatto...

Immagine

...sia così perché mangia prodotti Gourmet ? ;)

Perché le aziende di acquaristica dovrebbero fare eccezione?
Nijk ha scritto:Le etichette delle piante danno solo un'indicazione di massima
...in questo caso, sbagliate. :-!!!
La Bacopa caroliniana crescerebbe fino a 30 cm, secondo loro, ed avrebbe una crescita più lenta dell'Hygrophila "Rosanervig".
Quest'ultima, sempre secondo loro, camperebbe con 25 W su 100 litri. :))
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
ocram
Ex-moderatore
Messaggi: 3857
Iscritto il: 02/04/15, 10:14

Re: etichette piante

Messaggio di ocram » 03/09/2015, 12:57

Domanda: chi legge quell'etichetta, l'acquariofilo medio che si affida ciecamente al commerciante zozzone che gli rifila di tutto oppure l'utente AF che arriva a comprare già informato su quella pianta?
Secondo me è il primo e, sempre secondo me, è già tanto se sa cosa significa quel 0.25 W/LTR.
Dove giace il frutto soffocante che giunse dalla mano del peccatore io partorirò i semi dei morti per dividerli con i vermi che si raccolgono nelle tenebre e circondano il mondo col potere delle loro vite...



Area X

Avatar utente
exacting
Ex-moderatore
Messaggi: 2585
Iscritto il: 11/12/13, 23:20

Re: etichette piante

Messaggio di exacting » 03/09/2015, 13:00

appunto! proprio perché so che non sono vere quelle info, ma sai... sono curioso, e quindi me le vado a leggere, ma cavolo... non mi puoi prendere per i fondelli in quel modo... e dire che la rosanervig è una pianta easy e si tiene a 0,25W/lt.... certo che cresce... ma mi ritrovo con uno stelo e due foglie :D

ps: la caroliniana che mi è arrivata insieme a quell'etichetta misurava già 35cm :))

il discorso è: io lo so tu lo sai, ma chi non sta qua ed è nuovo... povero lui... x_x
juwel lido120 white
dennerle 30lt minireef

Avatar utente
ocram
Ex-moderatore
Messaggi: 3857
Iscritto il: 02/04/15, 10:14

Re: etichette piante

Messaggio di ocram » 03/09/2015, 13:12

Dovrebbe informarsi nel web, come fanno le persone con un minimo di intelligenza, per qualsiasi cosa tra cui gli acquari!
Dove giace il frutto soffocante che giunse dalla mano del peccatore io partorirò i semi dei morti per dividerli con i vermi che si raccolgono nelle tenebre e circondano il mondo col potere delle loro vite...



Area X

Avatar utente
Nijk
Moderatore Globale
Messaggi: 5218
Iscritto il: 07/02/14, 14:35

Re: etichette piante

Messaggio di Nijk » 03/09/2015, 13:22

ocram ha scritto:Domanda: chi legge quell'etichetta, l'acquariofilo medio che si affida ciecamente al commerciante zozzone che gli rifila di tutto oppure l'utente AF che arriva a comprare già informato su quella pianta?
Secondo me è il primo e, sempre secondo me, è già tanto se sa cosa significa quel 0.25 W/LTR.
Precisiamo che tutte le aziende e non solo Tropica usano accompagnare le proprie piante con delle etichette contenenti queste indicazioni minime e sommarie ;)
A mio parere per chi è alle prime armi e si ritrova a dover scegliere tra 50 piante in un negozio è un aiuto da non disprezzare e che può magari anche far risparmiare qualche soldo inutilmente speso per piante troppo esigenti e più problematiche da tirare su, per chi invece è in una fase più avanzata non servono a molto e probabilmente nemmeno le legge ... il range è abbastanza ampio e ci potrebbero anche essere alcuni errori nella valutazione descritta all'interno dell'etichetta, sono d'accordo, ma perlomeno la differenza tra una Hygrophila rosanervig e una Hemianthus callicotrichoides è cosa giusta che sia in qualche modo segnalata #:-s
La cosa più anomala secondo me è che si punta così tanto a livello di marketing sulle piante e su tutti i prodotti correlati ma poi è raro trovare un acquario nuovo di fabbrica con una illuminazione adeguata per coltivarle veramente bene ~x(
Ps Comunque io la Hygrophila rosanerving l'ho coltivata sia con 25 w/l che con 0,5 w/l ma vi confesso che purtroppo le nervature rosate non le ho mai viste sulla pianta se non nel secondo caso e solo limitatamente alle foglie più alte e vicine alla superficie e quindi anche alle lampade, probabilmente con 1 w/l crescerebbe più bella e come nelle foto della tropica, ma ciò non toglie che comunque anche con poco si accontenta :D
I mandarini sono l'essenza della vita...
cit. Christopher Mccandless

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti