Avvio del mio primo acquario da 60 litri

Se hai tutto da imparare... benvenuto!

Moderatori: gem1978, roby70

Rispondi
Avatar utente
Melangy
star3
Messaggi: 276
Iscritto il: 12/11/14, 19:41
Profilo Completo

Avvio del mio primo acquario da 60 litri

  • Cita

Messaggio di Melangy » 16/11/2014, 20:37

Ciao a tutti :) sto supportando mio marito nell'avvio di un hobby che teneva nel "cassetto" da molti anni e al quale ora ha deciso di dedicarsi.
Siamo quindi alle primissime armi e ci stiamo informando attraverso forum e web già da un paio di mesi per cercare di fare una cosa fatta bene, non solo a livello estetico ma principalmente per il benessere del nostro nuovo ecosistema. Non vogliamo assolutamente fare soffrire né le bestiole né le piante, questo lo premetto perchè per noi è fondamentale :x
Abbiamo allestito un acquario della WAVE Poiseidon Riviera misura 60X30X42cm da 65 litri lordi, con filtro interno a comparti con spugne e canolicchi (un domani abbiamo intenzione di metterne uno esterno, per ora causa problemi di spazio teniamo questo).
L'acquario aveva i LED, li abbiamo rimossi e sostituiti con lampada a neon da 24 Watt marca WAVE mod. Tropical River 8500° K.
Il fondo è privo di fertilizzante, composto escusivamente da uno strato di ghiaino di 3/5 mm e più superficialmente da ghiaino nero Sulawesi per Gamberetti di 0,7-1,2 mm. L'acqua è quella di rete fatta decantare e mescolata con acqua demineralizzata. Somministriamo CO2.

La flora al momento è la seguente:
1° piano: Anubias Barteri nana, cespuglietti di Vesicularia Dubyana, una pallina di Anubias Cladophora;
2° piano: Cryptocoryne petchii, Microsorum Pteropus Latifoglia, un cespuglietto di Anubias Riccia;
Sfondo: Ceratophyllum Demersum (sono pochi ciuffi e ci stanno morendo :-s dobbiamo sostituirla con altra pianta a crescita veloce) e Limnophila heterophylla.

Come arredamento abbiamo messo una finta roccia piuttosto bassa che crea un ottimo nascondiglio, un'anfora con areatore e due legni Mopani: il più piccolo misura circa 15 cm e l'abbiamo sistemato verticalmente a mò di tronco d'albero e adornato con della Vesicularia legata con la lenza. L'altro è più grande ed è sistemato orizzontalmente con diversi nascondigli e passaggi per pesci piccoli.
Al momento come "ospiti" abbiamo mi sa una quarantina di Physa e qualche alga verde filamentosa :-l

Non potendoci permettere un acquario più grande di questo, abbiamo pensato di allevare delle Neocaridine (tipo davidi var. Yellow o Red Rili) e qualche pesciolino colorato (abbiamo 2 bambini piccoli che aspettano di ammirarli!).
Le prime le vorremmo colorate che risaltano tra il fondo nero e le piante verdi. Per quanto riguarda i pesci ci piacerebbero tantissimo mettere delle Microrasbora Danio Erythromicron e dei Pseudomugil Gertrudae :x eventualmente due gruppi da 6 esemplari ciascuno andrebbero bene per il mio 60 litri?
Siccome sono difficili da trovare, quali altri pesci NON TROPPO PROLIFICI mi consigliereste come alternativa?

I valori di riferimento dell'acqua (per le specie scelte) sono questi:
TEMPERATURA: 22/30°C
pH: 6,0/8,0
GH: 5/12° DGH


Chiedo scusa per il poema :ymblushing: Accetto i vostri preziosi consigli e vi ringrazio anticipatamente per la vostra attenzione! :-h

Immagine
(¯`•¸"Te la farò pagare salata!" disse la sogliola dopo aver litigato con l'aringa ¸•´¯)

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17238
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Profilo Completo
Contatta:

Re: Avvio del mio primo acquario da 60 litri

  • Cita

Messaggio di cuttlebone » 16/11/2014, 22:48

Benvenuta Melangy ;)
Partiamo dalla cosa più evidente, ovvero l'assoluta incompatibilità tra CO2 ed aeratore. Il secondo espelle la CO2 introdotta, che è invece molto utile alle piante. Ergo, spegnere l'aeratore ;)
Lo so, è bello, fa le bollicine, piace da matti ai bambini ma...non va bene ;)
Il Cerato sta morendo perché, in quanto pianta rapida, necessita di nitrati in quantità che voi non avete in quanto ancora privi di pesci.
L'indicazione del pH è piuttosto generica: 6/8. Tra i due valori ci passa il mondo ;)
Misurate i principali valori dell'acqua, pH, KH,GH, postando, magari, anche quelli dell'acquedotto in modo da capire come siete messi.
Verificati i valori dell'acqua, direi che potete scegliere la specie animale o vegetale "regina", ovvero quella attorno alla quale creare il vostro angolo di mondo sommerso.
È un passo importante, forse per certi aspetti limitante, ma che vi risparmierà tantissimi problemi in futuro semplificandovi la gestione e regalandovi tante soddisfazioni.
Le Neocaridina sono una bella soluzione, simpatiche rustiche e molto prolifiche. In 65 litri non avrete problemi ad ospitarne una nutrita comunità, anche con altri pesci ;)
Questi utenti hanno ringraziato cuttlebone per il messaggio:
Melangy (17/11/2014, 9:13)
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
Jack of all trades
Ex-moderatore
Messaggi: 1196
Iscritto il: 18/05/14, 9:41
Profilo Completo

Re: Avvio del mio primo acquario da 60 litri

  • Cita

Messaggio di Jack of all trades » 17/11/2014, 1:06

Melangy ha scritto: Chiedo scusa per il poema :ymblushing: Accetto i vostri preziosi consigli e vi ringrazio anticipatamente per la vostra attenzione! :-h
Scherzi? Più informazioni ci dai meglio è :)

Come detto da cuttlebone, l'areatore disperde la CO2, però può tornare utile in alcune situazioni, quindi non sconsolarti, è un bene averlo lì pronto per ogni evenienza. :-bd Tuttavia dalla foto pare che il livello dell'acqua sia basso, in modo tale che il filtro movimenti parecchio la superficie, anche questo crea una notevole dispersione di CO2. Se possibile alza un po' il livello dell'acqua, in modo che non vi sia più l'effetto "onde", e metti il diffusore della CO2 sotto al getto del filtro, così le bolle vagheranno di più nella vasca prima di raggiungere la superficie, e si scioglieranno quindi maggiormente ;)

Per le Physa non preoccuparti, sono spesso ospiti inaspettati, ma non dannosi, tutt'altro, si nutrono di detriti e di piccole alghette. Poi, dal mio punto di vista, fanno un po' di compagnia durante la maturazione :D
Le filamentose invece nei primi mesi successivi all'avvio sono ospiti consueti.
Non rimuoverle manualmente, rischi di trovarti con qualcosa di ben peggiore, come i cianobatteri. Devi solo avere pazienza. Se vuoi approfondire, ti rimando all'articolo del nostro portale: Alghe filamentose in acquario: Oedogonium capillare

Per il Cerato c'è poco da fare, puoi lasciarlo galleggiante e vedere se si riprende. Al momento non aggiungerei un'altra pianta rapida, rischi che faccia la stessa fine per lo stesso problema che cuttlebone ti ha spiegato :)

Aspettiamo i risultati dei tuoi test, per i quali puoi usare anche le striscette, oppure fartelo fare in negozio se ne hai la possibilità.

Ti saluto con un paio di domande:
- Quando hai avviato l'acquario?
- La Limnophila invece come sta? Dà segni di crescita?
- Quante ore al giorno stanno accese le luci?

Facci sapere :-h
Questi utenti hanno ringraziato Jack of all trades per il messaggio:
Melangy (17/11/2014, 9:13)

Avatar utente
Melangy
star3
Messaggi: 276
Iscritto il: 12/11/14, 19:41
Profilo Completo

Re: Avvio del mio primo acquario da 60 litri

  • Cita

Messaggio di Melangy » 17/11/2014, 9:46

Grazie mille delle risposte e dei consigli, siete davvero preziosi e gentili!
Avevo paura di dilungarmi troppo e non l'ho scritto, quindi lo specifico ora.
Questi sono i dati attuali dell'acqua del mio acquario:
TEMPERATURA: 24° (il mese scorso era di circa 28° ma ci regoleremo per gli animali)
pH: 7,8
GH 12
KH 9

L'acqua di rete ha invece questi parametri:
pH 7
GH 17
KH 15

Sappiamo bene che areatore e diffusore di CO2 non vanno d'accordo tra loro, ma come ha detto Jack lo usiamo solo in base alle necessità :D
La Limnophila stava alla grande fino a settimana scorsa, l'abbiamo anche potata e ripiantata....poi è ingiallita e non so perchè :(

L'acquario è partito il 27 settembre 2014, direi che è maturo no? :ymparty:

Grazie ancora per il supporto :ymblushing:
(¯`•¸"Te la farò pagare salata!" disse la sogliola dopo aver litigato con l'aringa ¸•´¯)

Avatar utente
Melangy
star3
Messaggi: 276
Iscritto il: 12/11/14, 19:41
Profilo Completo

Re: Avvio del mio primo acquario da 60 litri

  • Cita

Messaggio di Melangy » 17/11/2014, 9:48

Dimenticavo...le luci le teniamo accese dalle 10,30 alle 22.30 (12h)
(¯`•¸"Te la farò pagare salata!" disse la sogliola dopo aver litigato con l'aringa ¸•´¯)

Avatar utente
Stifen
Top User
Messaggi: 1504
Iscritto il: 02/12/13, 15:53
Profilo Completo

Re: Avvio del mio primo acquario da 60 litri

  • Cita

Messaggio di Stifen » 17/11/2014, 10:24

Se vorrai mettere i gamberetti ricorda che poi dovrai prestare molta attenzione alla fertilizzazione di ferro perchè rischieresti di farle fuori... io comincerei coi pesci in modo da fornire un pò di azoto alle piante.

La luce per 12 ore ti ha mai creato problemi di alghe? sono tante 12 ore... non che siano un male ma solitamente si parte dalle 4-5 incrementando di 30 minuti a settimana fino a tot... con le tue piante io mi fermerei alle 8-9.
Ricorda che tante ore di luce e pochi w, le alghe sono felici; tanta potenza per poche ore le piante sono felici e le alghe meno.

Sullo sfondo se vuoi puoi mettere un cartoncino nero preso in tabaccheria a 50 centesimi, vedrai che la vasca avrà un altro effetto!!!
Melangy ha scritto:L'acquario è partito il 27 settembre 2014, direi che è maturo no?
Il filtro è maturo quasi sicuramente e non dovresti avere problemi di nitrati e i pesciotti puoi inserirli tranquillamente... per la maturazione vera e propria della vasca ci vorrà qualche mese in più, ma nulla di preoccupante!!!
Questi utenti hanno ringraziato Stifen per il messaggio:
Melangy (17/11/2014, 13:41)
Quello che non c'è, non si rompe! - (Henry Ford)

Avatar utente
Tsar
Ex-moderatore
Messaggi: 1934
Iscritto il: 01/02/14, 15:18
Profilo Completo

Re: Avvio del mio primo acquario da 60 litri

  • Cita

Messaggio di Tsar » 17/11/2014, 10:32

Melangy ha scritto:La Limnophila stava alla grande fino a settimana scorsa, l'abbiamo anche potata e ripiantata....poi è ingiallita e non so perchè :(
Probabilmente stava usando le sue riserve e quel poco che aveva trovato nell'acqua di rete. L'esaurimento dei nutrienti, unito allo stress per la potatura, la sta portando alla morte. Sarà necessario pensare di iniziare a nutrirle queste piante, che ne pensi? :)

Hai già letto l'articolo: Fertilizzazione in acquario e protocollo PMDD?
Melangy ha scritto:pH: 7,8
KH 9
Ok che disperdi CO2 con l'areatore (spegnilo :D ) ma stai a livelli davvero bassissimi...
Che tipo di impianto CO2 stai usando? Come hai regolato l'erogazione?
Melangy ha scritto:Dimenticavo...le luci le teniamo accese dalle 10,30 alle 22.30 (12h)
E' un po' troppo... in genere si consigliano 8-9 ore, che possono salire a 10-11 in caso di allestimenti particolari (tipo gli amazzonici). :)
Questi utenti hanno ringraziato Tsar per il messaggio:
Melangy (17/11/2014, 13:42)
Immagine
Si dice in giro che io abbia trovato Dio. Lo ritengo improbabile poiché ho già molte difficoltà nel trovare le mie chiavi, ed esiste una prova empirica che loro esistano. Terry Pratchett

Avatar utente
sailplane
star3
Messaggi: 1515
Iscritto il: 20/10/13, 0:46
Profilo Completo

Re: Avvio del mio primo acquario da 60 litri

  • Cita

Messaggio di sailplane » 17/11/2014, 12:08

Un mio plauso personale, capita ben di rado di incrociare persone alla prima esperienza, che si interessimo maggiormente a ricreare l'ambiente adatto, piuttosto che informarsi sulle caretteristiche tecniche dei materiali utilizzati :ymapplause:
Dal mio punto di vista siete sicuramente partiti con il piede giusto :-bd
Melangy ha scritto:direi che è maturo no?
Non sono sicuramente un patito delle misurazioni dei valori, in casa non manca mai però, il test per gli NO2-, valido aiuto per comprendere se le ipotesi (sovente esatte..) corrispondono alla realtà.
Questi utenti hanno ringraziato sailplane per il messaggio:
Melangy (17/11/2014, 13:43)
"La teoria è quando si sa tutto e niente funziona. La pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perché"...
Pagina Faccialibro
https://www.facebook.com/acquariofiliafacile?fref=ts

Avatar utente
Melangy
star3
Messaggi: 276
Iscritto il: 12/11/14, 19:41
Profilo Completo

Re: Avvio del mio primo acquario da 60 litri

  • Cita

Messaggio di Melangy » 17/11/2014, 14:13

Per Stifen:
Si, proprio per il bene dei gamberetti abbiamo scelto di non usare un fondo fertilizzato.
Mi leggerò un pò di articoli su questo forum per capire come fare con le piante :)
Per quanto riguarda le luci, ignoravo completamente che andavano applicate solo 8 ore :-\ effettivamente lessi l'articolo che trattava delle alghe e dei 10 errori più comuni: l'assenza di luce per 3 giorni è uno dei truchetti per combatterle, quindi ora mi regolerò :D
Il cartoncino nero ce l'ho in casa, oggi faccio le prove...grazie per la dritta!!! :-bd

Per Tsar:
Povere le mie piantine a crescita veloce :-s oggi mi studio i protocolli per la fertilizzazione, grazie mille per il link!
L'impianto CO2 è di tipo artigianale (bottiglia con fermentazione di lievito di birra) :ymblushing: emette circa 15 bolle al minuto. Sono poche, l'ho capito x_x Dico a mio marito di incrementare :D
PS: l'areatore è quasi sempre spento, tranquillo ;)

Per sailplane:
Grazie di cuore per il plauso, per noi è davvero importante che le bestiole si sentano come a "casa" loro :x
il test per gli NO2- insieme al PHmetro e al CONDUTTIVIMETRO sono in lista per essere acquistati in questi giorni. Al momento abbiamo usato solo le gocce per pH, GH e KH.

DOMANDONA per tutti: con i valori attuali, tenendo anche conto della moria delle piante a crescita rapida, come mi devo muovere nell'immediato?
Fertilizzo prima e acquisto i pesci poi? I gamberetti vanno dopo...o quando? :-?
(¯`•¸"Te la farò pagare salata!" disse la sogliola dopo aver litigato con l'aringa ¸•´¯)

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17238
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Profilo Completo
Contatta:

Avvio del mio primo acquario da 60 litri

  • Cita

Messaggio di cuttlebone » 17/11/2014, 14:20

Potresti cominciare a "scegliere", tra quelle compatibili con quei valori, LA pianta o IL pesce che ti piace/ciono di più, e su quella scelta costruire il resto della vasca.
Cominci con l'inserire i pesci e qualche pianta, aumentando progressivamente.
Nella scelta dei pesci e delle piante, decidi se vorrai o no le Neocaridina perché in qualche misura ti limitano.
La mia esperienza di convivenza Endler e Neocaridine è più che positiva (l'hai vista anche tu); considera anche che una qualche fertilizzazione la potrai fare anche con gli invertebrati. Ciò significa che puoi scegliere "abbastanza" liberamente le piante da introdurre.
Per pesci e piante, ti affido agli esperi che sapranno ben consigliarti.
Questi utenti hanno ringraziato cuttlebone per il messaggio:
Melangy (17/11/2014, 14:41)
"Fotti il sistema. Studia!"

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Wavearrow e 5 ospiti